mercoledì 11 gennaio 2017

Avanti e indietro

Siamo in periodo di saldi e quindi anche la politica sembra adeguarsi. C'è chi tenta di vendersi al miglior offerente e chi invece non viene preso in considerazione e risbattuto alla porta.
La vicenda dei 5stelle in Europa dovrebbe davvero farci riflettere sullo stato  della politica, dove ormai si parla di penale da pagare per chi esce dalla linea del partito. Concordo con chi dice che se non si è d'accordo si debba uscire da un partito ma sono anche dell'idea che all'interno dei movimenti di qualunque colore ci debba essere quella che una volta chiamavamo democrazia, il dibattito, la sana discussione, quel non essere sulla stessa linea che a volte ha portato alcuni partiti a rivedere le proprie scelte.
Senza discussione e libera partecipazione, reale, non quella virtuale credo che il senso della democrazia sia definitivamente perduto.
Provate a pensare ad una persona che sta all'interno di un movimento con la spada di Damocle dei 250mila euro in caso di dissenso. E' l'apoteosi degli Yes Man, quelli che ormai occupano i vertici nelle aziende, nei partiti e in altre organizzazioni. Si tratta della morte della democrazia, quella che qualcuno voleva salvare.
Tutte queste storie mi fanno tornare alla mente episodi della rivoluzione francese dove alla fine chi era sceso nelle strade al grido di libertà si è trasformato poi nel peggiore dei tiranni.
La storia non può essere oggetto di  televoto.

5 commenti:

  1. siamo oltre la frutta, verso il secchio del pattume

    RispondiElimina
  2. Alla fine si sono adeguati alla vecchia classe politica.

    RispondiElimina
  3. Il Movimento 5 stelle non è un partito politico ma una azienda dinastica a fine di lucro dove la democrazia non esiste.Purtroppo tanti italioti non lo hanno capito.

    RispondiElimina
  4. Aggiungo: i "cittadini" (proprio come nella rivoluzione francese, che fantasia) catapultati quasi a loro insaputa nelle aule e commissioni europee, hanno firmato l'impegno a pagare i 250mila su un normale foglio di carta, senza presenziare in alcun studio notarile per l'atto, insomma, la solita incapacita'.

    Non puoi mettere un'arredatrice a capo di 100 parlamentari (la Lombardi) e pretendere faccia cose, al massimo ti piazza un divano in translatlantico.

    E milioni di italiani li votano pure, al che io chiedo loro, perché non fate insegnare chimica e fisica ai vostri figli da un laureato in lingue orientali?????

    Hasta
    Zac

    RispondiElimina