venerdì 9 ottobre 2015

Mostro Marino

Oggi è il 9 ottobre. Una data importante e triste perché torna alla mente la tragedia del Vajont. Una specie di spartiacque per la nostra Repubblica, un avviso per quello che poi saremmo diventati. E' anche il giorno della morte del Che, un assassinio voluto dalla Cia per soffocare, invece crearono un mito, il vento di liberazione che Ernesto Guevara stava portando in giro per l'America Latina.
Oggi è anche il Marino day after.
Premetto che non sono un fan dell'ormai ex sindaco, e se abitassi a Roma non lo avrei votato, ma questo non c'entra. Aggiungo anche che come molti all'inizio di questa vicenda mi sono poco documentato lasciandomi andare a considerazioni sbagliate.
Leggendo mi sono fatto un'idea di tutta questa faccenda, che sia chiaro potrebbe anche essere sbagliata. Marino ha raggiungo un record invidiabile, praticamente aveva contro tutti, forse all'appello mancava il principe ereditario del Liechtenstein.
Destra, centro sinistra, Grillini, ex grillini, fascisti della prima e dell'ultim'ora, democristiani, ex comunisti, finti comunisti, pretini, prelati e capi di stato in abito bianco... tutti contro di lui.
Ecco viene da pensare che se uno ha tutti contro o è davvero il mostro di Lockness oppure qualche sospetto forse bisogna farselo venire.
Tornano alla mente molte cose... la posizione di Marino rispetto ai temi tanto odiati dal Vaticano, gli sgarbi di Marino alla "famiglie" importanti di Roma, i rapporti con Renzi. Per non parlare del Giubileo alle porte che vorrà dire per i pochi eletti tanti tanti soldi da dividere.
Ieri sembrava di essere immersi tra le pagine di Romanzo Criminale, ascoltando le parole di Libero sussurrate al freddo... "se semo ripresi Roma".

18 commenti:

  1. Sì, che ci sia stato un "comblotto" per far fuori Marino lo penso anch'io.
    Però pure lui ci ha messo del suo con le tante vicende, ultima quella delle spese sue a carico del Municipio. Oltretutto non è la prima volta che ci prova vedi http://www.lastampa.it/2015/10/08/italia/politica/marino-e-la-maledizione-dei-rimborsi-spese-fhswoEjOQSTnXVD8LgrXuL/pagina.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo con quello che dici... Marino ha delle colpe sicuramente e probabilmente nemmeno lo spessore per essere sindaco di Roma, ma qui secondo me siamo davanti ad uno scippo in formato famiglia per spartirsi la torta

      Elimina
  2. Marino è solo un inetto, che probabilmente non ha mai compreso davvero dove fosse. Le colpe non sono solo sue: ha ereditato il sacco di Roma ad opera degli Alemanni. Certo, poi mentire e usare il pubblico denaro per interessi privati, non aiuta. La domanda, tuttavia, sorge spontanea: perchè Marino fatto fuori, che nemmeno è indagato, e le riforme invece fatte con Verdini che ha 5 procedimenti a carico, con un sesto in arrivo? Il Pd è veramente una comica...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se non fosse tragica sarebbe comica

      Elimina
    2. eh bella domanda... la risposta non l avremo mai ma la sappiamo

      Elimina
  3. Si, poi i quotidiani ci hanno messo del loro.
    Troppi contro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh chiaramente quando la macchina del fango si muove lo fa bene...

      Elimina
  4. Non posso far altro che quotarti Ernest ... tuttò, dalla testa alla coda.

    RispondiElimina
  5. Io l'ho sempre trovato di un'ingenuità disarmantee, a forza di 'dai' si è auto-evirato. Però, che si siano ripresi Roma mi lascia molto perplessa.Te la vedi la Meloni SINDACO?
    Mah!
    Cristiana
    PS.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. su Marino come la penso l'ho detto... da qui a metterlo in croce per sta roba mi fa davvero sorridere se penso a tutto quello che è successo mesi fa e che succederà ancora

      Elimina
  6. Molti sospetti sono legittimi su questa torbida vicenda in cui tutti, sopratutto quelli che non la conoscono affatto, si sentono in diritto di giudicare l'ex sindaco.
    Constato che la campagna mediatica chiamata anche "macchina del fango", funziona sempre.
    Tutto a prescindere dal parere (che non ho per ignoranza) sull'operato del suddetto.

    RispondiElimina
  7. La Meloni SINDACO!? Che idea agghiacciante, ma ormai siamo pronti alle peggiori legnate.
    Marino ha sbagliato: ingenuo, inadeguato??
    Lui si dimette,BENE, ma in molti dovrebbero"COSTITUIRSI"
    Fata C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non oso nemmeno pensare alla Meloni... mi fanno rabbrividire certe bandiere in piazza e mi fanno davvero pensare male

      Elimina
  8. Ma questi figli di puttana, che non hanno, nelle ultime 72 ore, mai pronunziato il nome "Alemanno", e che pare abbiano seppellito la storia di ruberie (ma te lo ricordi, solo per citare un caso a caso fra le centinaia, il Bertolaso con le piscine e i massaggi e intando veniva giu l'Aquila?), mafie e spartizione decennale del potere sotto all'atavica mancanza di memoria del popolo italiano, secondo te come dormiranno stanotte?

    la risposta e' lapalissiana, si coricheranno con la coscienza a posto, e' ancora tutto come prima, e' sempre tutto come prima, e i casamonica continueranno a vivere nelle loro case con via pubblica diventata privata, gli eredi della Magliana continueranno a riciclare sul mattone, le stanze del potere non cambieranno.

    Hasta
    Zac

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si direi che il futuro che si prospetta, che poi era anche un po' il presenta, sarà questo... la cosa che mi rattrista di più è vedere che in fondo in fondo in questo paese davvero nn cambia mai niente, se non in peggio

      Elimina
  9. per una foto interessante da postare su facebucchine, qualcuno, oggi, darebbe volentiere i didietro

    RispondiElimina
  10. Schifo schifissimo, ci sono riusciti, io ormai non voto più :-/

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;