mercoledì 10 luglio 2013

Lavori sospesi

Dunque dobbiamo aggiungere un'altra iniziativa tutta italiana oggi alle nostra lista della vergona. La possibile sospensione de lavori alla Camera e al Senato. Leggendo così senza approfondire uno potrebbe dire... "stavano rifacendo i bagni e si fermano"... "stavamo ricostruendo il parrucchiere gratis per i parlamentari"... "stavano rifacendo le labbra della Santanché ed è finito il silicone".
No, trattasi del lavoro dei parlamentari. Ovvero quelli che dovrebbero impegnarsi per ogni cittadino e per tutto il paese che versa in condizioni pietose. Invece una parte del parlamento ha deciso, ormai da anni, di occuparsi solo di uno. Lui.
Quindi vediamo per cosa ci si dovrebbe fermare per protesta...

...disoccupazione ai massimi storici...
...numero di precari imbarazzante per un paese civile...
...processi lunghissimi senza arrivare quasi mai alla fine...
...femminicidio giornaliero...
...prescrizioni di criminali di ogni genere...
...condannati in definitiva che occupano posizioni strategiche per il paese...
...spese pubbliche per finanziare armi...
...morti vergognose nelle carceri italiane...
...stragi mai risolte...
...violenze del G8 senza colpevoli...
...morti sul lavoro ogni giorno...
...mafia, camorra e ndrangheta che oramai agiscono impunite, come sempre...
...scandali in vaticano per pedofilia, evasione e molto altro...
...evasione fiscale a livelli allucinanti...
...episodi di razzismo istituzionalizzato...
...sanità pubblica che ormai è un miraggio...
...scuola pubblica umiliata...
...banche che non concedono mutui a meno che non sei amico degli amici degli amici...
...tassi di interesse da usura...
...trattenute sulla busta paga che superano gli stipendi...
...depenalizzazione del falso in bilancio...
...sfruttamento sui posti di lavoro...
...operai espulsi dalle fabbriche per proteste sindacali...
...imprenditori che prendono i soldi qui e investono all'esterno...
...legittimi impedimenti da repubblica delle banane...
...attacchi alla magistratura...

...e altro che sicuramente ho dimenticato e che potete aggiungere perché nello scrivere queste righe le mie dita si sono fermate sulla tastiera per lo schifo che provo verso queste persone.

12 commenti:

  1. mi sa che sono anni che hanno smesso di lavorare per lo Stato ma guadagnano lo stesso per se stessi

    RispondiElimina
  2. Guarda, per quello che il governo ha fatto sinora, nessuno vedrà la differenza se sospendono i lavori.

    RispondiElimina
  3. Penso che sei riuscito a scrivere tutto... per fortuna non dovrebbe esserci altro, che cavolo, mica siamo ai livelli degli stati dittatoriali esotici :p

    Moz-

    RispondiElimina
  4. @MikiMoz. uhmm dici?!?!

    @dalle8alle5. direi che questa gente non ha limiti

    @amanda. loro non lo sanno :(

    RispondiElimina
  5. Che vergogna! Questo sì che è un colpo di Stato!

    RispondiElimina
  6. ...i pensionati che non arrivano alla terza settimana.

    RispondiElimina
  7. Di male in peggio, credo che siamo alla frutta, anzi, si sono mangiati pure quella ... bastava eleggere Rodotà, e prima votare meglio, e prima ancora non far passare Monti, ma votare allora ...meditate, gente, meditate...

    RispondiElimina
  8. Si tratta di un governo di compromesso che non sta realizzando neanche le poche cose per cui é stato varato, aspetto che andrebbe ricordato con ferocia a tutte le parti in causa: anche perché, finito il compitino e varata una decente legge elettorale, la parola deve tornare al popolo sovrano.

    RispondiElimina
  9. Io i lavori più che sospendere glieli farei proprio fermare del tutto, tanto son stati più danni che altro, lavorare peggio di così è davvero dura!

    RispondiElimina
  10. passato il limite del non ritorno

    faccio mie le domande di Giglioli: http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2013/07/10/i-101-al-confronto-era-una-bravata/

    Piacerebbe sapere se, nella storia delle democrazie mondiali compresi il Belize e il Nepal, un Parlamento ha mai deciso una serrata contro la magistratura come quella di oggi.

    e aggiunge

    ...vergogna di avere legittimato in Parlamento la tesi secondo cui Berlusconi è un perseguitato della magistratura...

    RispondiElimina
  11. La lista è già tragica di suo, credo non sia necessario aggiungere altro.

    Ciao Ernest e buon pomeriggio. Purtroppo devo ripetermi: è colpa nostra. Non intendo io e te ma, ovviamente, di quella parte del Paese, ed è tanta, che non reagisce e che ha destinato il cervello all'ammasso. Proprio oggi discutevo con un tizio di mia conoscenza, del quale so' per certa la sua "simpatia" per il nanopriapo. Con alcune persone, si dichiarava stupefatto dal fatto che la Cassazione avesse così "celermente" messo in calendario l'ultimo processo del Papi e con un giro di parole tipico de' sta gentaglia, voleva dimostrare l'accanimento giudiziario nei confronti del suo "idolo".

    Non ce l'ho fatta a star zitto ed ho obiettato che certi argomenti pretestuosi hanno presa solo sulla massa ignorante. Ho spiegato, ovviamente, che esiste una sezione speciale della Cassazione che proprio in coincidenza di certi periodi festivi (come le vacanze estive) rimane comunque attiva per i casi di emergenza che, altrimenti, non trattati per mancanza di giudici giustamente in ferie, potrebbero causare la decadenza di un provvedimento giudiziario come, per esempio, la condanna del Papi per l'ennesima decorrenza dei termini. Ma questo non accade solo per il Papi, appunto, ma per tutti i casi giudiziari sensibili.

    A quel punto lui ha manifestato l'ovvia replica: questi sono gli argomenti dei soliti comunisti.

    Indovina come ho concluso? Con un sonoro vaffa! Ed è stato pure fortunato perché, per altro, c'erano troppi testimoni!

    RispondiElimina
  12. Ma sospendono anche la diaria?

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;