giovedì 9 dicembre 2010

La solitudine delle prime lettere

Vivere in questo paese è sempre più difficile, la politica diventa ogni giorno sempre più insopportabile, posti di fronte all'inadeguatezza di quelli che si fanno chiamare politici, dei loro lacchè e portaborse vari.
A volte è meglio non pensarci, vivere la proprio vita se si ha la fortuna di avere un lavoro sicuro con uno stipendio che ci hanno passato "giusto" e via così senza pensieri troppo difficili, quelli che fanno venire mal di testa.
Facile sarebbe se fosse così, poi però ti scontri ogni giorno con la quotidianità della gente che arranca, degli amici che non trovano lavoro, oppure ce l'hanno lavorando per una cooperativa a 38 ore guadagnando 700 euro, con magari dei figli che non possono permettersi un'università che sta diventando sempre più elitaria.
Figuriamoci se poi il nostro occhio cade sulle dichiarazioni dei nostri politici, che a parole si dicono preoccupati per la situazione del nostro paese, mentre sono già indaffarati nella compravendita dei voti per mantenere in vita un esecutivo vergognoso.
Angoscia ecco direi che la parola giusta è angoscia, per non poter sperare in una opposizione vera che solo in Italia riesce a non prendere al balzo questa occasione per cercare di andare al governo vincendo le elezioni, rimanendo li invece ferma su dichiarazioni di sostegno ad un fantomatico governo unitario con chiunque ma pur sempre con le maniche tirate su.
Non è possibile rimanere impassibili alle dichiarazioni dei futuristi e libertari che offrono un incarico bis nientemeno che a Berlusconi, facendo l'ennesima piroetta su sè stessi, tanto hanno capito che il Pd a prescindere da quello che fanno li guarda con la bavetta strizzando l'occhio destro, nemmeno sinistro.
Cosa abbiamo sperato in questi anni che hanno visto la nostra democrazia subire attacchi alla propria vita con un elenco infinito di leggi ad personam?
Una sola cosa, se non ricordo male.
La fine di questo governo e del berlusconismo (per questo ci vorranno sicuramente più anni).
Ora invece ci dicono che se si va a votare per il nostro portafoglio non va bene, che ci sono priorità, che è pericoloso per l'economia, come se invece se non andassimo a votare i nostri stipendi aumentassero di botto, la nostra economia galopperebbe... ci vogliono far passare vecchi "nemici" come possibili alleati, ci stanno togliendo le ultime speranze di vedere una sinistra unita che magari potrebbe anche rischiare di perdere al voto ma almeno manterrebbe intatta quella cosa che sta perdendo e che si chiama faccia.

33 commenti:

  1. Ci ho pensato anch'io tante e tante volte. Quello che ci contraddistingue dai ciechi è il fatto che noi vogliamo 'vedere' un sistema paese attaccato continuamente e da tutte le parti da tentacolari mafie politiche e quello si ammala sempre più gravemente di trasformismo e di corruzione e di cecità! Anche se volessi non riuscirei a sentire il tanfo e i colori spenti della nostra civiltà. Più anni… quanti? Non so, ricostruiremo il mondo com'era. Bisogna per il momento riconoscere di esser stati ciechi (ah, Saramago), 'ciechi che vedono, ciechi che pur vedendo, non vedono'. Ciao Ernest, per il momento m'associo alla tua solitudine delle prime lettere!

    RispondiElimina
  2. Però direi che le prime lettere si fanno compagnia bene, e nell'ordine giusto.
    Il miglior commento a quanto scritto.

    RispondiElimina
  3. Una sintesi perfetta.
    Soprattutto i capilettera.

    RispondiElimina
  4. Madonna che bravo, io avrei dovuto fare delle peripezie grammaticali allucinanti.

    Sicuramente avrei usato la parola "orifizio".

    RispondiElimina
  5. Preferisco la solitudine di queste prime lettere che quella dei numeri primi anche se la disperazione che vi leggo mi fa paura se elencata da voi giovani.
    Resto in fervida attesa di quello che avverrà il 15 dicembre.

    RispondiElimina
  6. Un acronimo perfetto, caro Ernest.
    Ciao,
    Lara

    RispondiElimina
  7. Alla parola VAFFANCULO manca la lettera (R) (come Matteo Renzi, il "ROTTAMATORE" conto terzi.

    RispondiElimina
  8. Notevole.

    Nel mentre, il commercialista Tremonti, per non farci mancare nulla, si e' inventato gli Euro Bond.
    Dopo quelli argentini, dopo quelli del Tanzi, manco la fantasia di cambiargli nome.

    Hanno da morire.
    Punto.

    Ciao,
    Zac

    RispondiElimina
  9. Tanto per rimanere a casa nostra, cioè in Liguria il 7 dicembre " il Consiglio Regionale ha approvato una leggina che abolisce le aree contigue ai parchi regionali, dando così via libera alla caccia selvaggia in quelle aree dove la fauna transita verso i parchi per rifugiarsi al fine di trovare una breve tregua al fuoco dei cacciatori". fonte GeaPress Uno sperticato voto bipartisan, 27 a favore,2 contrari.

    RispondiElimina
  10. Grande ernest. e bravo a renzi, se questo è il nuovo che avanza, 'aridatece il vecchio.

    RispondiElimina
  11. @harmonica. grazie grazie! Renzi e Silvio "compagni" di merende?!?

    RispondiElimina
  12. E che te devo di'? C'hai ragione.

    RispondiElimina
  13. Splendido vaffanculo, chissà a chi lo dedicheremo quello del 14 dicembre.

    Quoto Harmonica, peccato che il vecchio sia morto da un pezzo.

    RispondiElimina
  14. La ompravendita non ci satà: vuoi togliere al santo papi il piacere della conquista?

    RispondiElimina
  15. questo si che è un vaff... al quale mi associo!

    RispondiElimina
  16. Hai partecipato anche al VAFFA-DAY di Grillo per caso?

    RispondiElimina
  17. Il mio commento (forse sbagliato) in queste ore é: "Se questi riescano a tirare (si fa per dire) a campare, non resta che sperare che nel Paese cresca un forte movimento sociale capace di trovare e determinare un saldo sbocco politico di vera alternativa."

    RispondiElimina
  18. Questo è sicuramente uno dei pezzi migliori che ti ricordo aver scritto.

    Bellissimo e deprimente. Però sai, un po' io mi dico, chissà, non siamo poi così soli no? Almeno nel bene o nel male mi sembra che qualcuno che condivida le nostre battaglie, che abbia voglia di far sentire la propria voce...

    RispondiElimina
  19. Mi associo allo splendido acronimo con i controfiocchi.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  20. C'è della creatività anche nel lamento. Bello, mi è piaciuto.

    RispondiElimina
  21. Ciao Ernest. L'acronimo, a cui in una prima lettura non avevo fatto caso, è stata una vera boccata d'ossigeno alla depressione che sopravviene, leggendo quanto giustamente esprimi! Si, mavvaffanculo bisogna gridarlo forte a questi signori, lontani dalla nostra realtà, dai nostri desideri e da ciò che vogliamo per il nostro futuro. C'è poco da "sperare" nell'atteso 14 dicembre. Ho sempre rifiutato l'idea di una "rivoluzione", perché confido nella ragione... ma qua, la ragione è andata a farsi fottere da un pezzo. Oggi, a Londra hanno fatto un macello. Beh, i signori potenti, devono cominciare a tremare! C'è un limite, c'è un limite a tutto, anche noi prima o poi, lo raggiungeremo! E allora, i principini che viaggiano nelle loro lussuose macchine, dovranno iniziare a tremare!

    RispondiElimina
  22. Maiuscole, maiuscole pure io!!! Bravissimo Ernest, gran bel post! E, come petrolio si associa alla tua solitudine, io voglio associarmi invece alla tua compagnia! Perché persone come te fanno sentire molto meno soli!

    RispondiElimina
  23. non è che in Inghilterra o in Francia stiano molto meglio di noi... per non parlare della Grecia e del Portogallo. Almeno quì non triplicanole tasse universitarie e non riducono del 30% gli stipendi agli statali...

    RispondiElimina
  24. @nonnio-enio. beh direi che Inghilterra e Francia stanno sicuramente meglio di noi per molti aspetti per gli altri è vero e speriamo, ma la vedo difficile, di non arrivarci

    @laVolpe. grazie Volpe gentile come sempre. Hai ragione sentirsi "insieme" agli altri nelle lotte e nelle battaglie da la forze per sperare, scendere nelle piazze, sfilare per le vie, scrivere sui blog ci fa sentire vivi rispetto a loro che vorrebber averci come zombie

    un abbraccio

    RispondiElimina
  25. @nico. grazie nico la stessa cosa vale per me :)

    @carlo. ciao carlo... "E allora, i principini che viaggiano nelle loro lussuose macchine, dovranno iniziare a tremare!" parole da incorniciare le tue
    un saluto

    @rouge. grazie rouge un saluto!

    @nostradannus. associamoci associamoci!

    @adriano maini. solo qua non riusciamo a mettere su un blocco alternativo...

    @nadiaflavio. per il vaffa si partecipa sempre :)
    un saluto

    RispondiElimina
  26. @berica. evvai!

    @amanda. certo certo!!! un saluto

    @innerese suge. non sia mai!

    @tina. mi vengono in mente un po' di nomi :)
    un saluto tina

    RispondiElimina
  27. @arguzia. :)

    @sara. ecco queste cose fanno veramente incazzare!

    @zac. tremonti è quello della finanza creativa... detto tutto!
    un saluto

    @magocamillo. aggiunto!

    @zioScriba. Fatto!

    @lara. grazie un saluto!

    RispondiElimina
  28. meglio sole che mal accompagnate !

    RispondiElimina
  29. Il futuro ci sorride con i suoi denti cariati (cit.)

    RispondiElimina
  30. @miciozza. tristemente vera!

    @giardigno65. su questo ci puoi giurare!

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;