martedì 29 settembre 2009 0 vostri commenti

Lettere da... "quelli che prendo 700 euro al mese"

...le denunce dei lavoratori arrivate a repubblica...

"Sono dipendente di un'azienda artigianale che non riceve lo stipendio da tre mesi. Ho una famiglia, una bambina piccola e scadenze mensili di pagare, non ho la cassa integrazione, ma solo un eventuale licenziamento"...
"Alla faccia dell'ottimismo dei nostri governanti, l'unica certezza è l'incertezza di tutto"...
"A maggio il datore di lavoro ha chiesto cassa ordinaria a rotazione per tre mesi e ora ne ha richiesti altri tre. Il mio stipendio di luglio netto con due settimane di cig ammonta a 777,34 euro! Dato che ho un mutuo casa di 693 euro al mese, non so come fare se la situazione andrà avanti così"...
"Tutti licenziati a dicembre 2008. Ho atteso circa 4 mesi prima di poter usufruire del regime di disoccupazione ordinaria che è ormai finita; da mesi cerco e chiedo in giro senza esito e finita la disoccupazione non ho altre fonti di sostentamento"...
"La crisi è lunga e la stiamo pagando solo noi operai. Io con 700 euro al mese faccio una grande fatica a vivere, ho razionalizzato tutto a casa, mio figlio non può più andare a lezione di inglese: è un'ingiustizia sociale"...
2 vostri commenti

29settembre, seduti in quella trasmissione stanno pensando a lui... la celebrazione di Silvio a UnoMattina... ecco i suoi regali al paese.




Seduto in quel caffè io non pensavo a te...
Questi non erano in un caffè ma negli studi Rai e stavano pensando proprio a lui...
"Chiamatemi più spesso, perché così mi sento meno solo", parola del premier.
Susanna Petruni e a Stefano Ziantoni, conduttori di Uno mattina... "siamo qui ogni mattina questa è anche casa sua"
"Vi prendo in parola"..."Il nostro paese ha saputo reagire meglio degli altri alla crisi. Ora ci sono le condizioni per riprendere il cammino verso lo sviluppo"... la Rai si inchina e fa gli auguri al Papi... il padrone deve essere festeggiato...

...ecco i regali che ha fatto e che sta facendo al paese...
...legge Gasparri sulla rai tv...
...falso in bilancio...
...le rogatorie internazionali...
...lodo Schifani...
...legge Cirami-Carrara sul legittimo sospetto...
...legge salva Previti...
...legge Pittelli per intralciare le indagini sulla corruzione...
...condoni fiscali...
...scudo fiscale...
...proposta di Ghedini per far diventare reato leggero la bancarotta fraudolenta...
...legge ex Cirielli...
...lodo Alfano...
...la Bossi-Fini...
...il reato di clandestinità...
...i respingimenti...
...l'eroe Mangano...
...i grandi cantieri mai partiti...
...l'editto bulgaro su Biagi-Santoro-Luttazzi...
...il decreto salvaladri del 94...
...la legge Mammì...
...il fascisti al governo...
...la costituzione stralciata...
...livellamento verso il basso della cultura italiana...
...scuola pubblica ridotta in mille pezzi...
...la legge sulle successioni...
...decreto salva rete4...
...rete4...
...divieto delle intercettazioni...
...decreto sicurezza...
...le ronde...
...la scomparsa dei rifiuti di Napoli ma avvenuta...
...occupazione abusiva della rai...
...distruzione del servizio pubblico...
...scomparsa completa dei fatti dall'informazione...
...scomparsa dell'informazione...
...rincoglionimento mediatico...
...frantumazione dell'immagine del paese all'estero...
...aver plasmato gli italiani a sua immagine e somiglianza...
...aver trasformato un paese in un regime nel totale menefreghismo degli italiani...
0 vostri commenti

Passaparola. Travaglio..."lo scudo delinquenzale"

lunedì 28 settembre 2009 3 vostri commenti

Benedetto XVI "ci vogliono persone credenti e credibili"... già anche io credo... di aver visto molti credenti a villa certosa

"C’è oggi bisogno di persone che siano credenti e credibili, pronte a diffondere in ogni ambito della società quei principi e ideali cristiani ai quali si ispira la loro azione. Questa è la santità, che spinge a compiere il proprio dovere con fedeltà e coraggio, guardando non al proprio interesse egoistico, bensì al bene comune, e ricercando in ogni momento la volontà divina", Benedetto XVI

Suona la sveglia... apro gli occhi... un altro giorno e si va a lavorare.
Un altro giorno giorno... penso magari questo sarà migliore, chissà finalmente non sarò costretto a leggere e commentare episodio assurdi che oramai capitano giornalmente nel mio paese...
Speranza...
...chissà oggi non sarò costretto a sentire dichiarazione del tipo "staremo qui per sempre"... "andate a morire ammazzati"... "sono il migliore degli ultimi 150 anni"...
No! Non l'accendo la Tv, mi rifiuto basta... tanto non ha senso. E la radio? No no resisto.
Via si esce. Scale... prendo lo scooter... traffico della madonna come al solito, strada fatta a memoria...
Colazione... di corsa... Pensiero mattutino ricorrente... chissà se oggi?!? No oggi no.
Edicola... giornale del mattino...
"...credenti e credibili..."
Io credo si...
...credo che il papa non sia più credibile e con lui il vaticano...
...credo che non abbia il diritto di parlare degli affari del nostro paese...
...credo che debba portare rispetto per i laici... che lo ospitano...
...credo che debba portare rispetto per quelli che credono ad altro... qualsiasi cosa d'altro...
...credo che debba affacciarsi al balcone a san pietro e dire finalmente la verità... solo la verità...
...credo che di politici credenti ne abbiamo visti tanti... e ora infatti non stiamo benissimo...
...credo di aver visto molti credenti... a villa certosa...
...credo di aver visto molti credenti... nei tribunali...
...credo di aver visto un papi credente e che si vende come credibile...
...credo di aver visto mafiosi entrare in chiesa...
...credo di aver visto annuire ad una predica sull'aiutare il prossimo... uscire dalla messa e scansare l'immigrato...
...credo che il papa debba spiegare dei rapporti Vaticano P2...
...credo che debba e spiegare dell'appoggio della chiesa alle dittature sudamericane...
...credo al chiesa vera non si più il papa e il suo seguito...
...credo che si giusto che il vaticano paghi le tasse...
...credo...
...che se lo avesse sentito Gesù Cristo avrebbe detto "perdonalo perchè non sa quello che dice"...

0 vostri commenti

Festa nazionale della libertà... quello sul palco era Hinkel o l'Imperatore di Arcore? Guardare per decidere...







Dichiarazioni di democratiche di un dittatore...

...Berlusconi alla Festa nazionale della libertà a Milano...

"Vi porto i saluti di un signore, di un signore abbronzato. Si chiama...si chiama...Barack Obama. In spiaggia vanno in due perchè è abbronzata anche la moglie Michelle Non ci crederete ma è vero"

"Con Obama i rapporti sono facili, è una persona ironica ed autoironica e devo darvi una buona notizia: è uno molto bravo. Quando lo vedevamo parlare con il gobbo, con tutto scritto davanti, ci chiedevamo se fosse solo uno che sa leggere bene. Invece c’è, e alla grande, e questa è una cosa che ci deve rendere contenti e soddisfatti, perchè abbiamo bisogno che la più grande democrazia del mondo sia in mani affidabili, per decidere insieme a noi ma con grande peso proprio del nostro destino negli anni a venire"

"Abbiamo agito prima degli altri, abbiamo garantito gli ammortizzatori sociali a tutti coloro che hanno perso il lavoro e abbiamo scoperto che abbiamo un sistema bancario più solido degli altri perchè siamo grandi risparmiatori"

"Abbiamo lavorato bene, sono orgoglioso di ciò che abbiamo fatto, e della mia squadra di
governo, delle mie ministre, tutti sanno che ho un debole per l’altra metà del cielo.... Rispetteremo il programma, è il patto che abbiamo fatto con i nostri elettori. Lavoreremo bene nei prossimi quattro anni, perchè abbiamo introdotto nella politica due elementi nuovi: governabilità e rispetto degli impegni presi. Renderemo l’Italia più libera e più giusta"

"Martedì festeggerò i miei 27, anzi no 37 anni (sapete che non sono forte in matematica)
consegnando, dopo le prime 94 villette, i primi 500 di 4 mila appartamenti per i 30 mila terremotati che hanno perso la casa"

"Da 15 anni noi lavoriamo per realizzare i sogni, le attese, le speranze degli italiani. Siamo la garanzia e il baluardo della libertà"

"Noi siamo un grande partito con opinioni non univoche ma la ricchezza di opinioni è una ricchezza. Poi voteremo al nostro interno e tutti dovranno adeguarsi a questa decisione ma questo ovviamente non vale per i temi in cui c’è la libertà di coscienza perchè a tutti è garantita la libertà di coscienza"

"Tira giù quel cartello, anche gli altri devono vedere come sono bello"

"Non vedo perchè debbano diminuire le mie potenziali nuove fidanzate"

"Un piccolo avvertimento ai signori che non ci votano: la sinistra ha un programma ben preciso. Vuole farci perdere libertà nelle nostre operazioni di spesa, rimettere l’Ici, aumentare la tassa sulle rendite finanziarie, diminuire il debito pubblico che ha creato introducendo un’imposta patrimoniale progressiva. Fin quando saremo maggioranza del Paese questo non potrà succedere"

"E non dimentichiamoci, che la sinistra italiana è sempre comunista"

"Fino a quando saremo qui, e dato che saremo qui per sempre questo Stato non lo permetteremo mai"
domenica 27 settembre 2009 0 vostri commenti

Roma. 26 settembre, il popolo dell'agenda rossa chiede verità

0 vostri commenti

Youtube cancella Grillo... quando la censura raggiunge il web


...l'ombra lunga della censura che oscura anche il web...
0 vostri commenti

Le lezioni di galateo di Silvio... come accogliere una first lady

0 vostri commenti

Il ritorno di De Michelis... consulente di Brunetta il ministro dell'Italia che lavora

..."Mi è stato chiesto di collaborare con il ministro Brunetta, ma sulle cose che decide lui"..."Ho già cominciato il mio nuovo lavoro, ma non voglio enfatizzare la cosa"...

Parole di un signore che si chiama Gianni De Michelis... un signore che stato indagato durante il periodo di tangentopoli... e non solo... pure condannato. Un signore che ha subito più di 35 diversi procedimenti giudiziari... assolto alcune volte ma condannato per altre... risultato grazie ai vari patteggiamenti 2 anni e 6 mesi... vedere ad esempio tangenti autostrade del Veneto... altri mesi per lo scandalo Enimont...

Un signore che durante la bella vita craxiana lasciava i conti non pagati all'Hotel Plaza di Roma... come quello lasciato nel 93... 490 milioni di vecchie lire... già... chissà chi l'avrà pagate poi... extra finanziaria...

Un signore che faceva il fannullone alle spese degli italiani.... uno che il Tribunale ha condannato per corruzione specificando che il suo malaffare "alimentava il suo principesco stile di vita sia privata"...tradotto, mentre l'italia affondava lui continuava a sguazzare nell'oro.

Bene. Questo signore riceverà ancora una volta uno stipendio grazie al contributo di noi poveri contribuenti. Grazie alle buste paga... a quelle dei fannulloni come dice Brunetta. Già proprio lui che attacca tutti i lavoratori pubblici, che attacca i registi e gli attori che a suo dire non hanno mai lavorato, proprio lui porta una condannato per corruzione... uno con la specializzazione in feste e festini (forse e per questo che l'hanno chiamato).

De Michelis farà il consulente del ministro Brunetta... un'altra perla è stata aggiunta al museo degli orrori del governo..."Non darei a questa cosa alcun connotato di straordinarietà"... parola dell'ex ministro... già in questo ha pienamente ragione, non ci dobbiamo più meravigliare, ormai ci hanno abituato al peggio... quindi stia tranquillo nessuna straordinarietà... l'unica cosa che ci concediamo è la tristezza che ci coglie ogni volta che pensiamo a quello che stanno facendo al paese... questi vanno in Tv insultano la gente ceh ogni mattina si alza e va a lavorare... insultano la sinistra che lotta per qualcosa... insultano e nel frattempo fanno rientrare dalla porta di servizio... ex piduisti... faccendieri... corrotti... corruttori... tangentisti... mafiosi... intanto l'importante è apparire e tacere il resto.

sabato 26 settembre 2009 3 vostri commenti

Non ci sono dubbi vedendo questo video effettivamente Berlusconi è da premio Nobel... e poi col nuovo inno. Qualcuno ci può gentilmente salvare?





...siamo i soliti antitaliani come dice la stampa di regime... invece di essere fieri e onorati del comitato che propone Berlusconi al nobel per la Pace, siamo sempre pronti a criticare... non ci basta essere gli zimbelli d'Europa per la nostra situazione interna no! Vogliamo andare oltre e far vedere al resto del mondo che il nostro paese quando tocca il fondo inizia a scavare e scavare... perché non c'è mai fine alla vargogna.
venerdì 25 settembre 2009 0 vostri commenti

L'intervento dell'ospite Travaglio ad Annozero

1 vostri commenti

La Carfagna querela Repubblica e vuole 900mila euro... perché non la citiamo per occupazione abusiva di ruolo ministeriale?


Due articoli hanno indispettito il ministro... il primo del 9 luglio 2008, ovvero il resoconto del "No Cav Day", con tanto di comizio di Sabina Guzzanti, e l'altro del 6 agosto 2009, una sorta di resoconto dei commenti dei giornali stranieri sull'affare di Bari.

Questo il pensiero dell'avvocato del ministro Carfagna..."L'autore dell'articolo del 9 luglio 2008 ritiene di dover riportare testualmente le frasi "osteria delle ministre... se a letto sei un portento figuriamoci in Parlamento". "... Non può diventare ministro una che gli ha succhiato l'uccello", riferendosi evidentemente al presidente del Consiglio"..."Un ipotetico nastro... nel quale Mara Carfagna (amante quasi ufficiale) e Maria Stella Gelmini (le due sono definite bimbe) addirittura si interrogano reciprocamente per sapere come soddisfare al meglio il primo ministro"..."parole talmente offensive della reputazione e della dignità di un personaggio politico con incarico istituzionale"..."non trovano precedenti nel nostro paese"..."Le espressioni "succhiato l'uccello", "amante quasi ufficiale", "come soddisfare il primo ministro" e "evocano le iniezioni che deve farsi prima di ogni rapporto" hanno travalicato il limite della continenza"...ancora continua l'avvocato del Carfagna..."Il Ministro si è trovato nella condizione di dover evitare interviste al fine di non dare ulteriore eco alle false notizie".

Risultato il ministro chiede 900 mila euro a Repubblica per le offese peccato però che si è guardata bene da citare in giudizio anche il Foglio che aveva riportato le frasi delle da Sabina Guzzanti... d'altra parte come si fa a citare in giudizio il Papi...

Ho un'idea perché non citiamo in giudizio la Carfagna per occupazione abusiva di posto ministeriale!
0 vostri commenti

Sarkozy... un leader che vuole essere sempre all'altezza...




...quando la politica ha bisogno di un sostegno... c'è chi usa il tacco rialzato chi invece si affida alla pedana...
2 vostri commenti

Annozero... Bocca non parla di Feltri "perché quelli come lui fanno paura"...e se anche Facci dice "c'è un regime" siamo rovinati



Dopo aver ascoltato l'intervista di Giorgio Bocca confesso di aver provato un brivido di paura lungo la schiena... un ex partigiano che dichiara di non voler dire niente su Feltri perché ci sono persone che fanno paura di cui lui non vuole parlare... lui che ha combattutto i fascisti... che ha fatto la resistenza... mi domando che speranza possiamo avere noi. Ho visto Bocca davvero stanco... spaventato per il destino del paese... stufo e avvilito per aver contribuito alla libertà di un popolo che si sta buttando nella spazzatura giorno dopo giorno.

Il secondo brivido l'ho avuto ascoltando Facci, giornalista di libero... già proprio lui quello che andava in giro nelle trasmissioni gridando a tutti che i comunisti sono pazzi... che di pietro è un pazzo... che vedono cospirazioni ovunque... ospite più volte da Santoro pronto a difendere sempre il governo... bene lo stesso Facci, interistato in una sala immensamente bianca che mi ha fatto pensare a Lele Mora in Videocracy (si vede che hanno lo stesso arredatore), alla domanda del giornalista "adesso c'è un problema di mancata informazione nel nostro paese?"...risposta "Si"... attenzione giornalista di Libero, ex de Il Giornale... ex dipendente mediaset... che confessa c'è un problema di informazione. Ma il Facci non si smentisce mai provate a leggere la sua pagina di Wikipedia... bloccata per azioni legali nei confronti dei redattori... se lo dice lui che nel nostro paese c'è un porblema di informazione...
5 vostri commenti

Una mail pubblicata da Il Giornale ci fa capire quale è il progetto del regime... cervelli abituati alla censura.

Quella che segue è una mail pubblicata da Il Giornale dell'imperatore martedì 15 settembre 2009... una lettera dal contenuto inequivocabile e che dovrebbe far pensare seriamente al pericolo che si sta correndo nel paese. Il problema è proprio questo... il lavoro meticoloso iniziato dagli anni 80 e proseguito poi con l'ingresso in campo del 94 ha proprio come obiettivo quello che leggerete nella mail... cioè pensare che tutto sia normale... che non avere libertà sia una cosa normale così come la soppressione del diverso...

"Non riesco a capacitarmi del fatto che si tolleri con tanta leggerezza il proliferare di giornali nuovi, vedi quello di Marco Travaglio, l’uomo più viscido della sinistra disfattista e sempre alla ricerca di nuovi modi per indebolire il premier, vista la continua ascesa dello stesso nel consenso degli italiani. Possibile che l’avvocato Ghedini non riesca a trovare un reato plausibile per la chiusura di queste «vipere» che strisciano con il continuo intento di mordere il premier e causarne la morte politica? Un giornale che palesemente offende e denigra il capo del governo va subito chiuso. Lasciamo poi le critiche a chi è nato per criticare tutti gli avversari politici. Una volta creato l’esempio gli altri giornali di sinistra si guarderanno dal continuare ad offendere il premier e la sua coalizione. Possibile che non si riesca a trovare una norma che preveda l’attentato morale al capo del governo? Io credo che l’unica soluzione a questo continuo stillicidio di calunnie sia quello di rispondere con i sistemi usati (che io non approvo) da Putin nei confronti della Georgia, e della Cina nei confronti dei monaci tibetani: «La forza». Dopo una serie di bastonate inflitte a Franceschini, D’Alema, Travaglio, Santoro e Maurizio Mannoni, si vedrebbero subito i risultati, si vedrebbe il ritorno del rispetto nei confronti di Berlusconi."

...si salvi chi può...
giovedì 24 settembre 2009 0 vostri commenti

Il servizio pubblico ormai è un reality e il grande fratello di Arcore decide chi mettere in nomination

...''Cosa sarebbe la Rai senza Report, senza Che tempo che fa, senza Ballarò?"..."Non ci sto a sentirmi in nomination"...

...le parole sono di Michele Santoro con le quali apre la prima puntata di Annozero... siamo tutti in nomination... tutti sotto controllo, tutti invitati a tenere la testa bassa, con o senza contratto, perché il grande fratello vigila, il grande fratello è ovunque, il grande fratello vede tutto... vede e non fa vedere... giudica e non vuole che si giudichi... questo è il quadro dell'informazione... questo è quello che ci aspetta... trovate una galleria come in tempo di guerra... rifugiatevi... i bombardamenti sono iniziati... la democrazia è da tempo sotto attacco e qualcuno non se ne accroge neanche...
0 vostri commenti

La politica degli amici degli amici sta per far saltare il processo a Palermo, per calunnia, a Dell'Utri. Siamo ormai un paese occupato.

...e fu così che gli amici degli amici degli amici degli amici... si ricordarono che uno di loro è ancora da salvare...

Processo Dell'Utri per calunnia nie confronti dei pentiti di mafia che lo avevano accusato di far parte della cosca... processo che ora rischia di essere rinviato e spostato. Sapete perchè? Bene... no anzi male... i componenti pidiellini della commissione antimafia hanno espressamente chiamato come consulente il giudice Scaduti... direte ben per lui ha un lavoro in più. Non proprio. Peccato che il giudice Scaduti sia proprio quello che avrebbe dovuto giudicare Dell'Utri... peccato che il giudice Scaduti accettando la consulenza non possa tenere le due cariche... peccato che in questo modo dovrà essere tutto spostato... rinviato... queste persone ammazzano per la seconda volta tutti i caduti per mafia... tutti coloro che hanno dato la vita per il paese, per la giustizia, per la verità.
Coincidenze? No... Il fatto è che una combricola di delinquenti è al governo di questo paese... e lo sta plasmando con comodo... piano piano... partendo dalle piccole leggi... passando per quelle ad personam... occupando gli schermi e le pagine del giornale... portando le persone che occupano i punti strategici dalla loro parte.
La politica degli amici degli amici sta mettendo in atto la strategia... nessuno deve rimanere a terra... si salvano tutti... marcello per primo figuriamoci. Il piano che aveva previsto Licio Gelli si sta compiendo, dovrebbe chiedere i diritti, passando ogni giorno di livello. Forse un giorno ci sveglieremo non sapendo più distinguere ciò che è vero e ciò che appare... i buoni dai cattivi...
Siamo ormai un paese occupato...
0 vostri commenti

A dicembre va ora in onda il processo del... re.

Il 21 dicembre avremo il piacere di vede su ex maestà Vittorio Emanuele di Savoia in un reality? No. Ospite al costanzo? No. Inviato speciale al Quelli che il calcio? No. In visita dal Papa? No. In visita dal Papi? No. Al calcio di inizio della partita del cuore? No...

...nell'aula del Tribunale di Potenza... perché sarà processato con l'accusa di essere uno degli organizzatori di una holding del malaffare e corruzione di funzionari pubblici del monopolio.... vicenda che si tira avanti nei corridio dei palazzi di giustizia da 6 anni... a volte la giustizia arriva... speriamo....
0 vostri commenti

Informazione. La buona notizia è che "Il Fatto" fa dell'ottimo giornalismo... la brutta è che stanno distruggendo la Rai

Ieri abbiamo potuto trovare in edicola "Il Fatto quotidiano" di Padellaro-Travaglio... un giornale ricco di firme importanti, slegato dai partiti e senza il minimo finanziamento pubblico... spero proprio che l'avventura continui.
Dico così perché leggendo quegli articoli, d'inchiesta, ho come respirato un senso profondo di libertà... ho nuovamente assaporato il gusto di leggere un giornale... di seguire un servizio. Attenzione non sto dicendo che sono gli unici, ma ho davvero gustato ogni articolo e soprattutto la volontà di far emergere ciò che il giornalismo "pubblico" dimentica completamente di menzionare...
Ieri nel primo numero ad esempio "Il Fatto" ha tirato fuori dai cassetti dimenticati i guai giudiziari del fido di Berlusconi Letta... dieci mesi sotto inchiesta per gli appalti sull'immigrazione e mai una notizia apparsa su un Tg. Poi logicamente ampio spazio alla vergognosa vicenda che sta riguardando Annozero... una conferenza stampa imbarazzante dove il direttore della rete 2 dichiara che non apprezza il lavoro dell'equipe di Santoro... come a voler far sapere a tutti... cioè i padroni... cioè la maggioranza ma anche qualche personaggio dell'opposizione che non gradisce gli appunti di Annozero.... come dire "io sono il direttore ma non c'entro nulla con quello che dicono questi farabutti"...
Oggi il Fatto in prima pagina vuole richiamare ancora una volta l'attenzione degli italiani sul Rai... sul servizio pubblico che sta subendo un attacco per quanto riguarda la libertà di stampa... ma un attacco strano, una manovra che tende a far fuori trasmissioni tipo Report, le inchieste di Iacona, Annozero, programmi che costano poco e che hanno ottimi ascolti. Programmi che seguendo la logica dovrebbero essere tutelati dai vertici... come trasmissioni utili all'azienda... invece sono proprio quelli presi di mira... perchè tutta l'informazione deve essere dirottata sulle reti del premier che non dimentica di essere un imprenditore... pubblicità... introiti... e intanto costruzione dell'informazione.
L'obiettivo è fare implodere il servizio pubblico... renderlo pesante economicamente... tagliare fuori chi alza la testa... chi cerca di fare inchieste... insomma chi vuol fare il giornalista... come stanno cercando di fare Padellaro, Travaglio e tutto il resto del gruppo... giornalismo... inchieste che possano provare ad aprire gli occhi a tutti quelli che ancora si fidano dell'imperatore di Arcore.
0 vostri commenti

Genova. La città spera ancora nel suo parco in pieno centro... sospesi i lavori all'Acquasola



Il Consiglio di Stato ha bloccato i lavori per il parcheggio "vergogna" dell'Acquasola... una piccola buona notizia che permette alla mia città di sperare ancora... un parco secolare vale ancora qualcosa contro un parcheggio in pieno centro in questo paese o no?
0 vostri commenti

Berlusconi contestato davanti all'Onu... fugge vedendo l'agenda rossa di Borsellino



...come un imperatore scende dalla carrozza... un colpetto ai tacchi... una sistematina alla camicia... poi una voce "Silvio!! Silvio!"... alza il braccio saluta... saranno i soliti fans... convinto, sicuro, va verso il gruppetto... ma cosa... co... un'agenda... un'agenda rossa... e quel nome... "Borsellino"... meglio fuggire...
mercoledì 23 settembre 2009 0 vostri commenti

Annozero in forse... come la democrazia in questo paese alla ricerca di un nuovo editto bulgaro



Oggi in edicola troverete "Il Fatto quotidiano" nuovo giornale di Travaglio- Padellaro. Una buona notizia nel panorama desolante dell'informazione in questo paese. Speriamo sinceramente che l'iniziativa trovi seguito e soprattutto lettori.
Esce in un momento davvero difficile... un momento quasi imbarazzante per la nostra democrazia. Ieri la conferenza stampa organizzata dal direttore di Rai Due con la presenza di Santoro e Travaglio per presentare l'inizio delle puntate di Annozero. Davvero inizio delle puntate? Mi chiedo questo perché l'atmosfera che si poteva captare nella conferenza di ieri era veramente quella di nemici schierati nelle proprie frontiere. Non si potrebbe interpretare diversamente la dichiarazione di Liofredi che dice a Santoro che il suo programma "è ospite" della rete. Ospite non voluto e non piaciuto, ha tenuto a precisare il direttore... perchè quella che fa l'allegra compagnia Travaglio-Vauro-Santoro è "televisione d'inquisizione"... attenzione cercate di misurare bene le parole... "ospiti"... "inquisizione"...
Il messaggio è chiaro forse andrete in onda... forse... però state attenti perchè non siete graditi quindi siete sull'orlo del precipizio... avvisati.
La situazione delle rete pubblica è disastrosa. Programmi che fanno informazione, che sono dalla parte del cittadino come Report... come lo stesso Annozero dove Travaglio attacca anche il politici del partito democrati... vengono minacciati attraverso manovre infime come quella del ritardo dei contratti. Cameraman che non sanno ancora se saranno assegnati alla trasmissione, giornalisti senza contratto... lo stesso Travaglio ancora oggi senza contratto mentre le agenzia battono la notizia che Santoro non è disposto ad andare in ondo senza il giornalista de "Il Fatto quotidiano".
Già torniamo al nuovo giornale in edicola... il titolo mi fa pensare, credo la scelta si stata fatta anche per questo, a Enzo Biagi... un giornalista sempre sulla notizia che fino all'ultimo ha cercato di aprire gli occhi al paese... un giornalista che ha dovuto subire l'editto bulgaro di Berlusconi... forse qualcuno pensava "il peggio è passato" ma ora, in questi giorni, ci si rende conto che con questo governo, questo premier e questa opposizione che non alza la protesta, il rischio che si corre è quello di perdere gli unici angoli di libera informazione rimasta.
3 vostri commenti

Intervista di D'Alema dalle Iene... ulteriori motivi per non votare Pd



...udite udite...
"Cosa pensi veramente di Berlusconi?"..."E' una grande personalità...ma manca di un sincero interesse verso i problemi del nostro paese e degli altri..."
"Un merito di Berlusconi?"..."Avere contribuito a fondare il bipolarismo italiano..."
"...e la sua colpa principale?"..."Non aver fatto una riforma importante per questo paese"..."è duraturo per merito suo..."

Beh dopo l'intervista di ieri sera fatta da Enrico Lucci delle iene al burattinaio del grande inciucio Massimo D'Alema... forse saranno pochi quelli con ancora dei dubbi sul fatto che il Pd non ha nessuna intenzione di fare una vera opposizione a Berlusconi. Parole fuori dal mondo... un merito di Berlusconi? Capite... certo certo è chiaro che per D'Alema la cosa importante era far fuori tutti quei movimenti ceh potevano cercare di mettere in difficoltà i due grandi partiti pronti a spartirsi ciò che rimane della povera Italia.... tagliati fuori i movimenti... i girotondini... i pacifisti... i no global... i movimenti di grillo... i pericolosi comunisti... via tutti... per questo motivo D'Alema sostiene la positività di Berlusconi nel contributo al bipolarismo.
Non finisce qua però... no di certo perché il Grande Massimo cosa fa aggiunge che la cosa peggiore fatta dall'imperatore di Arcore sono le mancate riforme... dico le mancate riforme... lo ripeto le mancate riforme.... Aiuto qui c'è veramente bisogno di aiuto. Poteva dire qualsiasi cosa... Cirielli... falso in bilancio... omologazione dei cervelli... televisione di serie B... contributo all'appiattimento della cultura italiana... lodo alfano... decreto salva ladri... e tutto quello che ben ricordiamo. Poteva dirne una a caso, una sola, invece no perché lui è il Grande Massimo e quindi dice "le riforme" già perché lui è quello che ha venduto il paese e ha detto no alla legge sul conflitto d'interessi per la sua assurda bicamerale... lui è quello che da presidente del consiglio andò a Mediaset a dire che "nessuno avrebbe toccato l'azienda... una risorsa del paese"... lui quello che ora ha il coraggio di dire che non ce l'hanno fatta a fare il conflitto di interessi. Talmente ipocrita da dire che ad una certa età bisognerebbe lasciare la politica... lui che ha 60 anni... e lo dice solo perché ora va di moda dirlo...
Complimenti davvero... al Pd... a Bersani sponsorizzato da quest'uomo... continuo a chiedermi come possa un iscritto a questo partito sopportate tutto ciò... avere dei dirigenti come D'Alema che non hanno neppure il coraggio di dire che esiste la crisi della sinistra... "abbiamo solo perso le elezioni"... già insieme a qualche milione di voti... ma chissenefrega intanto al Grande Massimo interessano solo le riforme, quello che succede al paese non è importante, non serve tutelare la Costituzione. Non serve prendere una posizione netta sul lodo Alfano, ricordare le non dichiarazioni di Fassino, non serve... basta apparire.
martedì 22 settembre 2009 2 vostri commenti

Ieri sera Matrix puntata sulla libertà di stampa... in onda il paradosso dell'informazione!

...cosa è un paradosso?...

Una trasmissione che sta ai diktat del suo padrone... che viene spostata per far si che il padrona abbia più ascolti anche se trasmesso dalla tv della concorrenza... una trasmissione che ricama le puntate attorno alla situazione governativa... governo di sinistra uguale rapine, sbarchi, fame, disoccupazione, precari in tv... governo di destra spariti i furti nelle ville, gli immigrati diventano tutti delinquenti da respingere...
...ieri sera prima puntata di Matrix... confesso non ho retto... questa volta no... il mio stato d'animo non ce l'ha fatta... basta... non ce l'ho fatta ad ascoltare uno come Vinci che parla di libertà di stampa... ospite Feltri... Polito... tutti pseudo persone che si dichiarano pseudo giornalisti... basta... ho fatto in tempo a sentire solo una cosa che mi ha fatto pensare... noi che viviamo in un paese dove l'informazione non esiste da troppi anni... bene giro ascolto e trovo i signori del salotto del bamboccio del biscione che si indignano per Chavez a Venezia... dico Chavez a Venezia... ma chi l'ha invitato? è una vergogna? Sbaglio o il nostro presidente del consiglio va mano nella mano con Gheddafi... sbaglio o è stato l'unico a celebrare l'anniversario della rivoluzione verde? Ma a noi questo non interessa... noi che ormai il nostro cervello è talmente abituato alla censura che si boicotta da solo...
0 vostri commenti

Gasparri sul lodo Alfano..."tanto Ghedini o Ghedoni troverà qualche cavillo"...parola di quelli che urlavano ladri durante tangentopoli


Folli! Ad un certo punto ho pensato... sto vedendo un trailer di uno di quei film girati con attori non professionisti... una simulazione... teatro d'avanguardia magari di serie B... follia. Perché è questo ciò che emerge da questo teatrino!
Pensateci un attimo... il destino del nostro paese è in mano a persone come queste, che durante il giorno si prendono gioco della gente in questa maniera... organizzano una bella conferenza... un summit di menti eccelse... un buon argomento che piace a tutti... qualche autorità... il ministro che dice qualche battuta... l'altro che gli ruba il microfono proprio come faceva quando in corteo negli anni 70 gli rubava il manganello per picchiare i rossi... già anni distanti... anni 70... poi 80... e 90... Tangentopoli... anni in cui quelli iscritti al partito dei due signori Gasparri-La Russa gridavano ladri a quelli come Berlusconi... agli amici di Berlusconi, quelli che in parlamento bloccavano le sedute...
...quelli che adesso dicono che "in fondo c'è un accanimento contro Berlusconi"... "che bisogna denunciare i rapporti della sinistra con la magistratura"...
...quelli che ormai è talmente spudorata la situazione che se ne fregano della corte costituzionale...
...quelli che tanto ci pensa ghedini o qualche avvocatino...
...quelli che hanno il coraggio di dire che bisogna avere il coraggio di parlare...
...quelli che pensa tutti sti personaggi di magistratura democratica...
...quelli che mentre si parla di politica tirano fuori l'isola dei famosi...
...quelli dell'apparente moralizzazione della vita pubblica...
...quelli che ci governano...
0 vostri commenti

Travaglio... Passaparola "Il delirio della legge"

lunedì 21 settembre 2009 1 vostri commenti

Intervista al generale Fabio Mini. Pronti i piani per attaccare l'Iran?


...esiste qualcuno che ancora crede fermamente nella pace?...

Un'intervista agghiacciante per la naturalezza delle cose dette... per il fatto che tali progetti potrebbero essere normale amministrazione, solo un minimo appunto nell'agenda governativa di uno stato in grado di far saltare mezzo mondo se non tutto.
Dietro a queste cose logicamente sempre e solo il denaro... ciò che muove gli interessi... il petrolio... il potere... l'egemonia...
...in mezzo la gente... che non può neanche essere informata perché guarda caso gli stessi poteri forti che spingono per le guerre sono quelli che hanno in mano l'informazione che decidono cosa è giusto che l'uomo medio sappia e ciò che non deve sapere... cioò che non deve sapere e a volte nemmeno apparire... storia mai avvenuta...mai scritta.
domenica 20 settembre 2009 0 vostri commenti

"Paz Sin Fronteras"... Jovanotti al concerto per la pace a Cuba

sabato 19 settembre 2009 1 vostri commenti

Brunetta "la sinistra vada a morire ammazzata"... de andrè ci aveva avvertitio su quelli come il ministro

Alla "sinistra per male"..."Vada a morire ammazzata". E alla sinistra "per bene"..."Recuperi gli ideali di una volta"..."Mentre gestivamo la crisi non abbiamo visto l'opposizione" ha tuonato Brunetta dal palco "e questo per la democrazia è un problema. Abbiamo visto le elite, o sedicenti tali, impegnate a buttare giù il governo. Sono sempre le solite: quelle delle rendite editoriali, finanziarie, burocratiche, cinematografiche e culturali, che hanno combattuto il governo reo di aver cominciato a colpire le case matte della rendita". Alla "sinistra perbene" Brunetta rivolge l'invito a liberarsi dall'oppressione di questa "elite di merda". Una "povera sinistra che si fa usare", ma Brunetta ha la soluzione: "A questi compagni propongo una lotta di liberazione da questo abbraccio mortale"

Cosa vuol dire avere
un metro e mezzo di statura... aprire al bocca solo perchè si vuol mostrare la propria inesistente bravura... o per prevenire le battute della gente... o perché si è incazzati perché non ci sono ragazze con alcun dubbio impertinente...Passano gli anni, i mesi, e se li conti anche i minuti... e quel professore passa dal salotto di mediaset a quello della stanza dei bottini...e continua a pensare che triste trovarsi adulti senza essere cresciuti con questi alti ministri e veline da tacco 40... fare i conti con con quelli che si spingono fino a dire che un nano è una carogna di sicuro... perché ha il cuore e il cervello troppo troppo vicino al buco del culo...
E allora la sua statura non dispensò più buonumore... e si lasciò andare in dichiarazioni con tanto di firma d'autore... ma forse dovrebbe solamente tornare a fare il professore...




venerdì 18 settembre 2009 0 vostri commenti

Grillo. Morire di carcere. Il gioco dei numeri che il ministero fa con la morte dietro le sbarre



"...noi ogni anno raccogliamo all’incirca 170/180 casi di cui all’incirca 1/3 sono suicidi, il Ministero ne classifica 20/30 in meno sul totale delle morti e giusto nel 2008 avevamo contato 48 suicidi, il Ministero ne ha contati 42, da cosa è data questa differenza? Che per noi i morti di carcere sono quelli che, per esempio, si impiccano mentre sono in cella, in carcere, vengono soccorsi in tempo, non sono ancora morti, sono in fin di vita, spesso, vengono caricati in autoambulanza, sull’autoambulanza muoiono prima di arrivare all’ospedale, oppure arrivano all’ospedale in coma, muoiono dopo alcuni giorni, per questi casi noi parliamo di morte di carcere e li mettiamo nei nostri dossier, per il Ministero se una persona esce dal muro di cinta del carcere ancora viva, quindi viene caricata in autoambulanza viva, per lui non è più morto in carcere, arriva in ospedale, viene ricoverato in coma, però è vivo, non è morto di carcere e quindi non rientra nelle statistiche del Ministero..."

intervista "Morire di carcere" da www.beppegrillo.it
1 vostri commenti

Perchè in un paese dove ormai c'è un regime non si doveva rinviare la manifestazione del 19 settembre per la libertà di stampa

Qualcuno dovrebbe spiegare perché è stata rinviata una manifestazione per la libertà di stampa... qualcuno lo dovrebbe fare...
Ogni giorno muoiono persone in tutto il mondo.... ogni giorno ci sono morti sul lavoro... dico sul lavoro, ogni giorno qualcuno esce di casa pensa di andare tranquillamente a lavorare saluta tutti a casa e poi non fa più ritorno. Questo succede ogni giorno... in Italia abbiamo statistiche imbarazzanti per quanto riguarda gli incidenti sui luoghi dove la gente lavora.
Io continuo a non capire. Probabilmente questo paese non ha realmente voglia di urlare... di protestare... di incazzarsi... di fare casino... di fare qualcosa per fare andare le cose meglio... questo paese probabilmente non ne ha voglia.
Questo paese non si rende conto realmente del pericolo che sta correndo... l'informazione non esiste, è totalmente scomparsa e il peggio è che probabilmente la maggiorparte dei cervelli è talmente bloccata che non ce ne accorgiamo neanche.
Prendiamo il caso della strage dei soldati italiani in afghanistan... facciamo realmente un esame di coscienza... quando parliamo di questo paese? In questo periodo abbiamo sentito qualcosa perché si tenevano le elezioni... ma cosa realmente sappiamo? Chi è Karzai lo sappiamo? Sappiamo che ha dei contatti particolari con i signori della guerra che girano indisturbati per Kabul? No non si sa... perché queste cose non interessano... ma soprattutto queste cose non vengono dette nei telegiornali, dove si dedicano 10-15 minuti alle dichiarazioni sempre uguali dei nostri politici... ai viaggi del premier... alla bontà del premier... poi spazio al papa... poi i delitti che fanno audience... gossip... e niente più...
Dico anlizzando realmente queste cose... ha senso rinviare una manifestazione per la libertà di stampa? Trasmissioni chiuse... rinviate... contratti dei giornalisti di inchiesta bloccati... giornali denunciati...
Ripeto ogni giorno muoiono donne, uomini, bambini e anziani nel mondo... per qualunque motivo... muoiono ogni giorno per il lavoro... allora viene da domandare perché non ci fermiamo anche quando muore un padre di famiglia che magari cade da un cantiere... perché non ci fermiamo quando viene ritrovato uno dei tantissimi cadaveri degli immigrati che vengono sfruttati dai padroncini e abbandonati nei canali senza vita dopo un incidente mortale... perchè non ci fermiamo quando le nostre navi speronano i barconi che tentano di raggiungere il nostro paese per salvarsi... perché?
Quante volte abbiamo visto speciali sui militari uccisi in afghanistan... le tv parlano della cosa per 3 o 4 giorni e poi basta... si passa ad altro... mai approfondimenti su cosa succede in quel paese... mai un'inchiesta su chi sono i candidati (ma realmente!!!) chi li sostiene... quale il ruolo degli Usa... perché è importante quel paese... mai parlare dell'oleodotto... tutto finisce in un attimo... perchè fa audience la morte... le lacrime... i Vespa che compassati parlano ai vari ufficiali e esperti in strategie militari.... fa audience il ministro della difesa che si mette sull'attenti... ma in realtà a tutte queste persone non frega niente di niente...
Il 19 settembre si doveva scendere in piazza... per urlare la rabbia... per avvisare la gente che dorme ancora... per far vedere all'estero che in questo paese ci sono ancora persone civili che dicono di no... si doveva manifestare anche per dire ancora una volta no alla guerra in afghanistan che continua a mietere morti senza confini.
giovedì 17 settembre 2009 0 vostri commenti

Militari italiani uccisi a Kabul. Noi abitanti di un paese che si accorge delle guerre solo quando viene toccato...





La morte è una cosa devastante... la morte certo. La morte è uguale per tutti. Colpisce in maniera trasversale chiunque ricchi, poveri, amici, nemici, onesti e delinquenti. Questo noi non lo abbiamo ancora imparato... i nostri politici ma attenzioni noi cittadini per primi. Noi che continuiamo a trattare l'essere umano a secondo del luogo in cui vive, in cui respira. Noi che abbiamo all'interno del nostro cervello i confini tracciati su una cartina.
Oggi l'ennesima strage di militari è arrivata sui nostri teleschermi... sulla rete... immagini di disperazione... 6 militari italiani uccisi e quattro feriti... Non si può neanche immaginare il dolore delle famiglie, delle madri e dei padri... non si può...
Come dicevo prima noi stiamo diventando ciechi di fronte alla guerra... perchè laggiù la guerra non c'è solo quando muoiono italiani... non c'è solo quando muoiono grosse personalità... quando muoiono politici... no laggiù la guerra c'è sempre e ci sarà e ogni dannato giorno muoiono persone civili... vengono torturati... vengono mutilati...
Ma noi dormiamo di fronte a tutto ciò... i nostri politici sono occupati ad occupare quelle televisioni che sono nostre per dire solo ed esclusivamente delle cazzate incredibili senza mai stupirci un giorno con una dichiarazione... un pensiero... che vada oltre il loro tornaconto personale. Le trasmissioni Tv che parlano di questi paesi in guerra sono sparite dai palinsesti televisivi oppure relegate in quarta serata. Adesso certo scatterà la corsa alla tragedia... per strappare audience grazie alle lacrime, ma questa non è informazione è sciacallaggio... informazione è domandarsi perché ancora si spara e si uccide in Afghanistan... perchè l'Italia partecipa ancora a queste operazioni.
Ora ci saranno i soliti interventi dei politici... pronti a farsi vedere in prima linea... a stringere mani... in doppiopetto.
Ora ci saranno le parole di cordoglio dei nostri governanti...
Sono anni che continuano a prenderci in giro sull'Afghanistan... prima sulla presenza di Bin Laden... poi sulla pace ritrovata... poi sui diritti civili migliorati... poi sulla sicurezza nel paese... poi sull'intervento italiano... intanto nel totale silenzio dell'informazione si continua a morire... ogni giorno.
Non vi fate fregare da quello che vedrete in questa settimana sulle Tv... a loro non interessa niente di tutto ciò... interessa solo apparire...



0 vostri commenti

Lo strano caso del trasporto genovese... lettera di un autista




Ricevo e pubblico la mail...

"Sto ascoltando con stupore l’intervista del Vicesindaco Pissarello. Tengo a precisare che il Comune (e in particolare l’avvocato Pissarello) sta COMPLETAMENTE SBAGLIANDO il bersaglio e STA DICENDO IL FALSO!!!. La protesta sta salendo NON PER IL PREMIO che non è stato erogato, ma per il VERGOGNOSO piano industriale che AMT e Comune stanno sottobanco concordando. Il premio lo devolvano al Gaslini, ma i cittadini devono sapere che AMT e Comune taglieranno il servizio, le attese saranno più lunghe sulle fermate, gli autobus si guasteranno sempre di più. Se Pissarello e Vincenzi pensano di recuperare soldi così come hanno fatto su ALI (ora ATP) abbattendo il costo del lavoro, riducendo i riposi degli autisti e facendosi i loro spot elettorali con notti bianche e saloni nautici direi che non ci siamo. Anche perché dopo pochi anni la loro fantastica creatura ATP è in pesante passivo. Perché non chiedete a Pissarello come mai non ha più tracciato un metro di corsie? Come mai non chiedete a Pissarello che fine ha fatto il capolinea di via Ceccardi, o perché non c’è il preferenziamento semaforico per i mezzi pubblici, o perché permettono il dilagare delle doppie file in città, o perché anziché parlare di water-front e moschee non parlano invece della drammatica situazione della Valbisagno? (400 autobus accesi dalle 4 del mattino sotto una scuola vicino alla rimessa Gavette, traffico congestionato su strade di fine 1800). E poi come mai, visto che l’Azienda ha chiuso in pareggio anziché in attivo, si sono concessi benefit quali auto aziendali ai dirigenti, si sono nominati nuovi dirigenti, si è assunto un signore a parametro 230 (un autista entra al 140) per fare da portavoce al Presidente? Come mai sono state fatte 4 (quattro) selezioni per autista a spese della collettività e i ragazzi dichiarati IDONEI sono ancora in attesa di assunzione, paventando per essi, nella bozza di piano industriale presentata e che ha fatto scattare la protesta, un’assunzione con 65 riposi annui fino al 15° anno di anzianità, per passare a 70 riposi annui fino al 20°, per poi diventare 82 riposi annui al 21° anno? A tutti ricordo che chi riposa sabato e domenica fa 104 riposi annui e che se anche l’orario di guida è di 6 ore e 20 minuti, il nastro lavorativo è di circa 7 ore e mezza (fino a 13 ore per i mattinali spezzati). Ad oggi un autista deve attendere 6 anni a 65 riposi (stipendio circa 1000 euro) per poi passare a 82. E’ un furto alla collettività? E se tra i presunti privilegi degli autisti di bus vi è quello di poter fare il secondo lavoro, vorrei evidenziare che detto privilegio lo hanno anche quei politici che, sia che vengano eletti dal popolo o che non lo siano (e mi risulta che l’Avvocato Pissarello non sia stato eletto ma nominato dalla Sig.ra Sindaco) possono continuare ad esercitare la loro professione . E poi vorrei vedere quanti tra i 1800 autisti di AMT sono doppi lavoristi. La maggior parte di noi ha problemi di gestione delle famiglie che, visto che il Comune non garantisce i posti al nido, devono fare i salti mortali per ALLEVARE I FIGLI, anche in virtù dei turni che non garantiscono la regolarità della vita familiare. Sperando che questa mia venga da Voi diffusa come controreplica alle bugie del Vicesindaco Pissarello, resto a Vostra disposizione per ogni chiarimento e con l’occasione porgo i più cordiali saluti. Marco Libertini Autista AMT "
mercoledì 16 settembre 2009 0 vostri commenti

Ecco le prove. 17 dicembre 2008.Tarantini paga una escort per il premier... nel pomeriggio comunicato del governo, "il premier ha subito uno strappo"




Attenzione piccolo esercizio mentale... leggete e mettete insieme le due cose...

Verbali degli interrogatori di Tarantini il quale ammette che il 17 dicembre 2008 "portai a palazzo Grazio­li Linda Santaguida e Camilla Cordeiro Charao, pagando la sola Camilla Cordeiro Charao che si fermò dal presidente"... quindi ragazza brasiliana... ex valletta di scorie.... portata dal premier... pagata... serata...
Quindi una serata particolare per il premier... una sera ta molto particolare...
Attenzione... Berlusconi ancora ieri a porta a porta ha detto che lui non ha mai fatto nè assistito ai festini... è una persona di una morale incredibile e che è tutto falso...
Bene... allora come si spiega questo comunicato della presidenza del consiglio per spiegare l'assenza del premier alle manifestazioni e agli eventi del 17 dicembre 2008...
... leggete leggete...

Comunicato della Presidenze del Consiglio.

17 Dicembre 2008

Il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha subito stamani uno strappo muscolare che gli ha impedito di recarsi alla cerimonia del CONI per la premiazione degli atleti con il Collare d’oro al merito sportivo.

L’intervento di un fisioterapista non è riuscito a migliorare la situazione neanche nel pomeriggio, tanto che il Presidente Berlusconi ha dovuto rinunciare al tradizionale scambio di auguri al Quirinale.

Il Presidente Berlusconi ha telefonato al Capo dello Stato per fargli gli auguri che non ha potuto fargli di persona al Quirinale.


...pover uomo neanche l'intervento del fisioterapista... brasiliano... è riuscito...


martedì 15 settembre 2009 2 vostri commenti

Berlusconi a porta a porta... cronaca di una serata di nani... zerbini... finti giornalisti... e telefonate mai arrivate... va ora in onda l'ipocrisia









Va ora in onda la vergogna in diretta dal tubo catodico.
Già perché è questo quello che abbiamo visto a Porta a Porta.
Un presidente del consiglio seduto in uno studio di una televisione che dovrebbe essere pubblica... un conduttore che anche lui dovrebbe essere pubblico...
Molte domande...
Ma quelli che stanno li ad applaudire e ridere alle battute terribili dello chansonnier di arcore sono pagati? Se non sono pagati vengono presi dalle riunioni di comunione e liberazione?
Confesso... non avrei voluto vederlo... ma il mio essere masochista di sinistra mi ha portato ancora una volta ad ascoltare la voce dello psiconano.
Non doveva essere una trasmissione sull'Aquila? Le case... l'Abruzzo ancora una volta è stato solo usato... si perché a parte la fase iniziale per l'autocelebrazione della bravura del governo per aver fornito le case "così belle che ci vorremmo vivere tutti", come dice Silvio, dopo è partito il solito delirio di onnipotenza del premier che ancora una volta è arrivato a ripetere di essere il miglior presidente del consiglio degli utlimi annni...."meglio di De Gasperi"... tanto da portare anche lo zerbino Vespa a dire "eh no qui sbaglia... De Gasperi è De Gasperi".... siparietto che è andato avanti per 5 minuti... "io il più forte"..."no De GAsperi"..."No io"..."io..."
La treleviosione meravigliosa televisione...
Poi attenzione... tra gli ospiti alcuni giornalisti finto mogano... e poi Sansonetti, che non si capisce prima di tutto perché si è presentato in una trasmissione del genere... secondo non si capisce perché non ha avuto le palle per mandare a quel paese Vespa quando ha avuto il coraggio di dire che nel 93 è stato epurato... forse per 40 minuti dalla Rai... non si capisce perché ha dovuto dire che "Berlusconi non è colpevole della mancanza di libertà di stampa"...e "che i palinsesti non li fa in lui in Rai"... cioè voglio dire questi finti giornalisti di sinistra... che forse vorrebbero essere di sinistra ma magari quando hanno davanti il presidente del consiglio iniziano a pensare "cavolo magari prima o poi rimango senza lavor e sto qui ha tutto quindi andiamoci piano....."
Siamo arrivati anche a questo punto.. in Italia... giusta la constatazione di Sansonetti che l'informazione è in mano ai poteri forti... ma il resto... lasciamo perdere...
Attenzione... Sansonetti dice..."Porta a porta è una trasmissione filogovernativa"... Vespa e gli altri in silenzio religioso... cioè siamo arrrivati al punto che va bene tutto dio mio dio mio, lo ripeto perché sono veramente incazzato... perché non riesco più a sopportare di dover assistere ai deliri di un nano miliardario che peraltro mentre la gente cerca lavoro e cerca di arrivare a fine mese lui va a puttane...
Viva la democrazia... viva la televisione democratica... questo è un paese meraviglioso... allora mi domando la gente vuole questo? L'Italiano vuole questo? Vuole vedere un ladro andare in televisione e parlare del "direttore di Repubblica che è un evasore"... vuole vedere un nano andare in Tv e dire che ha "dato la moralità alla politica" quando mesi fa abbiamo letto che dava consigli sulla masturbazione alle escort che si portava a palazzo grazioli... la gente vuole uno come Vespa che ha il coraggio di sfruttare il dolore della gente del suo paese per fare un favore al potente che gli da il permesso di respirare... lui lo stesso che nelle macerie ancora calde dell'Aquila ha tirato su un orsacchiotto ora parla di case date a quante persone? date da chi? dal governo? No questo non lo dice... perchè Vespa non è mai stato un giornalista lui è la reincarnazione dell'organo di stampa del governo...
Floris chiama... vuole parlare in diretta... non parla... Vespa "Floris ha chiamato per parlare... ma abbiamo provato a richiamare il suo telefono non prende.... Giovanni richiama quando vuoi che ti mandiamo in onda...." il bello della diretta...
Il premier ci tiene a far sapere anche che lui non la voleva la diretta in prima serata... no no no... i soliti maligni...lui voleva registrare... sapete perché... il Milan, il calcio, il tifo.... ma come? Non era così importante celebrare i trionfi... le case... informare la gente.... e poi la Champions batte tutto...
Forse mincazzo troppo... la gente in fondo mi sa che vuole questo... più vado avanti più penso che l'italiano medio... quello che "a me chemmefrega"...fa veramente schifo... perché uno così non si può votare non si può guardare neanche...penso che l'italiano medio dica "ma fa benne questo tromba... cià i soldi... le donne..." e questo discorso vale anche per quelli che continuano a sbavare per i vari D'Alema... Fassino... Rutelli... che non hanno fatto altro che condannarci a vedere gli spettacoli del premier a porta porta probabilmente fin che morte no ci separi da lui...e soprattutto per colpa sua....
Ricapitoliamo....
...terremoto tutto bene... case... e via...
...Fini dice delle stupidaggini... i rapporti sono ottimi....
..il governo è il migliore del mondo.... anzi dell'universo...
...la crisi... la crisi?
...la libertà di stampa non è in pericolo... forse perché non c'è mai stata...
...i comunisti mangiano ancora i bambini...
....Vespa deve essere confortato perché nel 1993 non ha lavorato per 40 minuti...
...il cavaliere è al 68%... parola di Mannheimer... forse un po' meno ma non lo diciamo va...domandiamoci anche quanta parte di cervello mannheimer impegna per fare le sue domande del cazzzo...
...Sansonetti si caga addosso tutte le volte che vede il cavaliere....
...Vespa è filogovernativo anche a reti unificate....
...Vespa si impegna a fare mettere d'accordo Berlusconi e Casini...
...Bossi bisogna interpretarlo.... perchè lui parla alla sua gente...
...se non lo sapevate il Pdl è il partito più democratico che ci sia... e Silvio non sceglie mai niente...
...la secessione è solo una canzone...
...abbiamo imparato che partito vuo dire parte quindi non va bene...
...Vespa è anche spiritoso... siparietto su mannheimer comunista... "dai dai alza il braccio"...
..."mai consentito che in mia presenze si svolgessse qualcosa si irregolare non civile e inelegante"...in effetti il lettone di Putin è elegantissimo
...abbiamo imparato che chiamare in diretta a porta porta non si deve fare... parola di Floris... che infatti non parla... ma arriva solo una dichiarazione stampa... "non faccio trasmissioni del Pd sono un giornalista"... attenzione l'accusa era partita da Sansonetti...

Post ricapitolo...
Passano le ore e dell'Abruzzo ormai in studio non frega più niente a nessuno... ormai si sta assistendo ad una trasmissione in diretta dell'Istituto Luce... immigrazione... barconi... "la sinistra vuole le frontiere spalancate non perché sono caritatevoli ma perché con gli stranieri vuole cambiare gli equilibri in Italia e vincere le elezioni"... anni fa ricordo che èer una frase meno assurda avevano internato qualcuno...
Attenzione... attenzione... a tutti gli immigrati forniamo acqua e coperte... restiamo con i navigli vicino e li accompagnamo nel porto di provenienza...
...Vespa si dice cattolico... forse dovrebbe vedere i video dell torutre nelle patrie galere libiche...
... l'Italia lascia in mano ad un dittatore persone che chiedono aiuto...
...l'Italia non interpella neanche i profughi li repinge...
Manca solo un balletto delle veline e qualche prodotto e poi sembra di essere in una delle parodie politiche degli anni 80...
Attenzione Vespa dice "il fatto che la Rai è lottizzata non vuol dire che le trasmissione non siano libere..." perché non l'avevamo pernsata prima questa cosa quindi va tutto bene... viva l'Italia...
Attenzione... Floris non riesce a chiamare ma Casini si... i misteri di porta a porta... in linea "scusate ma ho seguito solo l'ultima parte perché guardavo il milan"... insomma tanto casino e poi da Vespa non ci voleva venire nessuno e non lo voleva vedere nessuno... "il mio partito è l'unico che si salva...." risponde l'imperatore di Arcore... "auguri"... dialogo tra un pazzo e uno psicopatico...
Berlusconi è illuminato... "l'Italia è un paese con una popolazione che è statadi immigrati ci mancherebbe altro che non li accogliamo"..."vogliamo garantire a quelli che vengono per lavorare una casa e un'assistenza sanitaria..." solitamente a questo punto nei cartoni animati parte un fulmine e gli incenerisce...
Sansonetti "ma presidente la Libia è una dittatura... noi mandiamo li gli immigrati"... lo attacca però poi si ricorda del suo futuro "guardi lo ha fatto anche il centro sinistra non solo lei... non facciamo queste cose... "... imbarazzante.
Ultimi minuti ancora con il terremoto... lo spettacolo continua
0 vostri commenti

Sta sera Berlusconi Night Celebration. Dalla "sedia elettrica" di porta a porta... alla confessione di Vespa.





"... Si vuole dare l'idea che il problema terremoto è risolto quando decine di migliaia di persone sono ancora senza casa. Non capisco perchè non si voglia fare una consegna di case seria e sobria con tutte le istituzioni coinvolte e si debba fare una cerimonia come fosse un passaggio sotto un arco di trionfo quando sono migliaia quelli sbattuti ancora nelle tende in giro per l'Abruzzo. Lo sa cosa chiedo? Solo un pò di decenza".
Stefania Pezzopane, presidente della provincia dell'Aquila

..."La Rai promuove l'informazione faziosa di soggetti come Minzolini o Vespa, che stanno al giornalismo come la sedia elettrica alla vita umana"...Di Pietro... frase da mettere al posto del cavallo rai...

..."Eviteremo di invitarlo a sedersi sulla "sedia elettrica" della nostra trasmissione. A meno che, naturalmente, non si scusi"...ma quando dice eviteremo intende lui e chi? Il governo? Berlusconi? I suoi plastici? I suoi psicologi da spettacolo? Il suo maggiordomo che apre la porta? I suoi nei?

"Leggo ora alcune dichiarazioni di Vespa secondo le quali la mia presenza sarebbe da intendere come una sorta di par condicio per coprire l'incredibile scelta della Rai di stravolgere i palinsesti dell'azienda allo scopo di garantire al premier una vetrina strumentalizzando e spettacolarizzando il dramma dei terremotati d'Abruzzo. E' un'operazione grave di cui non posso e non voglio rendermi complice in nessun modo"...Franceschini... fino ad ora forse non aveva ancora visto una puntata di "Porta a Porta"...

...cardinale Ersilio Tonini critica il rinvio di 'Ballarò'... "Chiunque ami un il giornalismo non può far festa. Non è una conquista, è un segno che i pezzi grossi contano di più. Che senza i grandi protettori, non si fa niente"... e se lo dice un prete...

"Silvio Berlusconi lo abbiamo sempre invitato noi. In 15 anni non c'è stata una volta che è venuto in trasmissione perché lo ha chiesto lui"... Bruno Vespa... non si deve preoccupare lo sappiamo che sono 40 anni che lui fa da zerbino ai potenti...
3 vostri commenti

Le vergognose non-dichiarazioni di Fassino sul Lodo Alfano... e la non-opposizione del PD



Ormai viene da pensare veramente a chi dobbiamo indirizzare le nostre richieste di aiuto.
Assistiamo costantemente agli assalti del premier e del suo esercito visibile e invisibile che cerca, riuscendoci, di distruggere ciò che rimane ancora in piedi della nostra democrazia.
Già la democrazia... le garanzie democratiche che ogni popolo dovrebbe avere. Chi può vigilare sul comportamento di un governo... chi dovrebbe essere pronto, deciso nelle dichiarazioni ma soprattutto nelle azione se non l'opposizione?
Invece, tocca assistere ad interviste di esponenti del partito democratico (se così si può ancora definire) che non riescono neanche a prendere decisioni su dichiarazioni da fornire su un provvedimento che non può non essere attaccato ed etichettato quale provvedimento fascista... purtroppo abbiamo già assistito anni fa al "non fare" di questa gente che ha ancora il coraggio di lasciare la voce "sinistra" accostata al loro partito... abbiamo assistito alle decisioni di non toccare le aziende del premier... di non fare la legge sul conflitto di interesse... di fare la bicamerale con l'imperatore di Arcore... quindi non è che sentendo Fassino rilasciare tali dichiarazioni si fanni i salti sulla sedia, no purtroppo siamo abituati... ma ho una richiesta a questo punto... perché non fanno un bel partito unico... in una bella lista unica... in una bella trasmissione unica chiamata porta a porta... con un conduttore unico... lasciando a noi la facoltà unica di mandarli a quel paese.
0 vostri commenti

Liberato il giornalista che tirò le scarpe a Bush... un gesto con troppe motivazioni...intervento di Obama?




Liberato...
Muntazer al-Zaidi, il giornalista arrestato per aver lanciato una paio di scarpe contro l'ex presidente degli Stati Uniti George Bush ha lasciato il carcere.
Era stato condannato a tre anni di carcere dopo il fatto del 14 dicembre 2008, ma è stato rilasciato prima per buona condotta... intervento divino di Obama... forse perché quella scarpa avrebbero voluto tirarla in molti... tutti le persone che bush ha preso in giro con la faccenda delle armi chimiche... con la faccenda del bin laden non trovato... con la faccenda dei finti voti presi.... delle persone estromesse dai seggi prima della sua famosa elezione pre-undicisettembre... delle balle dette sulle torri gemelle... una scarpa che avrebbero lanciato anche molti professori per la sua ignoranza ostentata in ogni situazione... per la sua vergognosa gestione delle finanze americane... insomma una scarpa pesante perché piena di motivazioni...
0 vostri commenti

Morire in Pakistan per un pacco di 10 kg di farina...




"C'era una lunga fila di persone che aspettavano di essere chiamate e ricevere un pacco di farina da 10 kg, quando alcune persone hanno iniziato a correre"...

Pakistan, Khori Garden, un quartiere di Karachi congestionato al massimo... nella capitale economica e finanziaria del paese... in una delle città più grandi del mondo... popolazione che ogni anno aumenta del 5%... una giornata come una delle tante... distribuzione gratuita di sacchi di farina...

...18 donne e bambini morti per le ferite riportate in seguito alle cadute... calpestati dalla folla...

...nel mondo si muore anche in questa modo...
lunedì 14 settembre 2009 0 vostri commenti

La Gelmini presenta la scuola di regime... "un tetto del 30% di studenti stranieri per classe"



''Chi fa politica deve farlo fuori dagli edifici scolatici. Si tratta di una minoranza che piega la scuola ai suoi interessi di parte"



''Alcuni dirigenti scolastici e insegnanti, una minoranza, disattendono l'attuazione delle riforme tentando di mantenere il modulo anche se il modulo è stato abolito con il passaggio al maestro unico prevalente''


la sinistra... "ha terrorizzato le famiglie per mesi, ma ora la disponibilità del tempo pieno per 50mila studenti in più dimostra che il governo aveva ragione"


"Dall'anno prossimo ci sarà un tetto del 30% di studenti stranieri per classe"..."In alcuni casi la presenza è del 100%, e questo certo non favorisce l'integrazione. Stiamo studiando gli aspetti tecnici di un provvedimento per introdurre questo tetto, e ci sarà anche una nuova materia, l'educazione alla cittadinanza e alla Costituzione"


"Sugli insegnanti di religione sono assolutamente d'accordo con il Vaticano"..."A loro vanno grantite le stesse condizioni degli altri insegnanti, e credo che l'ora di religione debba avere pari dignità rispetto alle altre materie. L'Italia non può non riconoscere l'importanza della religione cattolica nella nostra storia e nella nostra tradizione"


0 vostri commenti

Iran. Nel silenzio dell'informazione in carcere il fidanzato di Neda... torturato per dichiarare il falso sulla morte della ragazza

Iran.
Le torture continuano anche se ormai i telegiornali sembrano snobbare le notizie che arrivano da quella parte del mondo. Questa volta a finire in galera è Caspian Makan, fidanzato di Neda Agha-Soltan la ragazza uccisa in una manifestazione, la ragazza simblo delle proteste iraniane morta in diretta davanti agli occhi del mondo.
Caspian è stato arrestato il 26 giugno per avere dichiarato che Neda fu uccisa da miliziani filogovernativi, i Basiji. Amnesty international denuncia tutto ciò attraverso il suo sito internet... denuncia le torture a cui sarebbe sottoposto il ragazzo per essere costretto a dichiarare che ad uccidere Neda furono i Mujaheddin del Popolo, movimento di opposizione armata al regime.
L'informazione ormai sembra dimenticare quei giorni di protesta... i brogli... le torture... le vittime... le donne in corteo e il sacrificio di migliaia di ragazzi e studenti iraniani.
2 vostri commenti

L'informazione e gli zerbini. Porta a Porta al posto di Ballarò per celebrare gli interventi del governo in Abruzzo




Il regime ha bisogno dei suoi elementi migliori per autocelebrarsi. E' quello che si capisce dalle ultime decisioni della RAI... Bruna Vespa con il suo salotto governativo "Porta a Porta" sostituirà martedì sera "Ballarò" di Floris per incensare il governo per la consegna delle prime case in Abruzzo.
A parte che mi viene da dire cosa c'è da autocelebrare... un paese normale non dovrebbe neanche arrivare a questi punti lasciando... e comunque sarebbe stata un'occasione per mantenere l'attenzione sull'Abruzzo dove ci sono ancora tantissime cose da fare. Avrebbe potuto parlarne Ballarò... con magari molta più attenzione agli Abruzzesi piuttosto che ai vari bertolaso-berlusconi... insomma l'opera di rincoglionimento delle menti continua imperterrita... Report... Annozero... Che tempo che fa... contratti dei giornalisti in attesa... copertura legale... e ora Ballarò... chissà magari vespa fa portare ancora una volta la scrivania del contratto con gli italiani... un'altra bella firma del premier... aspettando che prima o poi in RAI tengano e facciano apparire solo i giornalisti veri... non gli zerbini.
venerdì 11 settembre 2009 0 vostri commenti

Cile. 11 settembre 1973...quando Kissinger dava dell' "irresponsabile" al popolo cileno che aveva scelto democraticamente il suo governo



« Non vedo perché dovremmo restare con le mani in mano a guardare mentre un Paese diventa comunista a causa dell'irresponsabilità del suo popolo. La questione è troppo importante perché gli elettori cileni possano essere lasciati a decidere da soli. »

Parole di Henry Kissinger
3 vostri commenti

Attenti a quell'uomo..."Silvio Berlusconi è ormai una compagnia poco raccomandabile" (El Pais)




"Silvio Berlusconi è ormai una compagnia poco raccomandabile. Lo ha potuto verificare ieri Zapatero, che ha dovuto sopportare, insieme a numerosi ministri dei due Paesi, le deliranti e mortificanti spiegazioni sul reclutamento di giovani donne per le liste elettorali del Popolo della libertà... confusione delirante fra pubblico e privato con cui ha organizzato la vita politica italiana...Su Berlusconi in questo momento ricade il sospetto di usare il suo potere personale nella designazione di alte cariche dello Stato e nella formazione delle liste elettorali per ottenere favori sessuali. Lui stesso ha documentato e ieri ha perfino esibito come imbarazzante spiegazione sulla sua vita sessuale la propria vulnerabilità di uomo pubblico a cui può capitare di vedersi presentare delle belle ragazze, che naturalmente gli cadono ai piedi sedotte dal suo fascino, per ottenere in cambio favori politici o economici... Frequentare Berlusconi, il cui Paese fa parte del G8, è diventato un problema politico in più nella complessità delle relazioni internazionali. Ma quello che lo squalifica come governante è la sua vulnerabilità di fronte a qualunque pressione occulta, frutto delle circostanze che lui accetta per appagare la propria vanità e il proprio ego. La Chiesa, profondamente infastidita dai suoi comportamenti e oggetto dei suoi attacchi, ha deciso di trarre profitto dalla sua debolezza politica ottenendo interventi giuridici proprio nel campo della morale. Ed è chiaro che molti altri possono seguire la stessa strada." El Pais
giovedì 10 settembre 2009 0 vostri commenti

Dopo queste ultime dichiarazioni di Berlusconi... credo che andrò a vomitare... perché da noi non usa tirare le scarpe?



"Non c'è nessun giro di prostituzione sono menzogne, sono stato vittima di un attacco di una persona che ha voluto creare uno scandalo. E comunque anche in quel caso è venuto fuori che non ho mai pagato una donna. Perché a pagare non c'è gusto, preferisco conquistare"

"Non bisogna essere faziosi. Si vede che lei legge solo Unità e Repubblica e potrei aggiungere anche tante cose che lei scrive sul suo quotidiano, ma le evito. Di questo passo si va verso la caduta delle copie, dei lettori e della pubblicità. Così si va verso il fallimento. E il Pais dovrebbe saperne qualcosa..."

"Sono il miglior presidente del Consiglio in 150 anni di Storia"
0 vostri commenti

Il premier va per escort...l'Italia va a rotoli e ora dobbiamo beccarci anche lo sfogo di Fini... chissà magari troverà conforto dal Pd?

"Contro di me uno stillicidio non degno del partito".
"Non è degno il dibattito in un partito con questo stillicidio di dichiarazioni basate su tre ipotesi: che sono folle, che sono un 'compagno travestito' e che aspiro a fare il Capo dello stato"
"Chiedere democrazia interna non rappresenta un reato di lesa maestà",
"Hanno detto che io aspiro al Quirinale ma piuttosto ambisco a fare il successore di Ban Ki Moon"
"Ieri a Berlusconi ho detto che dal 27 marzo non si è deciso nulla ed il punto è proprio questo: non è possibile che non si sia deciso nulla, il partito non è un organigramma. Serve un cambio di marcia, un dibattito interno"
"A Berlusconi dico: attento ai plauditori e cioè a quelli che dicono che va tutto bene e poi, quando Berlusconi non sente, dicono qualcos'altro"
"E' un reato avere delle proposte, delle richieste da avanzare? Io chiedo che non soltanto non lo sia, ma che sia indispensabile per far radicare il partito e per farlo crescere".
"Mai, mai, mai dare l'impressione di non avere a cuore la legalità e la verità. Sono convinto quanto voi dell'accanimento giudiziario contro Berlusconi, ma non dobbiamo lasciare nemmeno il minimo sospetto sulla volontà del Pdl di accertare la verità sulle stragi di mafia. Se ci sono elementi nuovi, santo cielo se si devono riaprire le indagini, anche dopo 14-15 anni! Soprattutto se non si ha nulla da temere, come è per Forza Italia e certamente per Berlusconi"
0 vostri commenti

L'ombra di Berlusconi anche sul festival di Venezia... Placido "...e con chi lo devo fare il film?"



...a parte l'errore di aver preso per inglese la giornalista spagnola... come non essere d'accordo sulla dichiarazione sui film americani...
0 vostri commenti

Dialogo tra un imprenditore della democrazia e uno del sesso. Come ci guardano dall'estero...da "Roma brucia" del Times alle"chicas del presidente"



..."Ne vale la pena"...Tarantini

..."Oggi porto una bionda che non può assolutamente perdere oggi ce n'è una bellissima"...Tarantini

..."Ho anche favorito le prestazioni sessuali della Di Meglio con il presidente Berlusconi in due circostanze il 5 settembre e l'8 ottobre. Ricordo che il 5 settembre la Di Meglio si fermò a Palazzo Grazioli", Tarantini

"Roma brucia", Times

"Altre cinque donne pagate da Berlusconi", Daily Telegraph

"Silvio e la sua galleria di ragazze da party", Daily Mail

"Trenta accompagnatrici per allietare le serate del Cavaliere", Figaro

"strategia della tensione"di Berlusconi contro i suoi avversari, Le Monde

"Prostituzione e cocaina sono le chiavi del successo, un imprenditore ammette che pagava droga e ragazze per Berlusconi", El Mundo

"fiesta con 30 chicas" per Berlusconi, Voz de Galicia

"Un amico di Berlusconi gli organizzò 18 feste con prostitute", El Pais

"una soap opera", Irish Times

"esplosive rivelazioni" riguardo a "trenta call girls" che "andavano ai party di Berlusconi", Irish Independent

"string of hookers", la collana di prostitute, Mx Australia
30 prostitute a 18 feste per "el capo", Clarin, Argentina
0 vostri commenti

L'ultima del premier..."Vedi, loro sono la parte buona dell'informazione perché sono le televisioni e quindi non cambiano le parole..."

L'ultima dell'imperatore accompagnando il premier spagnolo zapatero verso le telecamere e i fotografi in occazione della bilaterale alla Maddalena...

"Vedi, loro sono la parte buona dell'informazione perché sono le televisioni e quindi non cambiano le parole. E i fotografi non cambiano le immagini. Poi i giornalisti, quelli cattivi, li vediamo nel pomeriggio..."

...parole di un uomo che presenta la sua democrazia...

Latest Tweets

 
;