venerdì 19 luglio 2013

Per niente dolci e gabbati, noi


Continua inesorabile il furto di parole. Ora anche  "indignati" ci è stata portata via. Questa volta si tratta dei due stilisti Dolce&Gabbana che hanno chiuso per protesta il loro negozio di Milano contro le dichiarazioni dell'assessore al commercio Franco d'Alfonso che udite udite si era permesso di dire che...

«Non bisognerebbe concedere spazi simbolo della città a personaggi famosi e marchi vip che hanno rimediato condanne per fatti particolarmente odiosi in questo momento di crisi economica come l’evasione fiscale»

...caspita! Potete capire la reazione di tutti, ma come, in questo paese se la prendono con gli evasori!!! Non sia mai! Anatema!!! E allora vai con un bel cinguettio di Stefano Gabbana su Twitter che scrive "Fate schifo!".
Effettivamente il genere italico è abituato diversamente, non se la prende con gli evasori di solito dai, ultimamente  va a vedere quanto spendono i politici ma è una moda che passerà presto, meglio continuare a fare pagare le tasse agli sfigati che prendono la busta paga no.
D'altra parte Dolce&Gabbana sono stati condannati per un'evasione di quasi UN MILIARDO DI EURO, e che sarà mai al giorno d'oggi mentre i comuni aumentano le tasse sulla spazzatura, le regioni tagliano i fondi per i disabili, gli ospedali non hanno soldi per i medicinali che ti devi  portare da casa, nelle scuole ci sono i cantieri e biglietti che prima si prendevano per la coda dal macellaio ora i prendono  per rovistare nei cassonetti.
Comunque ora che ci penso facciamo proprio schifo già... perché abbiamo permesso a questa gente, gli evasori, di comandare in questo paese e di trasformare un reato in un motivo di orgoglio.

23 commenti:

  1. 'Azz! Basta l'evasione di questi due rincoglioniti a ripagare l'intero debito pubblico italiano! Chiudano pure: anzi, vadano pure in bancarotta, già che ci sono.

    RispondiElimina
  2. Purtroppo a pagare rimane sempre il comune cittadino.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  3. Secondo me l'assessore D'Alfonso ha commesso un unico errore: quello di parlare prima di avere in mano le "armi" per mettere in pratica il suo pensiero. Avrebbe potuto presentare una qualche proposta in Comune per far sì che i suoi (e non solo) desiderata divenissero legge/ordinanza o quel che serve... da applicare.
    Quanto alla chiusura dei negozi di D&G, posso dire "Estiqaatsi"??
    Proprio oggi, per un inatteso invito ad un battesimo, ho dovuto comperare qualcosa di adeguato... Fichissimo completino al mercatino dell'usato per 19,00 euriki!!

    RispondiElimina
  4. Per quanto mi riguarda, possono rimanere chiusi per sempre. Anzi, dovrebbero rinchiuderli in galera, come fanno negli USA.

    RispondiElimina
  5. Tanto riaprono! Hanno la faccia come il...

    RispondiElimina
  6. @dalle8alle5. basta pensare che AlCapone vinse un soggiorno forzato proprio per quello.

    @BastianCuntrari. Io non so se l'assessore ha commesso un errore strategico, casomai potrebbe rimediare ma leggendo le dichiarazioni di Pisapia mi sembra di capire che stiano già tirando i remi in barca. Credo che se non iniziamo a dare segnali di questo tipo non ci si possa salvare.
    Hai fatto bene per il completino, pensa che quando passo in via Roma a Genova dove ci sono negozi di marca mi domando ogni volta come si possano spendere cifre del genere... ma non c'è niente da fare ci sono persone che vivono in un altro mondo.
    Cmq w i mercatini dell'usato, siempre :)

    @Cavalieredelweb. che però non sempre arrabbiarsi mai.

    @Ergo. più facile che in bancarotto ci andiamo noi

    RispondiElimina
  7. @Berica. recidivi in tutto direi.

    RispondiElimina
  8. Sono venuto a conoscenza di un procedimento della Guardia di Finanza a loro carico, leggendo un giornale spagnolo.
    Il giornale scriveva anche che in Italia la notizia non veniva pubblicata perché i signori inquisiti minacciavano denunce, grosse richieste di risarcimento e cancellazione della pubblicità.

    RispondiElimina
  9. Ma che almeno lo Stato se li faccia dare, questi soldi!

    Moz-

    RispondiElimina
  10. E pensare che Al Capone è stato condannato per evasione fiscale. :(

    RispondiElimina
  11. Al Capone venne arrestato per evasione fiscale in un paese dove evadere le tasse è da pena capitale o quasi (e nel suo caso avevano solo bisogno di un pretesto per riuscire finalmente a sbatterlo dentro); qui da noi? Pfui. Quei due non tireranno fuori un centesimo bucato e non faranno un microsecondo di galera, anzi, si sono già candidati per entrare in porcellamento la prossima legislatura.

    RispondiElimina
  12. @Sbregus. qui da noi AlCapone sarebbe al governo... Oops

    @ElGae. qui sarebbe nei salotti buoni... Oops

    @MikiMoz. cuore in pace non li vedremo mai quei soldi

    @magocamilli. appunto, il belpaese per loro direi che esiste

    RispondiElimina
  13. Uno dice: boicottiamo dolcecomeilfiele e gabbalapopolazioneitaliana.
    Sì, e poi?
    Io boicotto questi cosiddetti "stilisti" da quando li ho visti mettersi in affari, e quindi?
    Vedo i fighetti di turno che "se non vesti d&g non vali niente" continuare a fare la fila nei loro negozi per poi sfoggiare orgogliosamente vestiti e occhiali con il loro marchio, e impuzzarsi ben bene dei loro "profumi" che una fogna ha un odore migliore.
    Quindi, che li boicotti la gente normale che li ha sempre boicottati a loro fa una pippa; tanto vivono sui fighetti, loro.

    RispondiElimina
  14. D'accordo con la chiusa del tuo post...
    stavo pensando a una serrata contro chi nel pd ha votato la non sfiducia ad Alfano!

    RispondiElimina
  15. si indignano loro?! abbiamo giusto bisogno di lezioni morali!

    RispondiElimina
  16. Ma che restino chiusi pure una settimana e pure a vita! Hai ragione, hanno usurpato un vocabolo togliendogli ogni dignità, la loro indignazione è un'offesa a noi comuni mortali, a chi motivi di indignazione ne avrebbe di seri. Permettimi il francesismo, ma 'sta gente ha davvero la faccia come il culo!

    RispondiElimina
  17. Niente da aggiungere al tuo post...perfetto così!
    Certo che se i due si dovevano arricchire con lo shopping che faccio io a qust'ora erano ai semafori a pulire tergicristalli...e mi piacerebbe pure vederceli!

    RispondiElimina
  18. sti due miserabili e i loro straccetti, pensano che è consentito ogni abuso se solo muovi l'economia.

    RispondiElimina
  19. Condannati ai lavori forzati.A spaccare pietre.Pane e acqua.ahah.Altro che passerelle.Un miliardo si sono fottuti sti ladri!

    RispondiElimina
  20. NOTIZIA PER TE

    http://www.lettera43.it/cronaca/processo-mediaset-microspia-in-cassazione_43675102915.htm

    RispondiElimina
  21. @AdrianoMaina. già e noi sotto, e non ci lasciano nemmeno le briciole direi

    @Magocamillo. Grazie mago non sapevo

    @MrHyde. solo in Italia...

    @AntonioC. per ora direi che l'unica economia che muovono è la loro

    @Migola. mi associo io sono made in mercatini

    @Cri. Sottoscrivo il francesismo

    @Sara. anche questo dobbiamo subire.

    @GiorgioIacono. direi che sarebbe da fare.

    RispondiElimina
  22. Ho una mia tesi da anni, ogni volta che una fabbrica delocalizza o un paio di stronzi come loro alzano la cresta, scatta il boicottaggio di tutto il gruppo al quale appartengo, siamo circa 1000, non sarà un granchè, ma se si marciasse tutti su questo binario, molti ci penserebbero due volte prima di alzare la cresta alla BIP di cane.

    Hasta Ernest ;-))

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;