martedì 8 marzo 2016

Il buio oltre il voto

Niente di nuovo verrebbe da dire. Queste cose in questo assurdo paese succedono da sempre, sono entrate nell'ordinaria gestione di quella che chiamano democrazia. Chi si lamenta adesso è complice perché non ha fatto abbastanza. 
Diciamo la verità, in tempi di berlusconismo abbiamo riempito le piazze ma avremmo dovuto fare di più, sono passate le peggiori leggi della storia di questa nazione.
Figuratevi adesso che al governo ci sta uno che dice di essere di sinistra ma ha lo scudo crociato tatuato, a capo di un partito che non rappresenta nemmeno la maggioranza degli italiani che vanno al voto, a capo di un governo che nessuno ha mai votato, a capo di un partito che parla di democrazia diretta mentre nelle primarie succede di tutto.
I video e le foto di Napoli sono ancora una volta un insulto alla parola democrazia, ma noi forse siamo fatti così, certe cose ci vanno bene perché intorno sento solo silenzio. 

31 commenti:

  1. Ai tempi del berlusconismo, Ernest, la maggioranza del Paese era fuori da quelle piazze e questa è stata la forza che l'ha alimentato e fatto prosperare per quasi 20 anni. Mettici che il Pd, in Parlamento, ha spesso chiuso gli occhi e pure le orecchie, quando non consenziente o connivente con le politiche berlusconiane, e ti ho riassunto quel tragico ventennio.

    Oggi il fenomeno ha solamente cambiato definizione perché da berlusconismo s'è trasformato in renzismo. La sostanza non cambia ma c'è una sola differenza da allora, ben peggiore. Le piazze sono vuote.

    Abbiamo affrontato lo stesso tema ma da punti di vista differenti: per me, questo appuntamento delle primarie è la prova provata che il PD farà un clamoroso botto. Mi auguro, risolutore.

    Ma c'è un altro aspetto che non ho voluto affrontare ed al quale tu hai accennato: ma questo Paese è costituito da cittadini che in maggioranza sono dei gran farabutti? Perché in quelle immagini che tutti abbiamo visto, c'è gente come te e me che si fa corrompere, fosse anche per un paio di euro.

    Ciao Ernest, buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Carlo
      esatto il punto è proprio quello... per ogni disonesto con una carica ce n'è sempre uno pronto a ricevere il favore anche piccolo che sia, sembra un circolo vizioso dal quale non riusciamo ad uscire...

      Elimina
  2. xpisp(stefano)8 marzo 2016 18:10

    Scusate se mi intrometto ma forse dimenticate che nelle precedenti primarie a Napoli non andò meglio!
    Le file di cinesi, la gente pagata, il voto ripetuto in più punti non è una novità di queste primarie.
    Altra cosa che vorrei farvi notare è che non mi sembra che il cdx stia esprimendosi molto meglio, anzi!
    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non le dimentico e ci aggiungo anche quelle di Genova, poi sia chiaro a me del Pd non frega una mazza ma mi interessa il discorso se poi questi vanno a governare e costruiscono il consenso su queste basi... sul resto dei partiti stendo un velo pietoso. La candidatura di Bertolaso è incommentabile

      Elimina
  3. Giusti i discorsi sul ritorno della dc e sulla democrazia minacciata, ma per favore Ernest, non tirare in ballo anche tu il "governo non votato da nessuno"
    Quando mai un governo è stato eletto? fino ad oggi è il parlamento ad essere eletto che poi a sua discrezione da o non da la fiducia ad un governo formato da un primo ministro nominato dal presidente della repubblica.
    Sono certa che tu lo sappia e visto che ti stimo non mi piace leggere queste frasi che solitamente sono urlate da altri, e non voglio specificare quali altri.
    Perdona la polemica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vera nessun problema ci mancherebbe, non si tratta di polemica ma di discutere e qui si può fare :-)
      Vedi dal punto di vista tecnico hai ragione, ma in parte ti ha risposto Balckswan. Dico questo, chi ha mai dato il voto a questo governo? Nessuno. Perché non si sono presentati alle urne con scritto nel programma mi metterò con Alfano e co a fare leggi ad schifum, in più come ha detto Blackswan qui non si vota nemmeno il parlamento se vogliamo andare a vedere perché questi ti presentano una lista prendere o lasciare e molti non sanno nemmeno chi c'è in quella lista... quindi che dire. Poi se qualcun altro dice la stessa cosa che dico io che ci posso fare :-)

      Elimina
  4. Vera, credo che Ernest intendesse che Renzi è stato messo lì da Napolitano senza nessuna investitura popolare. E peraltro: chi lo elegge più il Parlamento? Sono tutti nominati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si le cose che dici te e come ho detto a Vera il fatto che la coalizione al governo pare creata in laboratorio... :-(

      Elimina
    2. Ok avete tutti ragione, ma...
      Non sto dicendo che mi piaccia, ma la nostra costituzione che cerchiamo di difendere, per esempio dalle nuove riforme, non prevede nessuna investitura popolare del primo ministro. Ci dicono una cosa e ne fanno un'altra? Vero è stata votata una coalizione con a capo Bersani, che non è riuscito a formare un governo, a quel punto che si sarebbe dovuto fare? Quello che la costituzione prevede, il presidente da il mandato ad un altro e se il parlamento da la fiducia quello governa.
      Quando il parlamento può esprimere una maggioranza le camere se non sbaglio non si possono sciogliere, e quindi ci si tiene la maggioranza che il parlamento riesce a mettere assieme.
      E' brutto? forse si, ma mi pare mi pare scorretto dire che qualcuno ha dato l'investitura a tizio e poverini noi adesso lui comanda e siamo vittime del Napolitano di turno.
      Poverini noi un cazzo! Abbiamo a governarci i partiti che ci votiamo, e smettiamola di illuderci che gli italiani siano di sinistra, non è vero. Sono democristiani bacia pile che con Renzi ci stanno benissimo.

      Elimina
    3. Vera giusto per precisare io il voto a quelli lì non gliel'ho mai dato. E sul fatto che gli italiani non sono di sinistra sfondi una porta aperta... la storia ce lo insegna purtroppo.

      Elimina
    4. xpisp(stefano)10 marzo 2016 10:02

      il voto lo hai dato ad una coalizione che si è sciolta come neve al sole tenendosi però i benefici di tale coalizione(i deputati in più)
      Se non ci fosse stata coalizione oggi avremmo(forse) un premier diverso se ben ricordo i numeri!
      Comunque in Italia nessuno ha mai dato il voto a chi governa! ;)

      Elimina
    5. stefano scusa eri con me nell'urna?!? cosa ne sai cosa voto io.. se voto... se vado in montagna. Io pubblico i tuoi commenti, discuto anche ma non esagerare. L'unica vota che sono stato al governo, per modo di dire, era quando votai rifondazione. Io non ho problemi a dire come stanno le cose

      Elimina
    6. xpisp(stefano)10 marzo 2016 14:45

      Scusa, ma ricordando ciò che scrivesti nel 2013 dopo le elezioni, ho intuito che tu avessi votato da quella parte.
      Altrimenti perchè incazzarti dopo un non voto?

      Elimina
    7. LO so , lo hai sempre detto. Io purtroppo come tu Ernest sai, ne avevamo parlato all'epoca e quasi mi bannavi ;) , una volta, una volta sola, il voto glielo ho dato, alle europee per l'esattezza, e di ciò continuo a rammaricarmene.

      Elimina
    8. xpisp(stefano)11 marzo 2016 08:48

      Poi dipende quanto vuoi sottilizzare, neppure io ho votato Bersani ma l'alleato più a sinistra(salvo poi fare cose ...) ma comunque era una coalizione! Dare il voto a l'uno o all'altro ha dato il potere a chi oggi è presidente del consiglio!

      Elimina
    9. Tranquilla Vera sei perdonata :-)

      Elimina
  5. Come disse Gaber, "di quella che si ostinano a chiamare democrazia"! Non c'è nulla da commentare sulle cose che hai scritto, tutto si commenta da solo, renzismo non tanto lontano dal berlusconismo. Non sono stati capaci di fare qualcosa di sinistra nemmeno quando ne avrebbero avuto la possibilità. Che dire, mi sento non solo non rappresentato, ma anche truffato da questa politica :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hanno preso provvedimenti e sono passate leggi che in altri anni avrebbero dato vita a girotondi... popoli viola etc...

      Elimina
  6. Non seguo più la politca, disgustato da un parlamento che non sento mio, dove la democrazia è una parola vuota, in un occidente assassino e servo dei poteri forti: quando c'era Berlusconi tutti in piazza, per ogni cosa che faceva, poi sono saliti altri (che a parte l'immagine, hanno fatto cose ben peggiori, che a lui non riuscivano, da Monti in giù), e tutti zitti. Mi viene da vomitare. Povera patria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti capisco Ally, credo anche che il loro obiettivo potrebbe essere anche questo, cioè allontanare il più possibile la gente e fare quello che vogliono....

      Elimina
  7. Occhio a "ha capo di un partito"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh già... grazie della segnalazione. Corretto, mi boccio da solo :-)

      Elimina
  8. Posso dar ragione sia a Vera che a Blackswan; il governo è nominato dal presidente del consiglio dei ministri, e quest'ultimo viene nominato dal presidente della repubblica e ottiene la fiducia del parlamento; il presdellarep può anche scegliere un presdelcons tecnico, non so se mi spiego. Ciò detto, la prassi solita è quella di nominare presdelcons il capolista della lista che ha ottenuto la maggioranza alle elezioni; da Abissi... ah, no, volevo dire Monti in poi questa prassi è sempre stata disattesa; però la cosa non è fuori legge; è fuori legge il parlamento, però, visto che è andato su col famigerato porcellum.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo ripeto la cosa da sottolineare secondo me è il fatto che questa coalizione non l'ha votata nessuno

      Elimina
    2. Aggiungiamo pure: questo parlamento non l'ha votato nessuno (ribadisco: porcellum!!!).

      Elimina
  9. Occhio ai refusi: ti è scappata una H di troppo in "ha capo di un partito [...]" (fine penultimo paragrafo).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie grazie visto e corretto... la foga della politica mi fa tornare alle elementari :-)

      Elimina
  10. Non intendo erigermi a difensore di ufficio del buon Renzi,ma quando si afferma che non è stato votato sembra che chi trovi al comando grazie ad un colpo di stato.Biaogna capire che l'Italia non è una reppubblica presidenziale ma parlamentare,leggere la Costituzione.Il Capo del Governo incaricato,deve ottenere la maggioranza in Parlamento, e Renzi l'ha avuta.
    Per il resto posso essere d'accordo con te,ma non vedo alternative al Pd anche se Democristiano,almeno se non preferisci farti governare via WEB da un comico e da un cappellone fuori età.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fulvio
      Il Pd basa il suo consenso proprio sul fatto che la gente pensa che non ci siano alternative. Là dove sono venute fuori ci sono stati anche esempi di "buon governo" a livello amministrativo.
      L'ho già detto prima e lo ribadisco, dal punto di vista tecnico avete ragione, ma per me la politica è un'altra cosa, non è prendere il voto contro delle persone e poi governare con quelle. Magari mi sbaglio ma io non la penso così, hanno fatto un governo con la scusa di sistemare il paese e guarda cosa stanno facendo.
      Il vero problema rimangono gli italiani, non tutti per fortuna, che non si impegnano, non si interessano, delegano, pensano che il pd sia ancora il vecchio Pc (te lo assicuro ne ho le prove). Il paese credo abbia bisogno di impegno delle persone per bene ma questa politica, questo modo di fare politica le sta allontanando. Siamo in balia di un presidente del consiglio che millanta consenso che non ha, un partito digitale che basa il suo consenso sui voti di un blog che porta denaro al suo proprietario, per non parlare di ciò che c'è a sinistra che fa venire solo il nervoso per la continua smania di fare a gara per quello che è più comunista dell'altro, della destra non parlo perché puoi immaginare cosa penso.
      Come se ne esce? Bella domanda... francamente non lo so, ma credo che le rivoluzioni possano nascere dai piccoli gesti quotidiani, dall'impegno che possiamo mettere anche nelle piccole cose, dal nostro preoccuparci della cosa pubblica e anche dal mettersi in gioco. Non è facile ma francamente pensare che il pd è l'unica soluzione mi fa venire voglia di espatriare.
      un saluto

      Elimina
  11. Espatriare si,ma dove.Oggi i problemi gli hanno tutti i governi.
    Io ero,sono stato,e forse nel cuore lo sono ancora,Comunista,ho militato dieci anni in Lc,per la mia ideologia convinta ho avuto,chiamiamole noie,e poi mi sono arreso.Noi abbiamo perso.oggi di ideologico non c'è più nulla,solo il profitto muove le masse o forse non ci sono più nemmeno le masse.Gli Italiani o meglio gli italioti videodipendenti,orfani di Berlusconi votano Renzi e lui si adegua,non ha avversari seri e ci campa.
    Io ho già dato e oggi cerco con poco interesse di sostenere il meno peggio,non perché mi arrendo ma perché non ho alternative.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. posso comprendere quello che dici, soprattutto per quello che hai vissuto, ma credo che il votare il meno peggio da anni ci abbia portato a tutto questo purtroppo.
      Un saluto

      Elimina

Latest Tweets

 
;