venerdì 21 maggio 2010

Qui dove il peccato è nascosto e il reato si fa legge

Peccati e reati.
Questo il titolo della puntata di ieri sera di Annozero.
Come era chiaro c'è stata un'introduzione di Santoro. Ne abbiamo parlato tanto in questi giorni, abbiamo parlato dei soldi, della morale ecc.. Come ho già detto in altre situazioni è chiaro che anche io sono contrario alle cifre assurde da dare come liquidazione., ma perchè sono contrario al dislivello di questa società. Cioè mi incazzo anche per il fatto che il dirigente che sta sopra di me guadagna 10 volte quello che guadagno io, figuriamoci per cifre del genere.
Il problema però secondo me in questo caso è un altro. Come viaggia un'informazione?
I giorni prima della puntata sono stati vissuti all'insegna del "si vergogni"..."è immorale"..."guarda quello quanto guadagna"... ieri sera però abbiamo scoperto che non c'è stata neanche la firma quindi nessun accordo.
Pensiamo al momento storico che stiamo vivendo. Il governo sta facendo carte false per approvare il decreto a duecento all'ora. Ancora qualche giorno fa Fini si lamentava che la Camera lavora poco mentre ora si parla addirittura di sedute serali, nottate passate a discutere in commissione. Direi che questo vuol dire qualcosa.
Poi spunta fuori la notizia su Santoro, proprio in questo momento. Direi che è chiaro che il governo vuole spostare l'attenzione degli italiani sul "quello li dice di essere comunista e guarda quanto guadagna" per non farli pensare al resto, alle atrocità che stanno commettendo nei confronti della libertà, della democrazia.
Come al solito l'iter è questo. Decreto vergognoso. Notizie per sviare l'attenzione e attacchi. E l'italiano che fa?!
La mobilitazione è tanta e questo vuol dire che ci sono tante persone che sono disposte ancora a lottare è chiaro, ma il gioco è sempre più per i duri come si dice no...
Senza contare che in situazioni come queste il cittadino inerme pensa "accidenti ora mi rivolgo all'opposizione"... a cosaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!
Ieri sera subito dopo la puntata di Annozero ospite al TG3 di mezzanotte nientemeno che Emma Bonino che dichiara "Io no capisco questo vittimismo... d'altra parte è lui che ha scelto una linea settaria, chiamando anche ospiti in maniera settaria". Credetemi il peggio non si tocca mai, cioè sentire una dell'opposizione parlare in quella maniera è davvero devastante, anche se non avevo dubbi che parlasse così. Dico ma dove era Emma Bonino quando la redazione di Annozero, e non parlo di Santoro parlo di giornalisti con le palle che fanno il loro lavoro, doveva fare salti mortali per chiamare ospiti che andassero bene ai vertici per bilanciare la presenza di Travaglio?!!? Dove era? Forse era impegnata a darsi da fare per perdere nel Lazio. Dove era quando dopo il solito decreto sulla giustizia sempre la redazione era costretta a chiamare Lerch Ghedini per far difendere nelle aule televisive, perchè ormai esistono solo quelle, il signor B.
Opposizioneeeeeeeeeeeeeee!
Poi in un momento come questo in cui servirebbero barricate in stile Comune di Parigi vedi questa foto...


...a prescindere dal contenuto dell'accordo, sul quale io sono assolutamente contrario visto che lo stato lascia tutto alle periferie senza garanzie sull'uso del demanio, vi sembra il caso di sedersi, dico anche solo sedersi, vicino a uno del genere?!?!?!
Cioè noi siamo qui a scrivere, a incazzarci e tra un po' anche a rischiare di pagare parecchi euro che non abbiamo, tra parentesi, per tenere a galla quel poco di democrazia che sopravvive nel paese e sto qui si siede a parlare di Federalismo con Calderoli!!!!!!!!!!!!
Peccato e reato... si diceva. Peccato che non esiste opposizione a parte quella spontanea della gente, quella delle associazioni e quella di coloro che sono stati estromessi dal parlamento.
Ripeto anche io sono deluso dal fatto che probabilmente Santoro lascerà ma non perchè sono legato a lui come persona perchè perderemo un programma che ha aperto gli occhi su parecchie cose. Pensate solo a quello che abbiamo visto ieri sera, allo schifo di ieri sera. Preti pedofili che rimangono in servizio. Abbiamo mai visto su altri canali e altre trasmissioni cose del genere, attenzioni trasmissioni che sono condotto, tipo Vespa, da persone che guadagnano cifre che non possiamo neanche immaginare.
Ieri sera abbiamo visto donne che devono prendere 7-8 pastiglie al giorno per la depressione causato dagli abusi...
Abbiamo visto una chiesa che vale centinaia di milioni di euro con i bodyguard davanti che non fanno entrare chi davvero ha fede...
Abbiamo visto un prete che doveva essere in India per allontamento gestire il catechismo dei bambini...
Abbiamo visto un pedofili dire "ho chiesto di essere allontanato...
Abbiamo visto un segretario del vescovo dire....

"PER VOI DEVE TORNARE IL DUCE COSI' VI METTE A POSTO... PERCHE' E COLPA DEI COMUNISTI... LA TV E' IN MANO AI COMUNISTI... IL 99% DEI GIORNALI E' IN MANO AI COMUNISTI"

...pensateci bene dove avete già sentito questa frase, chi l'ha detta e soprattutto su cosa è stata trasmessa!?

33 commenti:

  1. sono d'accordissimo, anch'io oggi ho scritto a riguardo in modo esplosivo e che mi vengano pure ad arrestare, vaffanculo, non ne posso davvero più

    RispondiElimina
  2. Io mi domando spesso non come viaggia un'informazione, ma se viaggia.

    RispondiElimina
  3. con un governo come questo,
    che attacca le libertà fondamentali (informazione ed acqua per fare due esempi)
    qualsiasi opposizione andrebbe a nozze,
    invece il pd si spacca -su ogni questione- in almeno cinque linee diverse,
    no,
    forse si,
    forse no,
    forse forse
    e si
    già:
    c'è anche chi ogni volta è d'accordo col governo...
    ma andassero tutti affanculo!

    RispondiElimina
  4. concordo, con tutti...mi hanno veramente spaccato i coglioni in questo Bel Paese!TUTTI!!
    ..MA SE DAVVERO LA STORIA INSEGNA....SE DAVVERO ESISTONO I CORSI E RICORSI STORICI....
    ...questa gente, TUTTA, farebbe bene a indossare mutande di latta....

    RispondiElimina
  5. Un solo piccolo ma significativo "distinguo" dal paragone giornalista-politico parlando di compensi.
    Da che mi risulta, piaccia o meno quello del giornalista è frutto di una contrattazione mentre quello del politico è autodeterminato (e sempre ad unanimità).
    Poi si può andare a parlare di moralità (e fatico a tener fuori dal discorso avvocati, calciatori, soubrette, etc.) ma rimane il fatto che a quanto pare, ad una buona fetta di chi ha influenza in Rai, va meglio pagare (ed anche TANTO!) un giornalista per non farlo andare in onda piuttosto che pagarlo magari un po' meno ma che continui a trasmettere.
    Premetto che non ho seguito bene la vicenda perchè ero impegnato altrove ma Santoro ha fatto STRA-bene a sparare una cifra così, che peraltro, al di là delle sollevazioni di facciata, non mi sembra sia stato nè firmato nè ratificato quindi, l'unica cosa che posso dire è... da che pulpito vien la predica!!!???

    RispondiElimina
  6. Distogliere l'attenzione sui problemi veri è la cosa che riesce meglio al governo (anzi, lette le dichiarazioni non solo al governo ma alla politica tutta). Ora l'ha fatto con la liquidazione di Santoro e ieri l'ha fatto con altre diecimila cose. Se vogliamo cambiare le cose non possiamo certo stare ad aspettare che la spinta venga dalla politica. La società civile, i cittadini, i lavoratori, gli uomini e le donne tutti: solo da qui può venire la spinta.

    RispondiElimina
  7. Riguardo alla vicenda della possibile uscita di Santoro dalla Rai a lasciarmi un po' seccata non è tanto la questione della liquidazione che potrebbe prendere (che comunque ritengo in un certo senso un insulto: mi piacerebbe sapere come spiegherebbe questo compenso ai precari della comunicazione che qualche volta ha così generosamente ospitato ad Annozero); ma il fatto che abbia deluso le aspettative e la fiducia di chi lo ha seguito e ne ha trovato importante il lavoro, dopo averle con ogni sistema alimentate.
    A me il modo di fare giornalismo di Santoro non è mai eccessivamente piaciuto, e ho sempre pensato che fosse un grande errore ergerlo a paladino della libera informazione e della democrazia (è uno dei motivi per cui ad esempio non mi ha soddisfatta l'esperimento di Raiperunanotte), perciò non mi sento chissà quanto tradita o offesa dal suo comportamento, ma credo ugualmente che la reazione che ha avuto non sia stata delle migliori.
    Ora vedremo come si evolverà la cosa. Quello che è certo è che, al di là dell'apprezzamento personale, la fine di Annozero e l'abbandono di Santoro sarebbero una sconfitta per tutti coloro che lottano per difendere quel poco che ancora resta dell'informazione in questo paese.

    RispondiElimina
  8. Complimenti per il blog. Quoto in toto Chit, e concordo in buona parte con giudaballerino: la spinta viene, se viene dal basso (però qualche partito, fuori dal parlamento, io lo salvo).

    RispondiElimina
  9. @ross. riporto queste ultime tue parole..."Quello che è certo è che, al di là dell'apprezzamento personale, la fine di Annozero e l'abbandono di Santoro sarebbero una sconfitta per tutti coloro che lottano per difendere quel poco che ancora resta dell'informazione in questo paese."
    Esatto ross è questo il punto. Concordo con quello che dici nelle righe sopra, come ho detto anche a me fa girare lo stipendio, la liquidazione, e anche io ho trovato in questi anni difetti in Santoro. Il punto è che io, te, gli altri che scrivono qui sopra, queste cose le dicono, criticano anche quelli che stanno a sinistra o indipendenti che siano, il problema è che il governo o meglio il regime non vuole la presenza, non vuole niente il vuoto.
    un saluto

    RispondiElimina
  10. @giudaballerino. concordo al 100% se aspettiamo loro siamo fregati anche perchè il fatto che non ci sia più una trasmissione che fruga nella politica fa piacere anche a molta opposizione.

    RispondiElimina
  11. @chit. esatto chit il discorso dello stipendio è ben più ampio, è chiaro che ora il bersaglio è santoro per un motivo di strategia. Vogliamo parlare di coloro che lo vogliono mandare via, vogliamo parlare delle differenze di stipendio che viviamo nella quotidianità, questo è il punto, questa è la società malata che vede gente arrancare per arrivare a fine mese o non arrivarci nemmeno.
    un saluto

    RispondiElimina
  12. @alligatore. ciao, benvenuto e grazie per i complimenti. Come ho scritto prima concordo anche io, e aggiungo che come dici te fuori dal parlamento ci sono forze che combattoni nel quotidiano e che vanno valorizzate.
    un saluto e a presto

    RispondiElimina
  13. @chica. speriamo presto, casomai gliele vado anche a comrpare. un saluto chica!

    RispondiElimina
  14. @il Ratto. già poi il fatto che abbiamo un'opposizione che si allinea al governo, si siede allo stesso tavolo è davvero allucinante
    @dalle8alle5. vero anche questo, e poi quando la fanno viaggiare la cambiano, la plasmano per far entrare ciò che vogliono nella testa della gente

    RispondiElimina
  15. @robydick. già non se nepuò più e si resite!

    RispondiElimina
  16. RIDERE PER NON PIANGERE
    Una stella, una NANA BIANCA, individuata a 3260 anni luce di distanza dalla terra, si trasformerà in supernova, collasserà e diventerà talmente luminosa da irradiare tutte le stelle della galassia.
    Nel fare questo, emetterà un'enorme carica di radiazioni che arriveranno sul nostro pianeta con effetti catastrofici per ogni forma di vita.
    Tutto questo succederà tra dieci milioni di anni.
    Te l'immagini che fregatura per la poveretta, quando scoprirà che un NANO NERO prima di lei aveva già fatto tutto il lavoro..??
    Eh..! Eh..!

    RispondiElimina
  17. La Bonino degli ultimi anni non mi ha mai convinto..tanto più che ricordo in passato, verso la fine degli anni 90 la sua candidatura a "Emma for president", sostenuta dalle pagine del settimanale Grazia. Nell'ambito della stessa rivista si preparava, a mio giudizio, il terreno per coltivare nell'opinione pubblica femminile, la guerra contro i talebani e il burka...
    Ma indovina chi è l'editore di Grazia?!

    RispondiElimina
  18. Riguardo alla questione "compensi" concordo in buona parte con Ross. Detto questo, credo che Santoro sia uno dei pochi esempi di giornalismo vero che sopravviva in questo regime televisivo, e la puntata di ieri è stata uno dei massimi esempi. Una professionalità del genere va salvaguardata in tutti i modi, ed anche dal punto di vista economico la Rai farebbe un pessimo affare, a lasciarselo andare.
    Se qualcuno mi avesse riferito le frasi di quel segretario, avrei pensato: "no, non è possibile". Ed invece... Sembrava una candid camera di pessimo gusto. Senza parole.

    RispondiElimina
  19. Io conosco una persona che fa catechismo nella diocesi di cui si è visto, queste cose non si sapevano e ti assicuro che non lascerà passare la cosa senza lottare. E' anche da queste cose, dalle iniziative degli uomini e delle donne di buona volontà trasversali agli schieramenti politici, religiosi e ideologici, che si cambiano le cose. Spero che questa persona, che lascerò innominata, possa fare il meglio possibile per la sua comunità.

    RispondiElimina
  20. a colpirmi di più è stata la parte finale: mister Jesus era un comunista che inneggiava alla fraternità, all'eguaglianza e alla povertà, e questi suini fascisti porporati tengono pure il segretario!!

    RispondiElimina
  21. Sto post è agghiacciante: un pò di gnocca non guasterebbe alla fine.

    RispondiElimina
  22. @inneres auge. Beh direi che quella non guasta mai!

    RispondiElimina
  23. @zio scriba. Si zio quella scena e' allucinante

    RispondiElimina
  24. @lavolpe. Lo spero anche io e dalle parole che dici ne sono certo. I comportamenti singoli quotidiani possono fare davvero tanto hai ragione

    RispondiElimina
  25. @alecava. Ho appena visto sallusti dire in tv che santoro e' uno che pensa solo a s'è stesso. Incredibile detto da sallusti

    RispondiElimina
  26. @magocamillo. E magari trova le poesia di bondi!!!
    @Sara. Eh eh chissà chi sara' l'editore... Uno dalle tessere facili, con tanti amici degli amici

    RispondiElimina
  27. ma vaffanculo anche a tonino !
    riguardo ai preti, ho incrociato il cardinale Maniago causa lavoro, ma lo sai che è proprio inquietante ?!

    RispondiElimina
  28. @harmonica. Si la manovra di tonino non l'ho proprio capita... E per quanto riguarda il cardnale immagino!

    RispondiElimina
  29. Ma tu ,Ernest ,sei comunista?
    ;-)

    RispondiElimina
  30. @reanto. Eh eh... Da cosa si capisce!?! Dal pessimismo... Dal fatto che detengo chiaramente la maggioranza in Rai oppure dal fatto che non leggo le poesie di bondi... :-) :-)

    RispondiElimina
  31. Scusa per la battuta ma ero davvero sconcertato da tutto. Ora a mente fredda posso dire che mi ha sorpreso l'asse Di Pietro-Calderoli etc...
    Non so se sia una buona cosa sto federalismo demaniale ma ho l'impressione che noi del centro e anche quelli del sud, lo prenderemo nel culo

    RispondiElimina
  32. Meno male che ci sei Ernest, mi stavo sentendo una mosca bianca che non ha fatto una piega e non ha lasciato un solo commento dove si esprimeva indignazione, quoto in toto l'analisi dell'amico Chit, ho seguito anno zero dalla prefazione ai titoli di coda, ho detto a mio marito:
    Una delle puntate più dure di questa stagione.
    L'ho seguito in Samarcanda, Il rosso e il nero, Tempo Reale, Sciuscià...
    Non dimentico i suoi reportage da Sarajevo, siamo stati tutti target, ne avevo attaccato uno sul tetto della macchina.
    Non sempre mi piace e quando capita giro canale o spengo proprio, ma affermare che tradisce ... no... è solo un cane sciolto, mi pare che di cani sciolti ce ne siamo una marea.
    Chiami l'opposizione?
    Devi chiamare una medium e sperare che non ti imbrogli... anche se... ieri Bersani mi è piaciuto un sacco mentre affermava:
    Il ministro Gelmini ha rotto i coglioni.
    L'opposizione siamo noi Ernest, noi che stiamo incintando alla firma contro il DDL bavaglio, noi che non abbiamo rappresentanti in parlamento, noi che, a quanto pare, ognuno per fatti suoi, sta cominciando a pensare che è errivata l'ora di menare le mani in senso fisico.
    Sulla Bonina non c'è niente da dire se non che ha perso la memoria originaria del Partito Radicale della Aglietta, una che si schiera per l'abolizione dello statuto dei lavoratori e per l'aumento dell'età pensionabile che c@@@o ha a che fare con la sinistra, la nostra sinistra?
    Buon resto di domenica Ernest

    RispondiElimina
  33. e in tutto questo meraviglioso scenario libero di vergogna bel pietro regala 6 dvd: "il duce le piazze gli applausi"...è passato uno spot in tv..no non può essere vero questo è un incubo..sempre per difendere la libertà e la democrazia certo certo..

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;