mercoledì 2 dicembre 2009

Il confine tra la politica dei fuori onda e quella vera



Cosa penso di Fini non è il caso che lo ripeta più, l'ho già scritto parecchie altre volte. Il punto in questo caso è un altro. In questo fuori onda, che più che un fuori onda e un sotterfugio è una chiaccherata con un'altra persona nel bel mezzo di un convegno, sentiamo solo la normalità. Sentiamo quello che pensano molti e anzi dovrebbero pensare più persone.
Traducendo... il primo ministro non è il messia, il monarca supremo, il dittatore, il padrone del mondo, ma solo un uomo eletto da altri uomini messo li per governare bene, in piena onestà e senza una macchia nel suo comportamento. Ecco, a questa descrizione non corrisponde il premier Berlusconi... questo dice Fini. L'uomo alla guida del nostro governo sono anni che continua a gridare al golpe, all'attentato alle istituzioni solo perché la magistratura fa indagini... continua a scappare dai tribunali, anzi a non entrarci neanche grazie alle leggi che ad ogni legistratura riesce a produrre per salvarsi.
Chiaro che ora il pdl userà queste immagini per dire... "l'avevamo detto noi che c'era un tentativo di sovvertire l'esecutivo... un patto tra presidente della camere e presidente della Repubblica"... a parte il fatto che Napolitano continua a dormire, Fini dice in maniera più esplicita ciò che ha detto in questi ultimi mesi.
Poi per quanto riguarda il discorso su Fini è tutta un'altra cosa. Il suo opportunismo politico sta dando il meglio in questo caso, è alla ricerca dello spazio per una futura leadership, perché non è che queste cose Berlusconi le inizia a fare ora, sono 15 anni che lavora per attentare alla nostra democrazia. E Fini dove era? Nelle caserme? A scrivere la Bossi Fini? Al family day? Alla giornata contro al magistratura rossa? Vuole veramente attaccare Berlusconi? Allora faccia una cosa, ordini ai suoi di uscire dalla maggioranza... e poi forse parleremo di politica.
Intanto il Pd è sempre in letargo o forse scrivono libri...

8 commenti:

  1. Meno male che c'è stato questo fuori onda però :-D

    Grzie mille per il commento, CIAO!!!

    RispondiElimina
  2. Che triste commedia la politica italiana.
    Ogni volta che vedo la loro recita, provo disgusto.

    RispondiElimina
  3. @magocamillo. una commedia con attori imbarazzanti
    @lario. siamo sicuri che sia stato un caso? Le strategie possono arrivare anche a questo

    RispondiElimina
  4. Bravo Ernest. Contro quelli che parlano già di "compagno Fini". Ma vaffanculo.

    RispondiElimina
  5. Sono d'accordo con la tua analisi che coincide con la mia. tra l'altro la voce di Fini si sente quasi meglio di quella del tipo che parla al microfono. Devo dire che questa di Fini è una trovata brillante. Già esultano quegli ingenui del Pd. Fini è già lanciato a capo della destra. E tutti quegli allocchi "di sinistra" spaventati dalla Lega si getteranno nelle sue braccia, senza rendersi conto di andare direttamente nella tana del leone.

    RispondiElimina
  6. @sciuscia. Grazie, le parole "compagno" e "fini" suonano davvero male, qua a Genova lo ricordiamo bene. Mi associo all'invito.
    @Matteo. Hai perfettamente ragione, il silenzio e il comportamento del pd è davvero incredibile e assurdo. C'era una volta l'opposizione...

    RispondiElimina
  7. Grazie mille anche per il bel commento di oggi :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina
  8. @lario. Grazie a te un saluto.

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;