giovedì 7 luglio 2011

Vieni avanti...



Se fossimo in un'altra situazione economica ci sarebbe da ridere.
Se non sentissi ogni giorno persone senza lavoro ci sarebbe da esultare.
Se non parlassi ogni giorno con uomini e donne che hanno difficoltà con in conti in banca si potrebbe dire... lo avevamo detto.
Se il nostro paese non subisse da anni attacchi continui, denigrazioni, colpi sberle sputi e calci potremmo anche catalogare il fatto come ennesimo show di una politica imbarazzante.
Se proprio ieri non ci fossimo accorte per caso che l'Imperatore stava rifilando la ventesima legge ad personam ad fregaturam ad figuraccia del paesem potremmo anche dire ma sono ragazzi!
Se non ci fossere i fascisti al governo...
Se non avessimo ministri che insultano i precari...
Se non avessimo guerrafondai in parlamento...
Se non avessimo ministri dell'economia che fanni i creativi con i conti...
Se non avessimo un governo che tagli sanità, scuola, cultura e serivizi....
Se non avessimo un partito tinto di verde che vuole la secessione ma si prende lo stipendio da roma ogni mese...
Se non avessimo leccaculo vestiti di Prada aggirarsi per montecitorio...
Se non avessimo doppi incarichi, doppi stipendi, doppi portaborse che si mouvono su doppie autoblu...
Se non avessimo avuto Terremoti sfruttati come propaganda...
Se non avessimo avuto stragi impunite e coperte...
Se non avessimo avuto manifestazioni e cortei pacifici massacrati...
Se non avessimo un indagato al giorno...
Se non avessimo politici che vogliono far tacere stampa e tv per non far vedere anche queste cose...
Se non avessimo la Santanchè, La Russa, Ghedini, Gasparri, Fini, Schifani, Chicchitto, Capezzone, Prestigiacomo, Carfagna, Verdini, Alfano, Bossi, Maroni, Calderoli, Minzolini, Fede, Liguori...
Se non avessimo avuto Andreotti, Forlani, Craxi, Speroni, Previti, D'Onofrio, Fiore, Gnutti, Fisichella, Letta...

...già, se non avessimo... ma abbiamo.

25 commenti:

  1. se non ci fosse da piangere, ci sarebbe da ridere...

    RispondiElimina
  2. se "non avessimo" staremmo benissimo!

    RispondiElimina
  3. Brunetta è stronzo, arrogante, presuntuoso, ma non stupido, e questa esternazione ne è la riprova, ha capito che la manovra porterà alla bancarotta la pubblica amministrazione e lui ci tiene a dire "non è colpa mia, io ve lo avevo detto"

    RispondiElimina
  4. @Barabba Marlin: un altro ministro ha detto che è un cretino

    RispondiElimina
  5. Se non avessimo staremmo in culo alla balena.

    Il governo è COESO

    RispondiElimina
  6. Francamente, considerato il fatto che secondo me Tremonti è persona intelligente (poi si può essere o meno d'accordo con le sue idee, ma è un altro discorso), non sono stupita del fatto che pensi quello che pensa di Brunetta...
    Certo che la nostra scena politica somiglia sempre più a Camera cafè...

    RispondiElimina
  7. @adriana. io non sono stupito più di niente, sono stufo di vedere gente strapagata, ridere, dire che non si ascoltano mentre l'altro parla insomma tutte queste cose che hanno letteralmente stufato.
    non se ne può più
    un saluto

    @inneres. eh si decisamente vero!

    @berica. si un altro paese ci sarebbero le dimissioni o il richiamo di un primo ministro... oops ho detto primo ministro.

    @dalle8alle5. eh già! :(

    @amanda. vitabellllaaaa!

    @barabbaMarlin. io non vedo l'ora che si possa alzare la testa e non vedere più questi personaggi

    @guchi. e invece...

    RispondiElimina
  8. Io quasi non trovo nemmeno più la tristezza. Piuttosto mi impregno di malinconia!
    Eppure è così tanto quello che "abbiamo" no?

    ;)))

    RispondiElimina
  9. Mentre loro parlano, Berlusconi ripropone la "sua" legge salva Fininvest.

    RispondiElimina
  10. ...non solo abbiamo quei buffoni di corte ma li dobbiamo anche pagare il che è tutto dire.

    RispondiElimina
  11. per come la vediamo qui ad Altrove la situazione è grave, assai... urge che qualcuno suoni la campanella e mandi tutti a casa... Anche i sassi sanno che un impostore non fa paura... è peggio avere a che fare con un incapace! Ma una schiera di impostori per di più incapaci dovrebbero scatenarci il terrore... questi sono così inetti che ci manderanno in rovina, non prima di essersi rubata la cassa.

    saluti da Altrove

    RispondiElimina
  12. Se non avessimo il Vaticano.

    E pure D'Alema.

    Secondo me la lista che chiude questo meraviglioso post e' frutto dei due sopracitati.

    Ciao
    Zac

    RispondiElimina
  13. Continuerò a ripetere;il peggiore governo di sempre.Saluti a presto

    RispondiElimina
  14. ...e abbiamo anche già dato abbastanza. e sarebbe ora di voltare pagina. definitivamente

    RispondiElimina
  15. proprio oggi in un altro blog si parlava del fatto che mentre a noi vengono chiesti sacrifici loro si prendono una pensione di 7200 euro netti al mese per 5 anni di lavoro.
    che rabbia!

    RispondiElimina
  16. Come faremo a tirarcene fuori...troppi SE.
    Cristiana

    RispondiElimina
  17. è come svegliarsi in un incubo!

    RispondiElimina
  18. Ciao Ernest e buona serata! Quando ho letto del "cretino" buttato lì da un ministro della repubblica ad un altro suo pari... beh, visto chi era il destinatario del "complimento" ho goduto come un tacchino! Poi, tacchino mi ci sono sentito! Quell'affermazione iniziale "... questo è il tipico intervento suicida..." mi ha dato la dimensione di ciò che ci sta cascando addosso! Io spero che il Paese si renda conto e reagisca... altrimenti, veramente sarà un suicidio di massa! Il nostro!!!

    RispondiElimina
  19. Prima che se ne vadano vivranno ancora, creando altri danni al Paese, altre giornate così!

    RispondiElimina
  20. tra un po' tremonti darà le dimissioni, per il caso milanese. voglio vedere se avranno il coraggio di andare avanti. spero che implodano. spero che il pd rinsavisca.

    RispondiElimina
  21. Troppi se, è ora di mandarli a casa, prima che facciano altri danni (vedi la manovra a scoppio ritardato).

    RispondiElimina
  22. C'è tutto quel che non ci dovrebbe essere. Ma per poco, giusto? Dobbiamo crederci.

    RispondiElimina
  23. ieri sono stata a Genova per un incontro sindacale: sembra retorica, ma sento l'esigenza che il sindacato torni realmente ad ascoltare i problemi veri della gente. La realtà manipolata che ci hanno costruito intorno cerca di sovvertire i nostri veri problemi, puntando ingigantendo invece questioni marginali.
    Se, se, se...se ci prendessimo le nostre responsabilità!

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;