giovedì 24 luglio 2014

Storicamente astenuti


Ci sono governi e governi, paesi differenti e scelte da fare. Il nostro, diciamolo francamente, non si è mai distinto per coraggio ed intraprendenza in politica estera, casomai lo abbiamo quasi sempre visto camminare all'ombra di qualcuno.
E infatti mentre il governo dell'Ecuador ha deciso di ritirare il proprio ambasciatore da Israele il nostro si è affrettato ad allinearsi agli altri strati europei nell'astenersi sul voto della risoluzione Onu per indagare Israele per crimini di guerra. Qualcuno potrà dire che le risoluzioni contano poco, e può anche essere vero, ma nel frattempo noi come al solito ci siamo messi al riparo. 
Che ad astenersi non si sbaglia mai.

38 commenti:

  1. c'è stato un tempo in cui Andreotti veniva sempre ritratto con la kefiah perché se tutto gli si può imputare quello che non fosse schierato pro Palestina, no, finché al governo ci fu lui l'Italia si è sempre schierata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh Andreotti era una vecchia Volpe di quelle che calzano a pennello con il popolo italiano...

      Elimina
  2. la cosa agghiacciante è mi è capitato di incontrare su Facebook gente che ha il coraggio di sostenere Israele...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda su Facebook se uno ha voglia di vedere il peggio del peggio si può leggere commenti di tutti i tipi... purtroppo Guchi ci sono persone che la pensano anche così. Quello che fa rabbia è il silenzio davanti a quella che oramai è una pulizia etnica, poi i falchi sia chiaro sono da tutte le parti

      Elimina
  3. Beh Ernest, anche nel nostro piccolo,in Italia, il popolo degli astenuti avanza. Figuriamoci nelle vicende estere. Se non ci frega del nostro orticello...Io vorrei usare un'altra parola. Che faccio mi astengo?
    'Spetta no: vigliacchi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si hai ragione, infatti la mia non è meraviglia ma constatazione di quello che purtroppo è il nostro paese

      Elimina
  4. Il fatto è che Israele è sostenuta dai potenti (forse perché Israele stessa comanda...) e quindi come fai a pestare i piedi?

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vedere alla voce Stati Uniti...

      Elimina
    2. Infatti gli Usa sono gli unici che hanno votato contro.

      Elimina
  5. Eh, non sia mai che poi gli USA si offendono.

    RispondiElimina
  6. il governo italiano, a dire il vero, ci ha messo qualche giorno ad esprimersi sulla vicenda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e poi come al solito...

      Elimina
    2. come al solito... una cagata pazzesca

      Elimina
  7. Mica c'è da stupirsi di questa astensione. Chi è il fornitore di armi principale, se non addirittura unico, di israele? Ma siamo noi, è ovvio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi vengono in mente parecchie cose... tipo le armi che in passato abbiamo venduto anche all'Iraq. In questo caso siamo sempre in prima linea.

      Elimina
  8. il nostro miistro degli esteri si è fatto i GAZI suoi, come sempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma perché abbiamo un ministro degli esteri?

      Elimina
  9. Proprio ieri ho avuto una discussione sulla questione palestinese e ho usato una metafora che sarebbe stata egregiamente illustrata dalla tua serie di mappe dell'Italia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questa mappa direi che è decisamente emblematica

      Elimina
  10. Mi sembra che in certi casi si possa usare la frase "il pesce in barile"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un ruolo che ci viene mooooolte bene

      Elimina
  11. Risposte
    1. si in questo caso ufficialmente non ci schieriamo nemmeno ma in realtà lo siamo decisamente

      Elimina
  12. Il non schierarsi del governo italiano dimostra quanto sia invece schieratissimo...ma quanto gli convenga non dirlo ufficialmente, che insomma proprio un grande onore non gli fa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto, direi che ultimamente questa sia la nostra strategia.

      Elimina
  13. L'astenersi in queste situazioni è quasi sempre il sintomo di interessi economici da difendere,

    RispondiElimina
  14. il fatto è che si è astenuti nelle coscienze: ma tu credi che ci sia gente a cui frega qualcosa, al di fuori di quella che poi è una cerchia speciale,la tua, volendo, la nostra? viviamo in un mondo ipocrita, altro che!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. guarda Sara ne parlavo poco da con qualcuno... prendiamo ad esempio l informazione che ormai è a spot, segue la moda... la gente alla fine vuole questo.

      Elimina
  15. Spero di non ripetermi, è un ricordo a cui tengo molto per cui potrei averne già parlato, nel caso, scusami.
    Ero bimba piccola, da primi anni delle elementari , se non più giovane ancora, e una volta i bimbi si picchiavano nei cortili senza che per questo sopraggiungessero denunce e assistenti sociali, dunque ocorreva sapersi difendere almeno un po'.
    Mio padre mi insegnava a farlo, ero una delle poche femmine che stessero in strada tra molti maschietti e un po'di grinta ci voleva.
    Quello però che mi ripeteva sempre e che è rimasto uno dei caposaldi della mia formazione etica erano poche fondamental regole di comportamento
    Primo: non cominciare mai per prima
    Secondo: se devi difenderti fallo
    E in fine non prendertela MAI e dico MAI con i più piccoli!
    Ecco penso che siano ancora oggi delle regole a cui mi attengo almeno metaforicamente, visto che è molto tempo che non mi rotolo più in terra picchiandomi con i ragazzini (purtroppo)
    E sono regole che non guasterebbero nemmeno agli stati, mai mai schiacciare i più deboli si ha comunque torto.
    Restiamo umani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nn ricordo se avevi già raccontato questa cosa in caso ben venga ripetersi in casi come questi.... magari seguissero queste regole. Invece troppe volte i piccoli ci rimettono sempre e sono i primi ad essere presi di mira.
      grazie

      Elimina
  16. Il comodo ombrello della neutralità nasconde interessi e vigliaccheria che offendono la sofferenza dei popoli vittime di conflitti , dittature e guerre civili, davanti alle quali umanamente non si può tacere.
    Grazie Ernest per la tua visita al mio Schiaccianoci; mi unisco con piacere ai lettori del tuo blog:-)
    Fata C.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione, questa è storia. Grazie a te per essere passata di qua! a presto allora anche dalle tue parti :-)

      Elimina
  17. Io vorrei che qualcuno (che può) smuovesse le chiappe finalmente prendendo posizione ufficiale contro questi due Stati imbecilli. Ma non succederà.

    RispondiElimina
  18. "Il motivo vero che sta muovendo i nazisti israeliani ad annientare il popolo palestinese è rappresentato da enormi riserve di Gas naturale scoperto davanti Gaza.
    I nazisti israeliani NON vogliono dividerlo con i palestinesi, perciò stanno commettendo il genocidio in corso." Questo è uno stralcio al commento che ho ricevuto da un lettore nel mio post al seguente link: http://vignettediriver.altervista.org/netanyahu-non-vede-lora-gazare-gaza/
    C'è qualcuno che ne sa di più? Io non riesco a trovare riscontri nel mare nostrum del web.

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;