martedì 4 ottobre 2016

15 minuti di democrazia

Il dissenso credo stia alla base di una democrazia. Tirarsi fuori, esprimere la propria opinione sono tutte cose che a mio parere misurano lo stato di libertà di un paese o di un gruppo che sia. Tutto ciò ancora di più quando nelle parole di chi esprime un parere differente non si sconfina nell'insulto.
Le parole di Beppe Grillo riferite alla fuoriuscita di Pizzarotti sanno di disprezzo verso chi ha un'altra idea e non si allinea con li capo. La frase "15 minuti di celebrità" detta da chi proprio su quella cosa ha basato gran parte del successo, e dei soldi, degli ultimi anni fa sorridere.
Il problema è che non possiamo più permettercela una risata in un momento in cui chi la pensa diversamente viene messo alla porta, ghettizzato, in un mondo dove anche nella nostra quotidianità siamo accerchiati dagli Yes man pronti a stendersi come tappetini pur di avere un posto al sole.
Gli zerbini che conosciamo noi, al contrario, non sono mai messi fuori dalla porta.
A volte spero in 15 minuti di democrazia.

17 commenti:

  1. Questi, per ora, ancora non hanno tagliato la testa a chi non la pensa come vuole il "capo" del movimento oppure "tradisce" la religione che lo stesso movimento professa. Però non dispero! Magari un domani potrebbero anche introdurre la decapitazione per i dissidenti!

    Ciao Ernest. In pratica e almeno fino ad ora, non hanno praticato alcuna forma di democrazia né dentro né fuori dal movimento. Si vabbé, c'è quella storia del voto online che viene spacciata per democrazia... il problema è che quello che viene deciso in rete da pochi sfigati, poi lo vogliono imporre a tutti.

    Purtroppo, questa è gente a cui non è possibile neanche contrapporre una politica decente... anzi, in certe manifestazioni coloro che si oppongono politicamente al movimento sono pure più indecenti dello stesso. Basta guardare alla gazzarra che da destra a sinistra, giornali e TV compiacenti, stanno facendo sulla nuova giunta capitolina quando, fino a ieri, nessuno fiatava sulle porcate di Mafia Capitale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carlo come sai la democrazia on line non mi ha mai convinto, questa frase in più mi ricorda quanto si possa disprezzare chi la pensa in maniera differente... che dire

      Elimina
  2. Ah...questa me la sono persa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si... basta distrarsi un attimo

      Elimina
  3. Oggi ti leggo pessimista,è vero il dissenso è mal digerito in politica e in altri luoghi,lavoro e spesso anche nell'ambito famigliare,ma certo non manca ha spazi e si fa sentire.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si gli spazi ci sono questo è chiaro, ma credo si manifesti sempre meno

      Elimina
  4. E questa è l'ultima di una luuuuuuuuunga serie di occasioni in cui il movimento mezza stella ha dimostrato di essere esattamente uguale a tutti gli altri partiti - cioè, di fare pienamente parte di quella "ka$ta" (scritto proprio così) che a parole disprezza. Uno vale uno? Sì, solo quanco quell'uno è il gran capoccia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. uno vale uno solo quando ce l hai davanti e a volte nemmeno in quel caso

      Elimina
  5. !5 minuti di democrazia farebbero esplodere i 5 stelle.

    A proposito di Pizzarotti, che posizione hanno preso i suoi consiglieri del movimento?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per ora mi pare nessuna posizione...

      Elimina
  6. Il movimento 5stelle non è mai stato democratico, almeno io non l'ho mai avvertito così. Direi anzi che è inquietantemente antidemocratico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il regolamento li seppellirà mi vien da dire

      Elimina
  7. Dichiarazione infelice (ma pubblica), che fa pensare all'ormai sdoganato, stai sereno
    Qualcuno si vergognerà per loro...

    RispondiElimina
  8. Devo ammettere che si tratta di una brutta pagina quella tra Pizzarotti e M5S: io, fino a prova contraria, salvo ricredermi se dovesse davvero ricandidarsi con il PD o con l'appoggio del PD:

    1) visto anche il suo proscioglimento nonché i risultati molto positivi ottenuti nel comune che amministra

    2) Visti i lunghi ed inspiegabili silenzi del Direttorio prima e di Grillo adesso

    RIBADISCO che apprezzo ed ho apprezzato il suo lavoro e la sua libertà di pensiero.

    PS: Ciao Ernest, allora qualcuno di noi è ancora vivo con i blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniele ben ritrovato io sono sempre qui :-)

      Elimina
  9. il problema è che ci stiamo riempiendo di immigrati e questi vengono imposti dalle prefetture senza consultare i cittadini... se facessimo un referendum se prenderrli o no, avremmo delle sorprese e potremmo scoprire che gli italiani sono un popolo per lo più razzisti...

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;