domenica 8 novembre 2020

Nonna

Oggi avresti compiuto 100 anni. Probabilmente avresti ancora la faccia con quell'espressione come dire "eh allora?!?". 

Allora i ricordi sono tanti. Se devo pensare ad un'immagine di te la prima che mi torna alla mente è quella seduta proprio sulla tua poltrona con le cuffie alle orecchie, tipo Tonino Carino da Ascoli, mentre seguivi i dibattiti in tv e a 90 anni inveivi ancora contro Berlusconi e Fini. Oppure quando commentavi il Genoa ed esultavi per una sconfitta della Sampdoria. Una nonna anomala, che ha sempre vissuto in mezzo ai giovani, i miei compagni di classe che venivano a casa, le nostre feste.

Una nonna che andava a dormire alle due di notte e poi tirava tardi alla mattina. Eri giovane dentro.
Sento ancora il male dei denti della spazzola che prima di dormire usavi per spazzolarmi i capelli, credo di avere perso in quegli anni la metà del cuoio capelluto.
Le tue discussioni con papà in genovese, e il suo darti del lei nonostante la vostra convivenza in casa da sempre. Non scorderò mai le sue lacrime al tuo funerale, non lo avevo mai visto piangere.
Quello schiaffo che ci hai sempre promesso quando ti facevamo disperare, ma che non ci hai mai dato.

I ricordi sono davvero tanti come le brutte risposte al telefono che davi perché ti distoglievamo dalla tua tv, i maglioni di lana che facevi e ci misuravi migliaia di volte, i tuoi discorsi al mare con le amiche, le volte che da piccolo mi portavi a vedere dove facevi la bidella, quella scuola Diaz che ahimè ora conosciamo per altri motivi.

Chissà ora cosa diresti di questa pandemia. Probabilmente ci racconteresti ancora della guerra, del coprifuoco vero e di come eravate uniti in quel momento. Eri la nostra memoria storica, ricordavi tutto, i nomi e soprannomi di tutti, noi invece ora abbiamo bisogno di migliaia di applicazioni e spesso dimentichiamo anche il nome di chi abbiamo davanti.

E poi quella frase una delle ultime sere prima di lasciarci che mi sussurrasti ad un orecchio, "damme 'n baxìn" in genovese e poi "voletevi bene mi raccomando" con Sonia.
Lo stiamo facendo Nonna anche grazie a ciò che ci hai insegnato e che non dimenticheremo mai.

26 commenti:

  1. Le nonne che patrimonio quelle sanno esserlo (e non farle)

    RispondiElimina
  2. Bellissimo ricordo, bellissimo post...!
    Una nonna ricca di energia, e infatti il suo ricordo è assolutamente bello ed energetico :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. era davvero speciale, vissuta in mezzo ai giovani sempre

      Elimina
  3. Ti ha lasciato la migliore delle eredità.

    RispondiElimina
  4. Mi hai commossa e volevo scrivetelo. Tutto qui.
    Il mio più grande desiderio è sempre stato di essere considerata, dai miei nipoti, una nonna come la tua. Ma non ho figli e di conseguenza nipoti stretti. Chissà se almeno posso essere una zia come la tua nonna, strepitosa e contemporanea come poche. Ciao Ernest e perdona l'invadenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille e lo sarai sicuramente ne sono convinto

      Elimina
  5. Che bel ricordo! Più passa il tempo più tornano alla mente gli insegnamenti più o meno volontari dei nostri nonni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. insegnamenti e attimi che dobbiamo tenere stretti

      Elimina
  6. Ecco sono senza parole, in compenso i lucciconi aglio ccchi. È stata davvero una bella persona la tua nonna ed anche molto dinamica e vitale. Bellissime parole per un ricordo molto toccante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Daniele, una persona che faceva anche molto ridere

      Elimina
  7. Mi piacerebbe vedere la faccia di *e allora?* della tua fantastica nonna, così la emulerei!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh indimenticabili le sue risposte al telefono

      Elimina
  8. Sento che tua nonna attraverso te e standoti accanto nel momento in cui scrivevi parole ,per condividerle qui...sia ritornata in Vita per lasciarti e lasciarci un messaggio,chiaro e forte.

    RispondiElimina
  9. Bellissimo ricordo, scritto col cuore in mano e davvero commovente Saluti cari a te.

    RispondiElimina
  10. Le persone di una volta, come si suol dire in questi casi. Io ho perso i nonni molto tempo fa, uno non l'ho mai conosciuto ed invidio chi all' età mia ha ancora un nonno o di più. Mi ricordo poche cose dei nonni ma sono rimaste veramente impresse nel mio cuore.

    RispondiElimina
  11. Mamma mia quanto è bello questo post Luca! Ti abbraccio!

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;