martedì 14 luglio 2015

Note educative

In questi mesi di paternità mi sono domandato parecchie cose. Ultimamente la domanda che mi passa per la testa è... ma cosa fumavano gli autori delle canzoni dei bambini?
Ad esempio...

tre civette sul comò che facevano l'amore con la figlia del dottore il dottore s'ammalò ambarabaciccicoccò

...parliamone. Le civette che fanno l'amore con la figlia del dottore non mi sembra un ottimo esempio da proporre. Ma non finisce qui perché...

Oh! bella, bella, bella, la storiella del cacciatore che si mise a far l'amore con la cornacchia del Canadà

...eh dai ancora con questa promiscuità. Ma per non farci mancare niente abbiamo anche la filastrocca in versione Quentin Tarantino...

E cinquecento cavalieri con la testa insanguinata con la spada sguainata indovina che cos’è. E sono, sono le ciliege! Sono, sono le ciliege. Sono, sono le ciliege che maturan nel giardin

...basta credo metterò i Sex Pistols, Ac/Dc e Poison, molto più educativi.

20 commenti:

  1. Pensa che il mio secondogenito da quando aveva 6 mesi gli piacciono i Kiss.

    RispondiElimina
  2. Silvia, che ora ha 28 anni, dai 3 ai 10...girava per casa sui pattini a rotelle ascoltando ininterrottamente " Born in USA"! Poi si è innamorata di De Andre'.....
    Le canzoni per bimbi? NO, non fargliele ascoltare che si rovina!A parte quelle dei cartoni della Pimpa.. mia figlia non ha la TV, il mio piccolino guarda su You Tube questi cartoni meravigliosi, disegni, colori invitanti, storie deliziose e canzoncine splendide...e oggi al telefono mi ha cantato una canzone che si è inventato, sulla musica della Pimpa...si intitola " La mia mamma Giulia fa le puzzette": meravigliosa!
    un abbraccio a te e alla piccolina e alla sua mamma
    Emanuela(...che tra un mese e mezzo arriva l'altro cuccioletto!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahh che meraviglia... Greta fin da piccola ascoltava Rock e le piaceva tantissimo ancora adesso le metto musica di tutti i tipi... in macchina però, ora va meglio, era irrequieta e l unica cosa che la calmava erano le canzoni dei bimbi.... mamma mia .
      Un altro cuccioletto?

      Elimina
  3. :) vero sono dei testi che fanno riflettere...vogliamo parlare di Maramao perché sei morto?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhh pane e vin non ti mancava... incredibile

      Elimina
  4. in effetti finita la paglia buona si sono fumati la cicoria... ste canzoni tranne forse la prima sone delle autentiche stronzate

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh ma anche la prima... 3 civette che facevano l amore con la figlia del dottore :-)

      Elimina
  5. Hahah, perché allora le fiabe? Vogliamo parlare delle fiabe?

    RispondiElimina
  6. non è che Hansel e Gretel siano rassicutanti, come la maggior parte delle favole, però funzionano e se poi uno arriva a pensare al significato reale dei testi delle filastrocche quando è diventato padre, ma le ha cantate per tutta l'infanzia, che importa? L'importante è cantare e raccontare e farlo con costanza, l'amore per la musica e soprattutto quello per la lettura iniziano da lì, da una voce che narra, una voce conosciuta ed amata, dall'esempio. Tu leggi e canta papà Ernest le parole spesso così da piccini non contano, conta più l'inflessione della voce ed il gusto-piacere con cui si canta e si narra per i propri bimbi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si dici la verità Amanda... in questi mesi mi sono reso conto di quanto sia importante parlare ai bambini, raccontare e cantare... abbiamo cantato di tutto da bandiera rossa :-) alle filastrocche e poi Greta ha una nonna che le parla e canta con lei tutto il giorno

      Elimina
  7. ah ci sono sempre Gim Gim il cavallin da "il ragazzo dai capelli verdi" manifesto storico contro il razzismo e la ninna nanna del chicco di caffè, quando Greta l'avrà imparata sarai adorato dalla tua compagna ancora di più

    RispondiElimina
  8. Alcuni sono meno ipocriti dei testi delle canzonette per adulti ascoltabili alle radio di oggi.
    Mescolati alla favoletta, introducono concetti basici della vita adulta come l'amore, la morte, la violenza, ecc...
    Il problema non è solo cosa ascolti, ma come lo intepreti... quindi, ben vengano i sex pistols, ma sta a te, o genitore, fornire alla pargoletta gli strumenti culturali utili all'uopo.

    RispondiElimina
  9. Va beh, dai queste civette insegnano che l'amore non è solo quello etero - patriarcale! piuttosto il dottore si ammalò...siamo tutti vulnerabili!

    RispondiElimina
  10. Ciao,vada per le canzonette,ma i racconti sono molto più crudeli,dalla cattiveria delle matrigne al Pifferaio di Hameling che annega tutti i bambini del paese e la storia è lunga.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
  11. Forse una volta certe cose le scrivevano solo per fare una rima? ;) Non lo so .. ma non ho mai pensato al senso di certe canzonette . Ti porto un saluto! Buona giornata e a presto ... Dream Teller

    RispondiElimina
  12. Hai assolutamente ragione...ma purtroppo ormai il danno è fatto ;)
    Anch'io ho un blog, vieni a visitarlo http://pietrosabaworld.blogspot.it/

    RispondiElimina
  13. Sesso e malattia, sembrano autori novecenteschi questi ... ma non per bambini, vero :)

    RispondiElimina
  14. Mi sono commosso, pensando che mi hai dato uno dei tanti motivi per dire che in fondo vale al pena vivere questa vita. Viva i nostri figli e auguri per un avvenire migliore!!

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;