sabato 31 ottobre 2009 1 vostri commenti

Iran. Una domanda di uno studente per la libertà..."Perché nessuno può contestarla presidente"



La domanda della libertà. Quella di uno studente modello, uno studente di matematica, uno studente portato sul palmo della mano dai professori, che guarda Kamenei negli occhi e con la semplicità di uno studente chede...

"Presidente perché nessuno può contestarla?"

Una domanda semplice... una domanda che non si può fare in Iran... i suoi compagni denunciano ora la sua scomparsa.
4 vostri commenti

Berlusconi... "Se mi condannano non mi dimetto"... il regime che si svela




"Ho ancora fiducia nell'esistenza di magistrati seri che pronunciano sentenze serie, basate sui fatti. Se ci fosse una condanna in processi come questi, saremmo di fronte a un tale sovvertimento della verità che a maggior ragione sentirei il dovere di resistere al mio posto per difendere la democrazia e lo stato di diritto"
Silvio Berlusconi

I sudditi sono serviti. Per sapere il loro destino devono comprare il libro di Bruno Vespa. Il ciambellano di corte da dove passano i destini della nazione.
Quindi ora siamo avvertiti. Questo è il primo caso di autodenuncia di un regime, autodenuncia dell'esistenza di una dittatura che deve stare al di sopra della legge, al di sopra di tutte le leggi che i normali cittadini devono rispettare.
Perché qui si tratta di legge vera e propria.
Domandata ad una persona normale che viene condannata se può partecipare ad esempio ai concorsi per un posto pubblico. Provate a chiedere. Ma nel caso del presidente del consiglio non si tratta di pubblico no... lui è al di sopra lui si sacrifica per noi e non si dimette perché deve proteggere la democrazia e per proteggerla si sa ci vuole un uomo forte che scelga per tutti noi, uno che decida il destino uno che tiri i fili.
Ma lui è anche positivo perché vuole credere che ci siano ancora giudici onesti, già solo quelli che lo assolvono, quindi chissà come impiegherà il tempo prima della cassazione. Magari un'occhiata all'archivio mondadori a vedere se per caso ci fosse qualche bel video inedito dalla cassia con qualche toga... oppure dovrà accontentarsi dei servizietti del Brachino di turno sulle stravaganze della magistratura.
Italiani se ci siete battete un colpo, perché qui non se ne può più e tra un po' senza accorgercene ci troveremo tutti vestiti uguale a salutare maestose parate nei pressi di Arcore,
venerdì 30 ottobre 2009 2 vostri commenti

Le parole della sorella e del padre di Stefano Cucchi




...ancora una volta... vergogna.
4 vostri commenti

Questo paese e le sue vergognose morti di Stato. Stefano Cucchi un ragazzo.


Ora basta.
Questo paese si dovrà prima o poi mobilitare contro il silenzio delle morti di Stato.
Contro il silenzio che si sviluppa come al solito dopo un fatto vergognoso come la morte di un ragazzo di 31 anni.
Preso e arrestato dai carabinieri mentre camminava sulle sue gambe restituendo un cadavere alla famiglia.
Questo paese non può continuare ad accettare in continuazione tutte queste morti... Carlo Giuliani, Gabriele Sandri, Federico Aldovrandi e Stefano Cucchi.
Ora basta. La vergogna non ha mai fine.
0 vostri commenti

Le vignette di Vauro ad Annozero... "Vespa si è già beccato la scarlattina"




...attenzione ai rapporti non protetti... Vespa si è già beccato la scarlattina...
...berlusconi non va con i trans... infatti non ne ha fatta ministro neanche uno...
0 vostri commenti

Annozero. L'intervento di Travaglio..."se i politici si dividono fra ricattatori e ricattati diventano intoccabili".



...ricattatori, ricattati che ricevono "favori", favori che diventano ricatti... in mezzo il paese normale che non c'è più...
2 vostri commenti

Annozero. Una storia italiana... da via Gradoli agli archivi dei ricatti... montecitorio trema



Culo d'oro.
Droga.
Cocaina, eroina.
Joyce, Natali, Brendonoa.
Ricatti e controricatti.
Soldi, tanti. Verità, poca.
Crystal.
Marrazzo.
Trans.
Transatlantici irrequieti. Irruzioni...
Riassunto di Annozero.
Immaginate un extraterrestre atterrato nel nostro paese il giorno della puntata con ospite la D'Addario e poi nuovamente ieri sera con la puntata dei trans... reazione del terzo tipo... presidente del consiglio che vanno con escort... presidenti regionali che vanno a trans... presidenti del consiglio che risultano corruttori di avvocati ma rimangono in carica... presidenti del consiglio che guardano filmini.
Extraterrestre portami via diceva Finardi, già!
Torniamo ad Annozero.
La cosa che si è capita ieri sera è che in qualsiasi dibattitto si trovino i rappresentanti del Pd si comportano sempre in maniera uguale, cioè religioso silenzio. Già perchè non ricordo una degna dichiarazione della Serracchiani ieri sera, una risposta a uno come Storace ad esempio... niente.
Già Storace. Ricordate come era più agguerrito contro Berlusconi? Come mai questo cambiamento? Chissà? Forse spera in una ricandidatura da uomo forte alla regione Lazio? In accoppiata con Alemanno...
In studio anche l'onnipresente Belpietro, il quale è riuscito a sostenere che Marrazzo non poteva far altro che dimettersi in una situazione del genere "troppo ricattabile impossibile andare avanti". Peccato che quando si parla dell'imperatore di Arcore non è della stessa idea. D'altra parte Come può essere ricattabile un presidente del consiglio? Che favori potrà mai fare il presidente del consiglio. Chi potrà mai aiutare il presidente del cosniglio? Lui che fa già favori normalmente, pensate sotto ricatto...
Presente anche il solito Polito perplesso...e che rimarrà tale per il resto dell'esistenza.
Strana storia quella di Marrazzao. Storia di un video che doveva rimanrete segreto e che in realtà hanno visto tutti. Una storia di un premier che organizza cineforum per vedere un filmato. La storia di un filmato corpo del reato che nessuno ha avuto l'idea di denunciare alle forze dell'ordine.
Avete presente uno di quei film di serie B di banfi... una trama assurda in cui c'è un video ripreso che deve essere venduto ma viene fatto vedere alla casa editrice più famosa d'Italia che attenzione attenzione non lo compra ma se lo tiene... se lo tiene! Mai visto in un film di spionaggio che uno lascia il filmato che 5 minuti prima voleva vendere... oggi le comiche.
Intanto di Mills non si parla... e la proiezione a orologeria ha funzionato.
Però parla Corona... che si definisce un commerciante che fa favori, come quello che Berlusconi ha fatto a Marrazzo. Ci informa sui tariffari, su quanto possiamo fare se abbiamo in mano un video di una persona famosa, e che Marrazzo non ha mercato. Scarface avvisa a tutti... "andate a vedere gli archivi della rizzoli... sono pieni di materiali"... se avevate dei dubbi per quanto riguarda la gestionde della cosa pubblica sieti serviti.
Trema Montecitorio trema in questi giorni.
Le parole della trans Crystal presente in studio risuonano ancora... "come mai faccio la prostitua da 15 anni e guadagno bene e non sono mai andata con Marrazzo... credete che ci vada solo Marrazzo... molti politici e personaggi dello spettacolo vengono da noi"... trema montecitorio trema.
Beh una cosa si è capito ieri sera il Pd ha trovato la persona per le prossime primarie.... Crystal... una delle poche in grado di tener testa alla destra.
giovedì 29 ottobre 2009 6 vostri commenti

Quello che dicono di noi...dal 49° posto per la libertà di stampa ali tratti paranoici del premier

"Nella libertà di stampa l’Europa dovrebbe dare il buon esempio occupando i primi posti. Altrimenti la critica sulla mancanza di libertà di stampa in altri parti del mondo sarebbe fine a se stessa. La Francia ultimamente si trova al 43esimo posto, l’Italia al 49esimo.", Tages-Anzeiger, Svizzera.

"La condizione in cui si trova la divisione dei poteri nei media italiani è nota in tutto il mondo, ma in Italia circa la metà degli elettori sembra non volerlo percepire. Mantengono la fiducia nei confronti del loro idolo Berlusconi anche se non si può proprio salvare nulla di lui: dalla corruzione di giudici sul falso in bilancio fino all’evasione fiscale, il suo disprezzo per “i comunisti” e giornalisti oppositori, per donne più intelligenti che belle, la sua passione per le adolescenti e la voglia di lavorare soprattutto per la propria tasca, trascinando il paese nella devastazione economica e morale e mettendolo in ridicolo sul palcoscenico internazionale." Neue Zürcher Zeitung, Svizzera.

"La decisione della Corte costituzionale italiana di annullare la legge Alfano e di privare dell’immunità le quattro più alte cariche dello Stato ha provocato in Berlusconi un’esplosione simile a quella annunciata negli ultimi minuti del film Il Caimano di Nanni Moretti. Si è trattato di una reazione nella quale si sono mescolate prepotenza ed irritazione, paura mal celata e un’aggressività dai tratti paranoici." El Pais, Spagna.

"La carriera di Silvio Berlusconi si è convertita in un permanente esercizio d’imposizione della sua volontà sulla legge e sulle istituzioni, esercizio che si allontana sempre di più dai costumi democratici." El Pais, Spagna.

"Adesso, stranamente, antichi squadristi sono diventati democratici (Fini), ma il loro ruolo è messo in ombra dall’azione massiva dei mezzi d’informazione che garantiscono a San Silvio un monopolio di parte dinnanzi all’opinione pubblica. Alcuni sono più volgari (Il Giornale) ed altri più sofisticati (come Porta a porta di Bruno Vespa), mentre, come se fosse il Duce, addomestica i quotidiani indipendenti (La Stampa, Il Corriere: entrambi hanno addolcito l’espressione dispregiativa verso il Presidente della Repubblica italiana: “non m’interessa quello che dice Napolitano” in un “non m’interessa quello che dice il capo dello Stato”)" El Pais, Spagna.

"Cos’ha fatto l’Italia oggi per meritarsi questo, come in passato il fascismo degli anni venti? Senza dubbio nella gestazione delle difficoltà dell’ultimo secolo contano le malformazioni territoriali dello Stato ad opera del Risorgimento, la tardiva modernizzazione, l’interferenza costante di una Chiesa abituata ad un’egemonia secolare, il decisivo trauma causato dall’intervento nella Grande Guerra e dal fatto che la crisi organica di quel dopoguerra e della Prima Repubblica non sfociarono in una trasformazione organica di stampo progressista ma, al contrario, diedero luogo a soluzioni conservatrici, dal taglio autoritario e intrise di corruzione." El Pais, Spagna.

"Berlusconi dichiara spesso di avere una grande passione per le donne, ma per molte italiane il sentimento non è reciproco. Una petizione contro il comportamento sciovinista e da saloon del presidente del consiglio ha raccolto più di centomila firme. È una ribellione dal basso scatenata da un insulto che Berlusconi ha rivolto in tv all’esponente dell’opposizione, Rosy Bindi", Christian Science Monitor, Usa.
2 vostri commenti

Passaparola. Travaglio..."Sic Trans Gloria Marrazzo"



"...Berlusconi ha il problema che ci sono centinaia di persone che, se escono dal loro riserbo, lui è rovinato: vive da decenni in una situazione oggettivamente ricattatoria, pensate se parlasse Mills, dicendo qualcosa in più di quello che aveva già lasciato scritto al suo commercialista e che poi ha tentato invano di ritrattare; pensate se parla Previti, pensate se parla Dell’Utri, pensate se parlano quelli che pagano le tangenti alla Guardia di Finanza e si sono presi tutta la colpa e la condanna per salvare Berlusconi e adesso però sono in Parlamento, pensate se parla un’altra, oltre alla D'Addario, di quelle decine di ragazze che andavano nelle sue varie residenze, pensate se parlasse un’altra Stefania Ariosto, che ha semplicemente visto alcune cose che avvenivano nell’entourage di Berlusconi, di Previti e della magistratura romana. Il terrore di quest’uomo è che parli qualcuno, lui vive in una situazione oggettivamente ricattatoria da ben prima addirittura che entrasse in politica, ma è chiaro che il prezzo del ricatto, quando entri in politica, decuplica..."
mercoledì 28 ottobre 2009 7 vostri commenti

Mills tra papigate e marrazzogate. Lo strano caso della sentenza di cui non si parla mai...

Strane coincidenze.
Davvero strane. Pensate un attimo...
Prima grado della sentenza Mills... completamente coperta dagli affari sessuali del premier. Si dirà... beh uno scandalo anche quello! Forse in un altro paese ma non da noi. Già perché nell'Italia perbenista, quella che non ne vuole sentire delle coppie di fatto, quella del family day, quella delle genuflessioni davanti al Vaticano... l'importante è che ufficialmente, in facciata, non succeda niente, poi nella realtà si concede soprattutto quando si tratta del politico più amato...
Quindi scandalo per scandalo meglio far parlare la gente del papigate piuttosto che del millsgate... il sesso è perdonato la corruzione un po' meno (dico meno perché gli italiani mi sembra che se ne freghino anche di quella)...
Notizia mangia notizia... la polemica esplode e la bolla dell'informazione racchiude tutto.
Poi scoppia il caso Mastella, deputato rimbalzante tra i poli, in questo momento nel centro destra... con tanto di esilio della moglie... polemiche... riflessione sulla moralità dei politici e della situazione del mezzogiorno... ma tra le righe si aspetta qualcosa.
Nel frattempo si attende la sentenza di appello del processo Mills...
...ma cosa succede qualche giorno prima... scoppia il caso Marrazzo... con tanto di telefonata del premier che avvisa il presidente della regione Lazio... "i miei giornali non pubblicano... stai tranquillo... chiama questi numeri"...la ruota gira ancora e il vortice si porta dietro tutto compreso la sentenza dell'avvocato inglese...
Risultato.
In Italia non si parla mai del processo Mills...
Coincidenze?
0 vostri commenti

Intervento di Crozza a Ballarò... "perché non facciamo Kate Moss ministro della Sanità?"




...quanto purtroppo è vera la satira... quanto purtroppo sembrano più credibili oramai le parole e gli interventi di un comico che si trova spiazzato su tutto quello che avviene attorno... una quantità infinita di argomenti quasi imbarazzanti... politici o rockstar? Domanda senza risposta...
0 vostri commenti

Ballarò. Berlusconi interviene, come al solito, in diretta. Dall'incapacità di Floris ai non interventi della Bindi passando per le minacce di Alfano









Ormai sembra un copione scritto più volte e riletto altrettanto.
Una strategia studiata a tavolino, una trappola dove puntualmente cade il conduttore di turno... che per fare vedere che non è poi così di sinistra...
La telefonata in diretta... magari verso la fine della trasmissione, non dando in questa maniera la possibilità agli ospiti in studio di replicare... sempre se sono in grado.
Ballarò, ieri sera.
A mio giudizio una puntata senza una logica. Senza un filo conduttore. A parte il fantastico intervento di Crozza ad inizio serata. Qualche servizio buttato qua e la... qualche intervista... una cronaca degli ultimi avvenimenti... russia, putin, primarie, marrazzo... mills...
Già perché ieri quasi nell'indifferenza generale la corte di Appello di Milano ha confermato ancora una volta la sentenza Mills... ma si sa di queste cose non è bene parlare... rischiano di essere prese troppo sul serio.
Ritornando a Ballarò... Floris per tutta la puntata non ha saputo tenere acceso un dibattito su un argomento, su un concetto... gestendo anche gli interventi in maniera imbarazzante. L'arroganza degli esponenti della destra non ha bisogno di aiuto da parte dei conduttori che tra parentesi sono accusati di essere di sinistra... cosa che ieri sera questo non è proprio emerso chiaramente.
Si è capito che nel Pd non c'è uno che sia in grado di tenere testa ai berluscones... la Bindi ieri sera avrà forse detto in totale ottanta parole e qualche mugolio, anche per l'incapacità di Floris nel consentire repliche e contro repliche, ed è riuscita a ribadire che il suo partito non ha chiesto e non chiederà al presidente del consiglio le dimissioni (non sia mai!)... Casini invece ha capito che tirarsela da "strano" gli fa guadagnare consensi, quello che non si vuole sporcare con queste cose (anche per convenienza perché se si va a vedre nel suo partito non so quanti se ne salvano), la pantomima di lasciare lo studio, la faccia imbronciata... solite cose...
Inquietante quanto la sua faccia è stata la lezione di diritto del Ministro, dico ministro, della giustizia Alfano che ha sciorinato a tutti la bella teoria dei 18milioni di voti o baionette che hanno votato l'imperatore di conseguenza nessuno lo può toccare... ha ammesso l'esistnza di una legge che può impedire l'utilizzo della sentenza Mills nel prcesso a Berlusconi... cose normali per una democrazia d'avanguardia direi.
La Russa... beh La Russa, che dire il solito co-conduttore come a Porta a Porta... versi mentre uno parla... lamenti... minacce del tipo "Floris lei ha il dovere...", apprezzamenti sessuali da camerata (in tutti i sensi) sulla bindi, il solito elogio dell'Arma... insomma La Russa...
La telefonata...
...come dicevo all'inizio è un copione noto e anche noioso... c'è da chiedersi una cosa... a Santoro chiedono la listra degli ospiti con tanto di calibrazione di schieramenti avversi... come la mettiamo con le telefonate fuori dal palinsesto di una puntata... quelle de premier che inveisce contro i "pm comunisti va bene"... quella del premier che parla di aziende "di mia figlia non mie"... di giornali "di cui non mi occupo"... per non parlare della vicenda Marrazzo dove vengono fuori le problematiche che può portare il "conflitto di interessi" di cui non si parla più... e che dire del fatto che un presidente del consiglio fornisce i numeri di telefono per "disfarsi di un video compromettente"... ma noi siamo l'Italia a noi piace...
Conclusioni... se se ne possono fare.
Floris studi da conduttore che è meglio... il Pd studi un modo per formare un leader e trovare argomenti per fare prima o poi l'opposizione davvero... Casini studi il modo per togliersi dalle palle Rutelli perchè non porta benissimo... il ministro della giustizia Alfano studi il diritto... La Russa studi la costituzione e in particolare le disposizioni transitorie... mentre l'imperatore studi una scusa migliore la prossima volta che va dall'amico putin nella Dacia per farsi attaccare la scarlattina...

martedì 27 ottobre 2009 4 vostri commenti

Appello. Caso Mills condanna confermata... manca la cassazione e poi...




''Un processo svolto in tempi record negando qualsiasi prova e rifiutando qualsiasi possibilità di difesa. Tale decisione non potrà che essere annullata dalla Corte di Cassazione. Comunque, ancora una volta si conferma che a Milano non si possono celebrare processi quando, ancorché indirettamente, vi sia un collegamento con il presidente Berlusconi", Ghedini... già la prossima volta potrebbero portarselo da Arcore... senza calzini azzurri... ben predisposto verso il premier... e magari amico degli amici...
Siamo a meno uno dalla Cassazione e poi vedremo... senza lo scudo spaziale del lodo Alfano... intanto continuiamo ad essere governati da un premier che per la legge è un corruttore... e anche utilizzatore finale... ma questo alla maggiorparte degli italiani questo non interessa... all'informazione non interessa... quando si tratta di Berlusconi la giustizia è a orologeria e le toghe sono rosse... mentre quando i pm toccano gli altri... beh è cronaca degli ultimi giorni.
0 vostri commenti

Come mai tutte le volte che si parla di trombate, di video segreti...spunta il nome del premier? L'ombra lunga dell'inciucio...immunità bipartisan?

"E' vero. La telefonata c'è stata. Berlusconi si impegnò a non pubblicare, e rassicurò Piero, che in quel momento era disperato, sul fatto che, in ogni caso, avrebbe incaricato i "suoi" spazza immondizia di far comunque sparire il video dalla circolazione. La cosa, evidentemente, lo sollevò. Che poteva fare? Dire di no? E' stato un errore, certo. Si consegnava a un potenziale ricatto politico. Ma in quei frangenti credo che quel comportamento sia comprensibile, umano.... Una cosa è sicura. Piero, dopo la telefonata di Berlusconi, non si mosse in alcun modo per avviare una trattativa con chi aveva quel video"...avvocato di Piero Marrazzo

Era chiaro che sarebbe finita così.
Come?
Beh bastava guardare porta a porta ieri sera... puntata dedicata al caso Marrazzo, che sia chiaro deve dimettersi ed è indifendibile.
Dopo tutti questi mesi in cui sui giornali non si parlava d'altro che delle donnine del premier... delle escort di lusso... del lettone di putin... del via vai a palazzo Grazioli... delle foto a villa Certosa... del fatto che l'Italia era guidata da un premier ricattabile da tutto il mondo... mai e poi mai una trasmissione rai (a parte l'intervista di Annozero) che parlasse di tale faccenda... ricordate l'incredibile puntata di Vespa dedicata ad Annozero reo di aver parlato delle faccende del premier? Per non parlare del minzoliniano Tg1 che si rifiutava di parlare di gossip...
Ieri sera, a pochi giorni dai fatti, puntatona di Porta a Porta sul caso Marrazzo... mancava solo il plastico di via Gradoli... con una bella schiera di deputati pdl sorridenti come a dire "avete visto che tocca a voi adesso!"...
Siamo davvero un paese incredibile con un informazione da repubblica delle banane e con politici di quinta categoria...
Giornalisti televisivi che se ne fregano completamente del fatto che alla guida del paese ci sia una persona che va con minorenni... che va a "escort"... che fa entrare chiunque nei palazzi del potere... che ha rapporti con personaggi che hanno a che fare con lo spaccio di droga... elettori che continuano a votare gente che quando sale sul palco davanti alle grandi masse si batte il petto in favore del family day... dell'amore etero-puro... facendo leggi contro i clienti dell'amore a pagamento... per poi girare l'angolo e trasformarsi nell'utilizzatore finale.
Assistiamo a dichiarazioni da parte di esponenti del centro destra che chiedono chiarezza a Marrazzo quando qualche mese fa si indignavano per le richieste di repubblica e di alcuni esponenti della sinistra... e gli stessi esponenti del centro sinistra che rimangono li fermi imbabolati neanche sta volta in grado di rispondere in maniera adeguata all'avversario... vedere la faccia di Fassino eri sera.
Poi in nel torbido di questa inchiesta spunta come per magia la notizia che il premier sapeva tutto... che aveva avvisato Marrazzo... beh qui non si vuol fare dietrologia però vedendo quello che sta succedendo in questo momento nella nostra politica uno scandalo copre l'altro... una notizia spazza via la precedente... uno scandalo del genere porta la parte avversa, che per mesi ha fatto domande al premier, a ragionare sul fatto che volendo si è tutti ricattabili e che il grande fratello arriva ovunque... a questo sommate le richieste bipartisan di abbassare i toni... la vittoria della bicamerale alla guida del pd... beh il resto lo potete immaginare...
...chissà magari ora esce fuori anche una bella proposta bipartisan per una legge sull'immunità... tutti in pericolo... tutti protetti...

Domanda.
Come mai tutte le volte che si parla di trombate a destra e a sinistra... di escort... di minorenni... e di trans... di video segreti... di spiate... in qualche maniera esce fuori il nome del premier?

7 vostri commenti

Rutelli in fuga da Casini... uno di cui non sentirà la mancanza nessuno

"Con Pier Ferdinando Casini, ma non subito e non solo...Deve formarsi una forza nuova- per favorire aggregazioni che nascano da questa crisi, un confronto tra moderati del centrodestra e democratico-riformisti del centrosinistra", Rutelli

...è uno che è abituato a fare i salti tripli carpiati per atterrare nello schieramento che in quel momento gli può offrire una poltroncina... radicali ad inizio carriera al fianco della Bonino e di Pannella... poi con i Verdi nella federazione... ministro per un giorno nel governo Ciampi... poi il duello con Fini per il Campidoglio... poi Ulivo presentato anche come candidato alla presidenza del consiglio... poi I Democratici... la quasi balena bianca Margherita... poi di nuovo il campidoglio regalando Roma ai fascisti... poi il Pd... e ora...

Stia tranquillo Rutelli nessuno sentirà la mancanza della sua presenza politica... stia tranquillo... anzi fossi Casini starei attento perché ovunque è stato ha lasciato perdite di voti... figuracce... mai una frase da ricordare in un dibattito... mai un appunto... e pensare che il centro sinistra ha anche avuto il coraggio di presentarlo come possibile presidente del consiglio nel 2001... e poi c chiediamo come mai ci sia Berlusconi da 15 anni al governo...

...vada Rutelli... ma faccia anche un pensierino... cercare un lavoro vero... sarebbe l'ora...
lunedì 26 ottobre 2009 1 vostri commenti

Finalmente il Pd ha un nuovo segretario... ora potrò tornare a non fare opposizione



...già... per una nuova politica degli amici...
0 vostri commenti

L'inciucio alle grandi manovre... la politica del volemose bene

"Lo attendiamo alla prova dei fatti. Sui grandi nodi, riforme istituzionali e altre questioni, abbiamo sempre offerto la disponibilità al confronto. Vedremo in che misura dovrà pagare un prezzo agli ultrà del Pd e dell'area di sinistra e quanto riuscirà a essere autonomo da Di Pietro che ha dettato l'agenda e le parole di Franceschini.", Gasparri

"Vediamo cosa fa. Era uno che voleva venire a vivere in Lombardia. E' uno di Piacenza", Bossi

"Con Pierluigi Bersani è stato eletto un politico solido da cui non ci aspettiamo sconti, ma il ripristino di una civiltà di confronto tra maggioranza e opposizione", Rotondi ministro

"Sappiano bene chi è Bersani post-comunista, emiliano, dal taglio abbastanza tranquillo, quindi mettiamo nel conto, ma è tutto da scoprire, una opposizione puntigliosa, l'augurio che io faccio e che passeremo dalla fase attuale, che è quella della demonizzazione dell'avversario a una opposizione di tipo normale"..."Se il Pd mantiene scissa anche con la gestione Bersani la sua diciamo così, alleanza preferenziale con l'Italia dei Valori, ho paura che Bersani andrà incontro agli stessi guai ai quali è andato incontro Veltroni", Cicchitto

"Chiarita la questione della leadership ora il Pd avrà l'occasione per definire meglio la sua linea di opposizione al Governo: ci auguriamo di trovare nel Pd un interlocutore serio con cui definire azioni comuni in Parlamento per incalzare il Governo sui problemi reali dei cittadini, senza cadere nel tranello dell'antiberlusconismo e del populismo", Cesa

"Conosco Bersani da tanto tempo. E' un uomo con cui ci si può confrontare"... "esistono moltissimi punti di dissenso", Formigoni

"Una leadership forte del Pd può aiutare il confronto sulle riforme spinte dalla maggioranza di Governo", ministro Alfano

"Il presidente del Senato auspica che, con l'insediamento del nuovo leader del Partito democratico, si possa instaurare un clima di confronto costruttivo tra le parti, in particolar modo sulle grandi riforme di cui il Paese ha bisogno", Schifani
0 vostri commenti

Primarie. Niente di nuovo sul fronte occidentale... davvero un partito senza padrone? E quel baffino allora...



"Farò il leader a modo mio. Sarà partito senza padroni, non di un uomo solo, ma un collettivo di protagonisti. E sarà un partito dell'alternativa"...

...siamo sicuri?
domenica 25 ottobre 2009 0 vostri commenti

Primarie Pd... "Ma possono fa' i segretari questi?"

"Posso lasciarti un volantino?"...
"Certo"...
Leggo. "Vota Marino alle primarie... vota... metti la croce."
Prendo e metto via.
Avanti...
"Posso lasciarti un volantino?"
"Certo"...
Leggo. "Un voto per Francheschini... metti la croce."
Avanti...
Beh... non poteva mancare Bersani... ce l'ho messa tutta, ho girato per la mia città in cerca del volantino, perché non potevo concludere la giornata senza la mia par condicio personale... no, no... niente da fare... mi sono dovuto accontentare di due inviti per discoteche, tre volantini della giornata dello "sbattezzo" e tre fogli illustrativi del folletto...
A casa tristemente...
...poi il mio pensiero va a tutti questi mesi in cui in Italia è successo di tutto da scandali sessuali ai lodi per arrivare alle raccomandazioni... il pensiero è andato all'inesistente opposizione del Pd... alla sua deriva sempre più verso il centro... ai suoi continui tentativi di arginare la sinistra... alle sue assenze in parlamento... alle candidature in Campania... e a tutti questi mesi in cui il carrozzone Pd si è mosso per questo grande evento... allora il mio cervello ha iniziato a mettere in relazione... "grande evento"... "grandi protagonisti"... uno sguardo a Marino, uno a Franceschini e l'altro al volantino mancato di Bersani...
...solo le parole di zoro mi vengono in mente...
"Ma possono fa i segretari questi?"...ma soprattutto quando avremo davvero un degno partito di opposizione?
sabato 24 ottobre 2009 0 vostri commenti

Tolleranza Zoro..."tre uccellini"... che vanno alle primarie



...che ne sarà dei tre uccellini?...
4 vostri commenti

Come si costruisce un anchorman di regime

Come si crea un personaggio?
Un anchorman di regime?
Uno che vada in tv e dica agli itlaliani quale è la verità. Che li indottrini per bene. Uno con alta credibilità, uno che nuchi il video... che entri nelle case degli italiani verso sera tarda e che rientri poi alla mattina in replica.
La strategia non è così difficile.
Si affianca costantemente il nuovo volto ad uno noto... uno che gli dia ulteriore credibilità... lo si fa partecipare al talk show, parlando anche magari del programma di successo mondiale che segue da anni ormai... il Grande Fratello.
Le comparse nel famoso talk show aumentano... il nuovo volto parla, sputa sentenze, giudica e si atteggia... e intanto dalle case "neh se lo dice lui"..."si si lo dice lui, quello che voleva eliminare l'altra sera al grande fratello la Ines"...se lo dice lui...
Però il talk show non basta... no no... allora perché non mandarlo anche al carrozzone del venerdì sera sulla rete ammiraglia del cavaliere... e via di nuovo con lezioni di stile, comportamento... il tutto farcito dalle sue copertine della rivista che dirige con tanto di servizi a traino...
...beh ora sostituite l'anchorman famoso con Maurizio Costanzo... poi al posto del nuovo volto metteteci Signorini... come rete ammiraglia Canale 5... e al posto del cavaliere... beh lo sapete...
...che risultato viene fuori?
venerdì 23 ottobre 2009 0 vostri commenti

Le menzogne a prescindere di Mastella... smentito dalla registrazione de Il Fatto



“Desidero ringraziare il giornalista de 'Il Fatto', così ho saputo le notizie un giorno prima”...queste le dichiarazioni di Mastella...
...uno che mente a prescindere... non c'è niente da fare... oggi mastella ha dichiarato ai giornali di avere saputo in anticipo dal giornalista del Fatto dell'inchiesta sulle raccomandazioni... falso d'autore firmato mastella con tanti saluti da Ceppaloni... il giornalista si riferiva ad un'altra inchiesta chiedendo solo un aggiornamento sulla situazione...
...dico ne vogliamo fare a meno di questo qui... uno che si finge l'avvocato per ascoltare le telefonate.. uno che dichiara il falso apertamente dicendo che è stato avvisato da un giornalista, per passare da vittima, per far vedere che era tutto preparato... uno che dichiara apertamente "abbiamo fatto solo delle segnalazioni"... un uomo che dice di non tenere al seggiolino, di aver lasciato il suo posto... quando invece ha fatto il doppio salto mortale passando al Pdl facendosi catapultare nell'europarlamento...
4 vostri commenti

Caso Marrazzo... il Gasparri che vuole sapere

"In un'Italia in cui per tante personalità non è esistita privacy o tutela della riservatezza è opportuno capire meglio i contorni di questa vicenda. La pubblica opinione deve sapere, non solo perchè siamo alla vigilia delle elezioni regionali, ma perchè sono in corso le primarie del Pd"...Gasparri, Pdl.

A volte mi domando se Gasparri ogni tanto utilizza qualche neurone ma soprattutto se ce l'ha... ora "la pubblica opinione deve sapere"... quando giorni fa si scagliava contro chiunque parlasse del premier trombeur de femme che va in giro per palazzo grazioli alla ricerca delle escort perdute... ma questi sono fuori di testa... quando c'è un qualcosa di certo con tanto di prove e che soprattutto riguarda il presidente del consiglio di un paese come l'Italia, bisogna stare zitti in silenzio e anche sull'attenti... poi in situazioni come queste "la pubblica opinione deve sapere"...
3 vostri commenti

La deriva di una paese... ma dove stiamo andando?

Ci sarà mai una fine a tutto questo.
Ci sarà mai un momento in cui ci guarderemo ci diremo "siamo un gran bel paese"... ci sarà mai?

Ogni giorno commentiamo provvedimenti giudiziari dell'autorità su politici o amministratori... verità nascoste... annientamento dell'avversarsio... comparsa di dossier assurdi...ogni dannato giorno...

...in Campania il probabile candidato del Pdl viene nominato da un pentito di mafia...

...arrestati 4 carabinieri per tentato ricatto ai danni del presidente della Regione Lazio Marrazzo per delle sue foto in momenti intimi...

...il papello della trattativa...

...i giornali e le TV del premier attaccano lo stravagante giudice Mesiano...

...la seconda trattativa Dell'Utri e cosche mafiose...

...l'ennesimo caso della famiglia Mastella... centinaia di raccomandazioni...

...il caso Campania che riguarda esponenti di quasi tutti gli schieramenti...

...killer della mafia che si infiltrano nel Pd...

...i lodi del cavaliere...

...escort... minorenni... veline... in riunione a palazzo grazioli...

...ministri ultraliberisti che dicono di credere nel posto fisso mentre continuano a incentivare il precariato...

...un premier che racconta le barzellette...

...politici che si fanno fotografare ridenti tra le macerie di Messina...

...esponenti del Pd che votano a favore del governo... che votano contro le libertà...

...la Binetti...

...aggressioni fasciste a Roma contro gli omosessuali senza risposta...

...il pd che parla solo di primarie mentre nel paese sta succedendo di tutto...

...fabbriche e aziende che continuano a chiudere oscurate dall'informazione...

...giornalisti servi come vespa che guadagnano cifre imbarazzanti... e metalmeccanici che ricevono l'aumento più basso degli ultimi anni...

...giornali che inventano le notizie e ne nascondono altre...

...e altre cose che sicuramente ho dimenticato o che il mio cervello inizia a rimuovere...

Ma dove stiamo andando? Io un'idea ce l'ho...
2 vostri commenti

Parla il fotografo della foto Lombardo-Buzzanca..."nessun fotomontaggio...consegnerò originali ai giudici"

“Ho scattato io quella fotografia e, poiché solitamente i politici che preannunciano o riservano azioni legali non rispettano mai la propria parola, sarò io a consegnare all’Autorità giudiziaria, insieme alla querela per diffamazione per le scriteriate affermazioni sul preteso fotomontaggio, il documento originale e chiederò espressamente che venga disposto l’accertamento tecnico sulla genuinità dell’immagine”. Così “quando sarà accertato anche in sede giudiziaria che non si tratta di fotomontaggio, mi auguro che l’on. Lombardo, oltre a chiedermi scusa, abbia il buon senso e la dignità minima per ritirarsi dalla politica”...il fotografo autore della foto...

...che altro aggiungere...
giovedì 22 ottobre 2009 0 vostri commenti

Ju Tarramutu... la vera storia del terremoto in Abruzzo




"Mi sento di aver preso un impegno con i miei concittadini. Quando ho cercato le loro testimonianze per il libro… mi hanno raccomandato di scrivere, soprattutto la verità perché ciò che emergeva dai media era una realtà edulcorata..."
tratto dal libro "Ja Tarramutu"

...parole in libertà... parole da chi l'ha vissuto e da chi è stato usato... un libro che esce proprio nei giorni in cui si moltiplicano le inchieste sui crolli... nei giorni in cui arriva la notizia che neanche un euro è arrivato dai paesi stranieri... le false promesse di un premier...
0 vostri commenti

I 10 motivi della visita segreta di Berlusconi in Russia dall'amico Putin...




...deve prendere lezioni perchè nell'ultima classifica dei premier sexy Putin era davanti...

...è l'unico che capisce le sue battute...

...devono girare il remake di attenti a quei due...

...deve chiedere consigli come trattare la stampa...

...li non ci sono giudici con i calzini azzurri...

...presentazione dell'ultimo modello escort a buon prezzo...

...palazzo grazioli ormai è troppo sorvegliato...

...deve trovare assolutamente dei comunisti...

...deve fare un corso intensivo di spionaggio per ricercare dossier sui nemici...

...deve restituire il lettone a Putin...
0 vostri commenti

Il Bossi pensiero... pensiero? Come prendere in giro il popolo italiano




"Berlusconi non si priverà mai di Tremonti"... e noi? Quindi dobbiamo attendere altri scudi fiscali, altra finanza creativa...

"Non penso che ci sia un piano per farlo cadere. Questo governo non si regge senza di lui. E' intoccabile"... intoccabile... intoccabile... devo averla già sentita questa parola...

"Sul problema del posto di lavoro c'è un allarme forte delle famiglie, perché troppa gente non ce la fa"... ma fino ad ora questi dove cazzo erano...

"Io provengo da una famiglia dove c'era chi lavorava nelle ciminiere. Poi è arrivata la globalizzazione che ha scardinato un pò tutto e creato incertezze sul posto di lavoro"... certo certo la globalizzazione... ma non hanno sempre detto che i noglobal sono dei drogati comunisti...

"Bisogna trovare una soluzione già Maroni aveva già fatto qualcosa"...Maroniiiiii!?! Maroni!?!?!?!?!?!?! Quello che ha fatto la legge 30 e si vergogna al punto da chiamarla legge Biagi?

"Sulla giustizia c'è intesa totale con Berlusconi"...vero ricordo una dichiarazione di bossi pronto a spedire le pallottole di gomma ai pm... oppure la più recente "portiamo il popolo in piazza" prima del lodo alfano... e pensare che una volta portavano il cappio in parlamento contro i tangentisti...

"Sulle riforme c'è un'intesa tra la Lega e il presidente del Consiglio. ll treno è partito, le riforme sono in cammino. Non vogliamo nessuna intromissione"... ecco allora perché non fate una cosa... saliteci su quel treno e portate via i coglioni dal paese...
2 vostri commenti

The Mastella's... dalle censure alle domeniche a Ceppaloni... un paese immobile








...scene dalla domenica del villaggio...
Questo è quello che ci offre il nostro panorama politico. Però rifletterei su una cosa. Se una famiglia come i mastella riesce a creare un tale sitema... riesce a crearsi un tale seguito... che fine può fare questo paese?
Sono anni che il sistema clientelare dei mastella va avanti, direi anche in maniera spudorata, sono anni che davanti alla casa di Ceppaloni nel giorno di festa si presentano file e file di fans, adepti, aspiranti portaborse, raccomandati dell'ultima ora...
Perché questo è il paese del "vogliamoci bene"...del "tengo famiglia"... del "io conosco un potente"... dell' "importante è che io sto bene"...
Ogni giorno siamo qui a commentare episodi che vedono amministratori locali o di governo che si fanno beccare con le mani nella marmellata, ogni volta dobbiamo ascoltare le loro lamentele contro la magistratura... tutte le volte le stesse scene... notizia dell'inchiesta... magari qualche arresto... poi il solito sentirsi male in carcere... arresti domiciliari... e poi... e poi...
Dico possibile che qui non vada in carcere nessuno... possibile che tra le file dei maggiori partiti ci sian un'esercito di indagati, puttanieri e anche per utlimo dei killer...
Possibile. Perché probabilmente la maggioranza degli italiani vuole questo... o meglio crede di volerlo... perché non è informata e non si informa... perchè non può nemmeno più scegliere chi mandare in parlamento perché le liste sono bloccate... perchè quando può scegliere manda "quello che magari mi fa dei piaceri"...
Basta non se ne può più dei mastella, dei berlusconi, dei tarantini, dei loiero, dei minzolini, dei dell'utri, dei brachino, dei ghedini... di quelli che escono dalla porta e rientrano dalla finestra... di de michelis, i pomicino, i de mita, gli andreotti...
Basta abbiamo perso da troppo tempo la dignità... la dignità...
mercoledì 21 ottobre 2009 6 vostri commenti

Lady Mastella in esilio... inchiesta in Campania sull'Arpac..."programma criminoso condiviso da più persone"

"Carissimi e carissime...è arrivata una citofonata... siamo i carabinieri, aprite!. Sono tornata con la mente a quel 16 gennaio. Cosa vorranno ancora da me? Mi sono fatta forza, ma non ce l'ho fatta. Sono quasi svenuta.. Mi è crollato il mondo addosso. Mi chiedono di dimorare fuori dalla Campania. Ancora non riesco a crederci. Non sono nemmeno riuscita a capire di cosa mi accusano. Mi hanno consegnato pagine e pagine... Stavolta con mio marito sarei a capo di una cupola affaristica... Senza spiegarci quali affari avremmo fatto...".

Questa è una parte del testo della lettera aperta scritta da lady Mastella ai campani...

Parole che giungono dopo l'operazione di carabinieri e guarda di finanza che ha portato a sessantatre indagati tra politici, dirigenti della Pubblica Amministrazione, professionisti e imprenditori campani, di cui 25 colpiti da misure cautelari personali. Tra questi spicca il provvedimento preso nei confronti del presidente della Campania Sandra Lonardo, nonché moglie di Mastella, obbligata a lasciare la Regione con divieto di dimora in sei province (Latina, Frosinone, Isernia, Campobasso, Foggia e Potenza)...

Epicentro dell'inchiesta l'Agenzia regionale per la protezione ambientale...Queste le spiegazioni dei pm... si tratta di un "funzionamento di un ramificato sistema di potere e di gestione della cosa pubblica: appalti, assunzioni, nomine e sostituzione dei vertici amministrativi locali che, al di la' delle rilevanti ricadute sull'efficienza della pubblica amministrazione, sulla regolarita' delle procedure amministrative e sull'impiego corretto del pubblico denaro, si e' contraddistinto per improprio utilizzo delle funzioni pubbliche a fini privatistici, con conseguente commistione tra interesse pubblico e interesse personale e/o del partito politico di appartenenza"..."tale sistema, atteso all'esistenza di un vero e proprio programma criminoso stabilmente condiviso da piu' persone, sotto il profilo tecnico giuridico e' stato ritenuto riconducibile alla fattispecie penale dell'associazione per delinquere. Il sodalizio avrebbe ruotato attorno ad alcuni esponenti di vertice del partito politico e ad alcuni professionisti e imprenditori ad essi collegati"..."l'effettivo organo decisionale dell'Agenzia non era come per legge il suo direttore generale ma piuttosto i vertici della struttura di partito cui quest'ultimo apparteneva e di cui lo stesso altro non era che mero terminale"...

Che dire... ricordate l'intervento in parlamento di Mastella... il suo salto della barricata...
la sua accusa contro i giudici... il blog aperto per rispondere alle accuse...
...persone oneste cercasi per il paese... scusate ora vado a rispondere al citofono tanto a noi poveri lavoratori da 1000 euro scarsi al mese che viviamo nel sogno del lavoro fisso, che ora è anche quello di Tremonti e Berlusconi, che ci indigniamo per l'illegalità del nostro paese ... abbiamo magari qualche calzino stravagante ma al massimo ci suonano quelli del folletto... o per consegnarci qualche bolletta a mano...per ora...

...mi sembrava strano che non fosse successo ancora niente oggi...
3 vostri commenti

Quelli che se la ridono sulle macerie di Messina... foto ricordo di Lombardo e Buzzanca


...forse foto del genere non andrebbero nemmeno commentate...
Il Fatto Quotidiano oggi pubblica sulla prima pagina la foto ricordo che il presidente della Sicilia Lombardo e il sindaco di Messina si sono fatti scattare a Giampillieri citta del messinese dove l'alluvione ha fatto più vittime e dispersi... una foto vergognosa... un insulto alle famiglie, alle vittime e alla Sicilia stessa... ma si sa l'alluvione e cosa passata, la vergognosa gestione del territorio non interessa a nessuno... i condoni edilizi, ora la cosa importante, quella che conta e il ponte... forse ridevano per quello... vergogna. Come dice il fatto..."Ma che hanno da ridere?".
2 vostri commenti

Il tribunale dei ministri archivia la posizione di Maroni sui respingimenti... la strategia dei calzini turchesi funziona


''Atto politico non sindacabile''... così sono stati definiti i respingimenti degli immigrati decisi dal ministro Maroni... e perché "non è dimostrabile la volontà di arrecare danno agli immigrati"... non è dimostrabile perché l'Italia e il suo governo si volta dall'altra parte, va incontro a persone disperate con fucili e divise buttandoli nelle galere di un dittattore che ormai ha un canale riservato nei rapporti con il premier...
Attenzione alle parole... "atto politico"... qual'è il limite di un atto politico e poi quanti atti politici abbiamo visto nella storia essere contro i diritti civili...
Questa archiviazione avviene in un clima di tensione in cui tutti si sentono controllati... in cui la maggiorparte delle persone che occupa posizioni importanti all'interno delle istituzioni è seriamenti invitata a pensare alle conseguenze delle azioni... alle conseguenze di eventuali "atti politici"... alle conseguenze di giudizi...
Chissà magari i giudici del tribunale dei ministri avranno pensato alle loro ipotetche stravaganze che un fantomatico giornalista potrebbe mandare in onda in una trasmissione della mattina... avranno pensato ai calzini nel loro cassetto...
Il primo di settembre gli eritre della Libia scrissero una lettera al Papa...

"...Caro Papa,

il nuovo accordo tra Roma e Tripoli sta mettendo in pericolo rifugiati politici e emigranti economici. La nuova politica di Berlusconi di respingere i richiedenti asilo intercettati in acque internazionali sta chiaramente alterando il dovere dell’Italia di rispettare gli obblighi internazionali, inclusa la Convenzione di Ginevra del 1951 e i protocolli dell’ultimo decennio. Non viene fatta nessuna analisi delle richieste d’asilo e i rifugiati politici vengono respinti in un paese che mette in pericolo la loro vita e la loro libertà. Come risultato di ciò, centinaia di richiedenti asilo eritrei sono stati respinti in Libia e si trovano ancora in centri di detenzione.

Ad agosto, circa 80 eritrei sono stati abbandonati in mare per 22 giorni, senza ricevere soccorsi, e solo 5 sono sopravvissuti fino a quando una motovedetta italiana li ha portati in Sicilia. Vorremmo esprimere la nostra rabbia alle autorità europee per aver chiuso i loro occhi di fronte alla vista di un gommone di 12 metri con a bordo 80 immigrati che volevano solo chiedere asilo politico in Italia. Parlando in modo chiaro, le nuove politiche di respingimento non fermano i richiedenti asilo nel loro intento di attraversare il mare, ma piuttosto mettono in pericolo le loro vite..."

...i respingimenti continuano nel silenzio e nell'indifferenza... Questa è una lettera che non ha ottenuto e non otterrà risposta...
Il paese è ormai stretto nella morsa della paura di "dire qualcosa", di "alzare la testa"... le campagne di diffamazione di tutti quelli che si schierano contro il governo e Berlusconi continuano... le dimissioni del direttore dell'Avvenire Boffo dopo il servizio de Il Giornale proprio nel momento in cui il governo subiva un leggero attacco da parte dei vescovi... attacchi personali ai giudici e in particolare l'orrendo servizio in sitle dittatoriale fatto a Mesiano... l'attacco a Fini tirando fuori un probabile dossier a luci rosse... l'ultimo attacco a Corrado Augias accusato di essere una spia della Cecoslovacchia....
Questa lettera non ha avuto e non avrà risposta anche per questo motivo... Berlusconi vuole assicurarsi che nessuno possa mai dire niente... il nulla totale... l'ibernazione dei cervelli... e per fare questo ha sguinzagliato i suoi segugi come Signorini per creare dossier... per avere pronti i fogli del ricatto...
Ormai è una gara a dire chi sarà il prossimo.
Quello che succede nelle prigioni di Gheddafi calpesta quelli che sono i diritti fondamentali dell'uomo, l'Italia si sta macchiando di un abominio respingendo persone nei lager moderni dove ogni giorno ci sono morti e stupri...nessuna risposta da Ratzinger... nessuna...
martedì 20 ottobre 2009 2 vostri commenti

Le parole della Marcegaglia... quella che il posto fisso ce l'ha


...la stabilità lavorativa non si può fare per legge... ma la precarietà e l'insicurezza del futuro per le persone si... parola di Emma quella che il posto fisso ce l'ha...
5 vostri commenti

Ora Tremonti chieda 3milioni e 600mila volte scusa ai precari


...3milioni e 600 mila precari.... in Italia...
...3milioni e 600 mila persone che non hanno potuto accedere a tutte le garanazie che ogni lavoratore dovrebbre avere...
...3milioni e 600mila persone che in questi anni non hanno potutto costruirsi un futuro...
...accedere ad un mutuo...
...comprarsi una casa...
...pensare ad una vita stabile...
...3milioni e 600mila persona che in questi anni si sono sentiti dare dei fannulloni...
...hanno sentito politici accusarli di volere solo l'aiuto dallo stato...
...persone che hanno dovuto salire sui tetti per lottare per la loro dignità...
...mettersi in prima fila davanti alla loro fabbrica con le foto dei figli...
...sfilare per le strade delle città nell'indifferenza del governo...
...precari che ora si devono sentire anche presi per in giro ascoltando le parole di Tremonti...

“Non credo che la mobilità di per sé sia un valore, penso che in strutture sociali come la nostra il posto fisso è la base su cui organizzare il tuo progetto di vita e la famiglia”

...chieda 3milioni e 600mila volte scusa a tutti... per il liberismo che ha sempre sponsorizzato assieme al premier e a tutti quelli che in questi anni non hanno provato a mettersi nei panni di chi vive con cinque o seicento euro al mese presi ogni tanto...
0 vostri commenti

Passaparola...Travaglio..."Il randello catodico-mafioso"


"...difesa del diritto del giudice Mesiano a emettere una sentenza e, come il diritto del giudice Mesiano, il diritto di tutti i giudici a emettere sentenze. E’ un diritto e è un dovere, è il loro mestiere e hanno il diritto di farlo come si diceva ai tempi dei latini, padri del nostro diritto, sine spe ac metu, ossia senza speranza di ottenere qualcosa in cambio e senza paura di ricevere dei danni o delle rappresaglie, ovvero le loro sentenze debbono essere emesse secondo giustizia, secondo legge, secondo coscienza, senza nessuna aspettativa di premi o di punizioni, fermo restando che, se la sentenza contenesse degli errori, ci sarebbero sempre i numerosi gradi di giudizio che sono previsti nell’ordinamento italiano, che è il più garantista al mondo.", Marco Travaglio
lunedì 19 ottobre 2009 1 vostri commenti

Quello che dicono di noi... dal ponte sulla mafia alla disinformazione organizzata

quello che dicono sul ponte..."I critici insinuano malignamente che Berlusconi voglia autoerigersi un monumento attraverso l’edificazione del ponte... Tra i punti dolenti del progetto ci sono, tra l’altro, gli esorbitanti costi di realizzazione. A seguito delle disastrose inondazioni e smottamenti del terreno in Sicilia, a causa dei quali a inizio ottobre hanno perso la vita almeno 28 persone, le priorità del governo vengono messe in discussione", Deutsche Welle, Germania.

...quello che dicono sulla mafia..."Per togliersi da dosso i giudici il primo ministro italiano Silvio Berlusconi progetta una riforma della giustizia. In questo modo mette in pericolo le efficacissime strategie degli inquirenti contro la mafia."..."Vuole ad esempio limitare le intercettazioni telefoniche: “Permetteremo le intercettazioni telefoniche solo in caso di reati gravi”, ha detto Berlusconi domenica a una manifestazione del suo partito “Popolo delle libertà”...Handelsblatt.com, Germania

...quello che dicono sull'informazione..."Poco dopo che un giudice italiano ha ordinato a una delle aziende di Berlusconi di risarcire i danni ad una concorrente, uno dei canali televisivi del primo ministro ha mostrato un filmato registrato con una telecamera nascosta sulla vita privata del giudice", Svenska Dagbladet, Svezia

...quello che dicono sulla giustizia..."Una condanna penale, anche se non definitiva, sporcherà la fedina di Berlusconi, e per la grande ripercussione interna e internazionale, potrà rendere impraticabile i suoi progetti di restare premier fino alla fine del mandato (mancano 3 anni e mezzo) e di diventare Presidente della Repubblica italiana, scelto dal Parlamento.
Nonostante la raccomandazione del presidente di Confindustria di abbassare il tono delle critiche, Berlusconi ha attaccato la stampa e i magistrati", Terra Magazine, Brasile
0 vostri commenti

Gli italiani e l'informazione... dati alla mano... dal tracollo del Tg1 di regime ai colori politici della notizia


...dati sui quali sarebbe meglio meditare...


...quindi ricapitolando l'87% degli italiani affida la propria quotidiana informazione su ciò che accade nel paese e nel mondo a quella scatola che produce immagini... la rete e internet tiene con un 38%... teniamo conto che i quartieri delle città non sono totalmente coperti dall'adsl... le chiavette mobile hanno ancora prezzi notevoli... fa riflettere quel 33,1% di persone che tutti i giorni compra il giornale...

...guardiamo un po' la fiducia nel tg...


...teniamo conto che l'attuali governo berlusconi si è insediato il 7 maggio 2008...
In una anno e mezzo l'informazione nella rete ammiraglia sta affondando, Rai1 in questo periodo ha totalmente abbassato il velo per far vedere il volto governativo... senza alcuna vergogna, pensiamo all'ultimo editoriale di Minzolini e alle notizie sul clima di terrore che aleggia tra i corridoi della rete pubblica... quindi stiamo tranquilli il Tg di Minzolini è visto meno? No tranquilli no... perché è chiaro secondo me che le persone intervistate scettiche sull Tg1 sono persone già sul piede di guerrra con questo tipo di informazione... il grosso numero di indecisi, quelli che non hanno una particolare idea, quelli che non gliene frega niente, quelli che tanto sono tutti uguali stanno li davanti agli editoriali impresentabili di Minzolini...
Dato rilevante è quello del Tg5... presentato sempre al grande pubblico come esempio della magnanimità del premier che si ostinava a dire "il mio telegiornale è contro di me... vedere come sono democratico"... a parte il fatto che anche prima non ha mai calcato sui problemi del premier... ma sicuramente prima la gestione Rossella... poi Mimun... e la cacciata di Mentana... hanno fatto precipitare il Tg5 sui livelli minzoliniani... infatti quello cala solo lui, invece l'assudo Studio Aperto e l'imbarazzante Tg4 tengono perché hanno il loro zoccolo duro come dire... quelli che li guardano ormai non si redimono... vola invece RaiNews24 perchè c'è sempre più bisogno di informazioni e notizie pure.

...vediamo il colore politico dei Tg...


...notare il livello delle reti mediaset... raiset...

...e nello specifico i programmi...
...botta incredibile alla credibilità di Matrix... quello della "confusione" tra proscolto e prescritto...
...e il povero Vespa... con i suoi plastici... il suo campanello con tanto di maggiordomo... le sue telefonate per cucire addosso agli ospiti le trasmissioni... i suoi servizi di celebrazioni del regime... ricordare quando da L'Aquila si collegò con in mano un orsacchiotto...
Ballarò vince la classifica della credibilità... seguito da Report... guadate però il dato tra parentesi... quanti ancora non conoscono il programma...

insomma... dopo tutti questi dati e gli altri che si possono trovare nel 23° Osservatorio... mi viene questo...

"Chi controlla il passato controlla il futuro. Chi controlla il presente controlla il passato"...1984

domenica 18 ottobre 2009 4 vostri commenti

Pedinateci... siamo tutti farabutti dai calzini turchesi



...tentativi di destabilizzazione del sistema giudiziario...
...cervelli ormai destabilizzati da anni...
...applausi ai comizi come a ok il presso è giusto...
...attacchi continui alla costituzione...
...attacchi ai magistrati...
...epurazioni di giornalisti scomodi...
...giornali di gossip come portavoce...
...minacce in diretta...
...corruzione in diretta...
...veline al governo...
...e governanti sulle velne...
...destinatari di lettere scritte dai capi mafia...
...conduttori televisivi messi a novanta...
...avvocati che fanno leggi nelle aule e deputati che leggono arringhe...
...stragi nascoste da improbabili ponti...
...isolamento di giornalisti di inchiesta...
...giornalisti zerbini iscritti all'albo...
...minacce a chi alza la testa...
...servizi di regime su chi fa il proprio dovere...
...e ora anche finti comunicati di minacce...

...vi prego se voi siete gli onesti pedinateci tutti oggi ci mettiamo anche i calzini turchesi...
0 vostri commenti

Tolleranza Zoro...di Convenzioni o congresso...di applausi e sorpassi...


...intanto nel paese... succede un casino...
venerdì 16 ottobre 2009 2 vostri commenti

Annozero. Le parole di Marina Berlusconi... "contro mio padre le stanno provando tutte da 15 anni"...


...le parole di un comizio... le parole di un delfino pronto a subentrare?
2 vostri commenti

Mattino 5 mostra gli strani comportamenti del giudice Mesiano... l'unica cosa strana è che gente come Brachino sia ancora nell'ordine dei giornalisti



Qui non c'è veramente più niente da ridere.
Il servizio di Mattino 5 appartiene alla cultura delle dittature della peggior specie. Cosa aspettarsi da uno come Brachino che, dopo aver condotto per un pò quel varietà che si fa chiamare Studio Aperto, in questi anni si è occupato del revisionismo storico su Rete 4... come non ricordare la sua trasmissione sul terrorismo dove ha infilato tra gli esponenti più imporanti della storia Che Guevara.
Questo è il momento delle persone oneste che sono rimaste in Italia... quelle che credono ancora nella verità... non sto parlando in questo caso di posizione politiche... non sto parlando di verità di sinistra o di destra... sto parlando diritto a vivere in un paese normale... sto parlando del rischio che corre ognuno di noi... il rischio di essere prima o poi al posto del giudice Mesiano...
L'obiettivo che vogliono raggiungere queste persone è chiaro. Avere sudditi al posto dei cittadini... avere persone terrorizzate dall'idea di vedere i loro comportamenti "normali" buttati sullo schermo trasformati in comportamenti da "psicopatico"...
Pensate dove può arrivare l'arroganza del potere... pensate dove può arrivare un uomo che non ha alcuna intenzione di mollare il comando per potersi tutelare e non andare a finire in prigione.
...calzini azzurri...
...sigaretta mentre si passeggia...
Mettete queste cose, comportamenti normali per tutti, anzi aggiungerei anche che quelli che rubano i sodi allo stato... che fanno 2 ore di lavoro a montecitorio... che hanno amici in cosanostra... che fanno falsi in bilancio e altra simpatiche cose solitamente hanno giacca cravatta e calzino in tinta..., bah prendete le cose che hanno mostrato nel servizio e mandatelo in onda in un rete seguita da milioni di italiani... il resto viene da solo... le sento già alcune signore "ma quello è proprio strano valà"... "guarda guarda come fuma", e magari lo dicono ai loro mariti seduti sul divano con tanto di sigaro in bocca e calzino bucato...
In più, perché se si fa un cosa la si fa bene, oggi su Il Giornale si parla di un " racconto di un anonimo avvocato che tre anni fa avrebbe carpito in un ristorante alcune frasi dello stesso giudice, a commento dei risultati delle elezioni politiche 2006"...
Questa non è informazione questa è follia... questo è fascismo... è annientamento della persona... mi chiedo cosa bisogna fare per farsi espellere dall'ordine?
4 vostri commenti

Annozero. L'Intervento di Travaglio... tutti i processi del presidente...


...le spiegazioni che non sentirete mai nei telegiornali... un intervento che i signori della guerra mediatica piazzati a mediaset e negli studi della Rai dovrebbero riascoltare più volte per ricordare cosa vuole dire fare del giornalismo e non essere servi di nessuno...
4 vostri commenti

Annozero. Le barzellette del cavaliere... se questo è un presidente...



...the show must go on... quindi ridere raccontare storie perché il messaggio che deve arrivare è che "io me ne frego"... che "sono invincibile"... mandare avanti la politica del "non è successo niente"... intanto i suoi giornali montano casi inesistenti... il giudice del lodo Mondadori sta subendo un attacco indecente... e la giustizia è accerchiata...
giovedì 15 ottobre 2009 2 vostri commenti

La giusta collocazione della Binetti... la prima pagina dell'Avvenire



"Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che rassomigliate a sepolcri imbiancati: essi all'esterno sono belli a vedersi, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni putridume", Gesù Cristo...
...direi che l'avvenire dovrebbe rileggere queste parole con attenzione...
2 vostri commenti

Libero e Il Giornale oggi, come sempre, non seguono proprio la Carta dei doveri del giornalista... in prima pagina "la vita del premier in pericolo"




... dalla Carta dei doveri del giornalista... sottoscritta dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti e dalla Federazione Nazionale della Stampa Italiana l’8 luglio 1993...

"Il giornalista deve rispettare, coltivare e difendere il diritto all'informazione di tutti i cittadini; per questo ricerca e diffonde ogni notizia o informazione che ritenga di pubblico interesse, nel rispetto della verità e con la maggiore accuratezza possibile.

Il giornalista ricerca e diffonde le notizie di pubblico interesse nonostante gli ostacoli che possono essere frapposti al suo lavoro e compie ogni sforzo per garantire al cittadino la conoscenza ed il controllo degli atti pubblici.

La responsabilità del giornalista verso i cittadini prevale sempre nei confronti di qualsiasi altra. Il giornalista non può mai subordinarla ad interessi di altri e particolarmente a quelli dell'editore, del governo o di altri organismi dello Stato."

...verità... accuratezza... mai subordinarla ad interessi di altri e particolarmente a quelli dell'editore... non aggiungo altro...

...invece... in Italia...
...succede che un iscritto al Pd scrive su facebook "Ma santo cielo, possibile che nessuno sia in grado di ficcare una pallottola in testa a Berlusconi!"...
...succede che qualche esponente del Pdl lo legga...
...succede che l'iscritto al Pd presenti le dimissioni...
...succede che due giornali dell'imperatore oggi montino un caso in prima pagina col titolo "Sparate a Silvio"...
...succede questo... lo stesso paese dove un presidente del consiglio ipotizza l'intervento del presidente della repubblica sui giudici... dove lo stesso presidente del consiglio dopo la sentenza mondadori dichiara "ne sentirete delle belle" sul giudice della sentenza... dove un ministro della repubblica si permette di dire alla sinistra di "morire ammazzata"... questo succede nella totale indifferenza di chi dovrebbe intervenire...
0 vostri commenti

10 dichiarazioni per spedire la Binetti in Vaticano

Per come era formulata la legge, le mie opinioni sull’omosessualità, e quelle di tante altre persone, potevano essere individuate come un reato.”

"L'omosessualità è una devianza della personalità"

"Le tendenze omosessuali fortemente radicate presuppongono la presenza di un istinto che puo' risultare incontrollabile. Ecco: da qui scaturisce il rischio di pedofilia".

"Non voterò nessuna normativa giuridica a tutela delle coppie gay"

"Il disegno di legge sull'omofobia aveva punti nebulosi. Ora mi sento anche io una minoranza, anche io voglio essere tutelata.

"Il Pd è un partito giovanissimo, vorrei capire quale sia la sua identità."

"Io sono una moderata, una persona di centro con una sensibilità per il sociale e mi chiedo: nel partito la libertà di coscienza è tutelata o no?"

"Prima di tutto, a mio giudizio esiste una dimensione che io considero più legata alla sviluppo ordinario di una persona, che è quella dell'amore e della sessualità che è più squisitamente eterosessuale perché la complementarità biologica, la complementarità con cui ognuno di noi raggiunge la pienezza della sua maturità ha questa come strada maestra. Questa è la naturalezza, se si vuole considerarla anche statisticamente parlando."

"Fino agli Anni Ottanta nei principali testi scientifici mondiali l'omosessualità era classificata come patologia, poi la lobby degli omosessuali è riuscita a farla cancellare. Ma le evidenze cliniche dimostrano il contrario.

"...come neuropsichiatra ho esperienza decennale di omosessuali che si fanno curare. Non sono andata a cercarli io, sono loro che sono venuti in terapia da me perché dalla loro esperienza ricavano disagio, sofferenza, ansia, depressione e incapacità di sentirsi integrati nel gruppo"

...c'è un posto presso Roma dove Binetti, Rutelli e compagnia bella si troverebbero molto bene... in piedi in una piazza ad ascoltare l'ipocrisia di una chiesa che continua ad interferire con la vita del paese piazzando i suoi accoliti in ogni angolo dello stato... bene vadano a prendere lo stipendio in vaticano... questo stato è e resterà sempre laico lo devono capire... si spera che la base del Pd non si volti ancora una volta dall'altra parte... si spera...



mercoledì 14 ottobre 2009 3 vostri commenti

Il Parlamento lavora 2 ore in 1 settimana, l'opposizione latita, Napolitano firma. Berlusconi vuole chiudere Montecitorio e aprire le porte del regime

"Facendo la me­dia (comprensiva anche dei giorni di ri­poso) viene fuori che un deputato lavora al massimo 16,52 ore a settimana men­tre il collega senatore 9 ore e mezza. Mentre partecipa a 3,04 sedute a settima­na contro le 3,7 di Palazzo Madama. È be­ne però precisare che si tratta del «massi­mo » di lavoro che ogni parlamentare ha effettuato in questo primo scorcio di legi­slatura, perché, come tutti sanno (e co­me appare evidente dai resoconti parla­mentari ormai anche via tv), le assenze in aula sono molto consistenti." Corriere della sera

..."e così la Camera dei deputati, indicata dal corriere della sera di due settimane fa allo sberleffo generale, per aver lavorato solamente 16 ore, questa settimana (12-16 ottobre), lavora ore 2, più qualcosa nelle varie commissioni"... Furio Colombo, Il Fatto Quotidiano

Si è sempre detto che i parlamentari in fondo in fondo non fanno niente... che fanno assenze... che rubano lo stipendio...
In parte si può condividere, con le debite eccezioni, ma in questo caso secondo me bisogna fare un ragionamento in più.
Stiamo assistendo ad un tentativo di umiliazione e prevaricazione del potere legislativo del nostro paese... la Camera e il Senato sono stati svuotati dei loro doveri, del loro valore...
E' chiaro che la presenza e il lavoro dei parlamentari è solo importante per l'esecutivo quando devono presenziare per votare le leggi del capo, per far vedere al grande pubblico mediatico che l'esercito è schierato...
Dopo la bocciatura del Lodo Alfano, tesi che sostiene anche Colombo, il Parlamento si è trasformato in un museo deserto... 16 ore settimanali dico sedici ore settimanali... passate a 2 ore dal 12 ottobre al 16 ottobre...
Qui stiamo assistendo ad una democrazia decapitata... siamo un paese che ormai è governato da un uomo con i suoi pochi adepti attorno... con un'opposizione che è completamente rincoglionita che non è neppure capace di capire quando è importante votare (vedi scudo fiscale e dichiarazioni di D'Alema)... che non è capace a spedire nell'altro schieramento una come la Binetti cilicio compreso.... che sta mettendo più energie in un'elezione di un segretario piuttosto che contestare il governo...
Nel frattempo in parlamento bivaccano le mucche... gli unici provvedimenti che i parlamentari portano a compimento sono di peso minore... il resto è lasciato all'esecutivo che produce, a un'opposizione che potrebbe almeno dire di essere in maniera compatta contraria, a un Presidente della Repubblica che firma leggi incostituzionali...
...attenzione cerchiamo di ricordare la proposta di qualche tempo fa di Berlusconi di sotituire il voto individuale con quello dei capigruppo...
...cerchiamo di ricordare le sue dichiarazioni sull'inutilità del parlamento... il suo disegno è chiaro ed è questo... chiudere le porte di Montecitorio e aprire quelle del regime.
0 vostri commenti

Altro colpo per Berlusconi... 65° nella classifica dei capi di stato più sexy... reggerà alla notizia... ennesimo complotto dei comunisti

Altro colpo per l'imperatore di Arcore...

...dopo la separazione da Veronica...
...dopo le foto a Villa Certosa...
...dopo Topolanek...
...dopo Tarantini e le escort...
...dopo il lettone di Putin...
...dopo la sentenza Mondadori...
...dopo il lodo Alfano...
...dopo aver perso il Nobel per la pace...

...deve subire anche questo... 65° nella classifica dei capi di stato più sexy... preceduto persino da Kurmanbek Bakiyev Presidente del Kyrgyzstan... da John Atta Mills President of Ghana... da Felipe Calderón Presidente del Mexico... da Gurbanguly Berdimuhamedov President del Turkmenistan... da Ali Abdullah Saleh Presidente dello Yemen... da Nursultan Nazarbayev Presidente del Kazakhstan... Andry Rajoelina Presidente dell'Alta Autorità del Madagascar... Ernest Bai Koroma Presidente della Sierra Leone... da Tuanku Mizan Zainal Abidin della Malaysia... Jóhanna Sigurðardóttir Primo Ministro dell'Islanda... da Aníbal Cavaco Silva Presidente del Portogallo... daHamid Karzai Presidente dell'Afghanistan... Manny Mori Presidente della Micronesia... Georgi Parvanov Presidente della Bulgaria... e molti altri... ma come non aveva dichiarato di essere "il leader più amato del mondo"... questi comunisti arrivano proprio da tutte le parti... anche nei sondaggi...
-
0 vostri commenti

Iran. In memoria di Behnoud Shojai impiccato a 21 anni... 114 persone aspettano in carcere la morte di regime


Aveva 21 anni e domenica scorsa è stato impiccato... aveva 21 anni ed era iraniano... aveva 21 e la sfortuna di avere avuto una vita difficile e di essere nato sotto una dittatura che volta la faccia ai diritti civili...
Aveva 21... ma ne aveva ancora meno quando quattro anni fa passeggiando e scherzando con un suo amico a Park Evin si trovò a in mezzo ad una rissa tra il suo amico e un uomo più grande...
Aveva sempre 17 anni quando quello'uomo tiro fuori un coltello e lui per difendere l'amico prese un pezzo di vetro da terra e lo colpì...
Aveva sempre 17 anni... orfano di madre e con un padre tossicodipendente.... quando scappò...
...quell'uomo morì... e Behnoud Shojai da 17enne passo ad essere accusato "ghasas"... termine religioso con cui viene definito un omicidio...
..."Nessuna pietà per uno che ha commesso un ghasas" sentenziò il Giudice Shamlu...
...nonostante gli appelli di tutti questi anni da parte di Amnesty International... Ue... attori... registi... scrittori... e società civile... il regime ha sempre sbattuto la porta alle richieste...
... "nuoce all’atmosfera politica del Paese e alla famiglia della vittima"... il regime risponde in questa maniera, al regime non interessa che si stia parlando di una persona che commise il reato da minorenne in una situazione di difesa ma che soprattutto non ha mai potuto usufruire di una difesa degna di questo nome...
In Iran ci sono altri 114 Behnoud Shojai in attesa di esecuzione... tra qualche giorno probabilmente verrà eseguita la sentenza di impiccagione di un ragazzo che commise un omicidio all'età di dodici anni...
martedì 13 ottobre 2009 4 vostri commenti

La Camera affossa la proposta per l'introduzione nel nostro ordinamento dell'aggravante della discriminazione sessuale... la libertà sempre per ultima

Con 285 voti a favore, 222 contrari e 13 astenuti la Camera ha accolto la pregiudiziale di costituzionalità presentata dall'Udc alla proposta di legge di Paola Concia del Pd, Antonio di Pietro e Federico Palomba di Italia dei Valori... la proposta di legge avrebbe introdotto nel nostro ordinamento l'omofobia come circostanza aggravante dei reati

"Mi vergogno di far parte di questo Parlamento"...la deputata Anna Concia del Pd furiosa anche contro il suo gruppo... "senza avvertirmi ha cambiato idea e ha votato contro la possibilità di tenere in vita questa legge con il suo ritorno in commissione"

"Sono favorevole alla norma"...ma..."Sono contrario quando si parla di aggravanti nei casi di violenze morali, cose un po' indefinite che devono essere precisate", Alemanno... senza parole...

''C'era un accordo con il Pd per rinviare la pdl Concia sull'omofobia in commissione rimediare ai profili di incostituzionalità e poi riportare rapidamente il ddl all'esame dell'Aula entro novembre. Ma il Pd si è fatto prendere dalla schizzofrenia, è venuto da noi e ci ha detto: 'o rinviamo la discussione in Aula a Novembre o votiamo contro il rinvio in commissione'. Questo è il senso di quanto il Pd ci tenesse a questa norma"... Beatrice Lorenzin PDL...

"Il dato politico è che la destra e l'Udc hanno affossato il provvedimento contro l'omofobia. Noi abbiamo votato contro il rinvio perchè non ci è stato garantito dalla maggioranza un impegno su tempi", Francheschini... intanto la Binetti vota con la maggioranza...

...intanto il paese continua a saltare gli appuntamenti con la democrazia e i diritti di ogni cittadino ad essere libero...
0 vostri commenti

Intervista a Sandro Ruoto sulle "verità nascoste"... dal papello allla mafia-politica

0 vostri commenti

Grillo168. Un aiuto concreto per Rudra Bianzino... 68mila ringraziamenti


...dove lo stato non arriva...
...e quando arriva non ti vede...
...dove lo stato chiude gli occhi...
...ma esisti solo per dare...
..dove lo stato fa solo danni...
...e ti disintegra la vita...
...dove lo stato si gira dall'altra parte...
...per evitare la vergogna...
...quando la legge si ferma e inizia l'orrore...
...quando la legge diviene impunità...
...quando per lo stato si è solo un fascicolo...
...quando lo stato diventa solo un ufficio impenetrabile...
...quando la vita si trasforma in un incubo per un cittadino...

...per ora 68mila ringraziamenti a Beppe Grillo...

Va bene, questa è una cosa che ci tengo a sottolineare. Ogni tanto con la rete facciamo casini, mandiamo affanculo tutti, però ogni tanto qualche gesto straordinario riusciamo a farlo tutti insieme. Questo è uno dei gesti dei quali potremo essere orgogliosi per tutta la vita! Grazie a tutti!
Beppe Grillo


Ecco il link dove trvare le informazioni per contribuire alla sottoscrizione per Rudra Bianzino http://www.beppegrillo.it/iniziative/bianzino/index.php
0 vostri commenti

Passaparola...Travaglio. "Il lodo dei quadrumani"


..."Forse il capo dello Stato avrebbe potuto, in quella circostanza, dire a Berlusconi “ i processi non sono affare mio, lei li aveva prima di essere eletto, ha deciso di candidarsi da imputato, non i meravigli se adesso, che arrivano alla fine, i processi producono una sentenza"...
lunedì 12 ottobre 2009 3 vostri commenti

Ritrovata a Montecitorio la carta d'identità del ministro Brunetta... e i suoi alti pensieri


...il brunetta pensiero... se si può definire tale...

"Non vedo molta protesta, vedo ogni tanto delle azioni di guerriglia da parte dell'associazione Onda. Ma vedo che nelle votazioni degli organi di rappresentanza degli studenti l'Onda non esiste. Sono un democratico e quindi credo molto più al voto che alle azioni azioni di guerriglia. L'Onda non l'ho vista nelle recenti elezioni degli studenti, quindi sono dei guerriglieri e verranno trattati come guerriglieri"

"Mi sono sbagliato, non hanno la dignità di guerriglieri, che sono una cosa seria: sono solo quattro ragazzotti in cerca di sensazioni"

"Potevo vincere il nobel dell'economia... ero brava sa!"

"Il tornitore alla Ferrari ha il sorriso e la dignità di dire al figlio che cosa fa, l'impiegato al catasto, i professori, i burocrati no"

"L'impiegato del catasto si vergogna di dire al figlio cosa fa..."

"Esiste in Italia un culturame parassitario vissuto di risorse pubbliche che sputa sentenze contro il proprio Pae­se ed è quello che si vede in que­sti giorni alla Mostra del Cine­ma di Venezia. Registi che hanno ricevuto 30/40 milioni di euro di finanziamenti incassando in tutta la loro vita 3-4 mila euro. Questi stessi autori nobili, con l’aria sofferente, ti spiegano che questa Italia fa schifo"

"...la sinistra vada a morire ammazzata..."

Latest Tweets

 
;