giovedì 24 marzo 2016

I soliti "mostri"

La riflessione su ciò che sta succedendo nel mondo non può essere racchiusa in poche righe o in 140 caratteri denotati da un hashtag, per non parlare dei selfie di personaggi incommentabili.
Purtroppo gli attentati stanno diventando degli appuntamenti fissi tra le pause che l'Europa, e non solo, si prende senza pensare alle guerre che sta portando in giro, come ha fatto già in passato, accorgendosi della violenza solo nel momento in cui varca i suoi confini. 
In questi giorni pensavo ai "mostri" che l'occidente ha finanziato, creato, abbracciato, ospitato, criticato, attaccato, bombardato e sotterrato.
Giusto per fare qualche nome Khomeini, Saddam Hussein, Gheddafi, Assad,  Bin Laden, i talebani, la  preziosa Arabia Saudita per non parlare di quelli indietro nella storia. Una lista interminabile di personaggi e stati prima sostenuti economicamente e militarmente, poi combattuti in nome di una non ben precisata libertà dei popoli un minuto prima sottomessi con il benestare dell'occidente.
Economia che si mischia a potere sotto la falsa maschera religiosa.
La storia continua.

12 commenti:

  1. La storia continua, e noi di sinistra siamo in cerca di una bussola, ahimè.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cerchiamo l'applicazione sullo store perché mi pare che siano rotte le bussole...

      Elimina
  2. ..non è Renzi la nostra bussola ? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quello al massimo è alla Bussola....

      Elimina
  3. Già ma in questi giorni tutti a fare grandi analisi sulle motivazioni dei kamikaze e nessuno a domandarsi i giochi di chi li usa come bomba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già nessuno, poi leggendo oggi i giornali io sono perplesso sul sistema dei servizi per i quali vengono spesi miliardi di euro... qui si parla di un terrorista che doveva essere in prigione, di altri che erano già conosciuti e di piani ritrovati a Parigi, mi sembra che qualcosa non torni francamente

      Elimina
  4. La storia insegna; peccato che la gente non studi. L'unica lezione storica pienamente efficace dice che quand'è morto l'ultimo che certe cose le ha vissute sulla sua pelle esse vengono completamente dimenticate da chi magari ne ha solo sentito parlare alla lontana. Questa lezione storica funziona nel 100% dei casi, purtroppo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nelle pagine dei libri di Storia abbiamo tutto quello che ci serve ma non ce ne rendiamo conto

      Elimina
  5. Anche il "califfo" dell'isis è figlio dell'occidente. Come del resto tutto il movimento, perché se gli americani non avessero torturato centinaia di persone a Guantanamo e ad Abu Grahib non avrebbero alimentato tutto quell'odio che oggi motiva i terroristi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto, è proprio questo il punto. L'occidente continua a creare "il mostro" da combattere

      Elimina
  6. Se ne è accorta perfino la Clinton che ha pubblicamente ammesso che il terrorismo è figlio delle loro politiche estere.

    RispondiElimina
  7. Troppe guerre ci sono nel mondo, mentre i potenti si spartiscono i profitti economici, la povera gente muore.

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;