martedì 6 ottobre 2009

Messina. Immagini da una contestazione che non esiste per la Rai



Chi decide quale è la notizia....
Chi decide cosa deve passare in Tv...
La notizia non deve essere la strage di Messina, la notizia deve essere il premier accorso in Sicilia. La notizia è il governo è sempre pronto ad intervenire. La notizia è il governo che stanzia i finanziamenti. La notizia è Bertolaso il superuomo pronto a tutto. La notizia è la storia tragica di qualche famiglia da buttare in Tv all'ora di pranzo per fare audience.
Quello che deve rimanere nascosto è il resto... le motivazioni... il fatto che una terra come la Sicilia è da anni in preda all'abusivismo più assurdo della storia del paese... abusi edilizi più volte avvallati dai governi come quelli di Berlusconi con i CONDONI EDILIZI... la notizia che si dovrebbe dare... che un giornalista dovrebbe cercare è il "perché succedono ancora cose del genere"... perché la gente va a dormire e non si risveglia nel proprio letto...
Le stragi che continuano ad avvenire le nostro paese a causa del comportamento della natura devono avere una matrice diversa da quella della provvidenza... ma noi preferiamo il dopo... la nostra informazione preferisce celebrare "quanto siamo bravi con i piani di emergenza"... vogliamo parlare dell'Abruzzo... la nostra informazioni preferisce parlare di quanto il nostro governo interviene tempestivamente quando invece dovrebbe prevenire tali eventi.
Quello che si vede in questo video è uno dei tanti episodi italiani... la gente che contesta non deve esistere... ormai i giornalisti stessi sono arrivati ad autocensurarsi, ad eleversi censori di sè stessi... perchè il padrone è sempre in agguato... il padrone ascolta... il fratello è grande i suoi tentacoli raggiungono tutti...

4 commenti:

  1. laura cangiano6 ottobre 2009 20:21

    a cosa serve chiedere il parere degli esperti prima di costruire case in zone a rischio quando questi pareri non sono vincolanti anche se negativi???????????????

    RispondiElimina
  2. Questa è una delle tante anomalie italiane... un paese costruito su condoni fiscalie e edilizi... un paese di governi che preferiscono le tragedie alla prevenzione per poter farsi belli delle ricostruzioni che tra parentesi non avvengono quasi mai...

    RispondiElimina
  3. più che per farsi belli servono per finanziare i vari appalti truccati ovviamente versati nelle casse della mafia e di plurindagati

    RispondiElimina
  4. ...esatto... anche questo... dalle tragedie di costruiscono imperi e si consolidano quelli esistenti

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;