mercoledì 9 aprile 2014

L'ultimo guerriero degli ex tredicenni


Tranquilli, anticipo alcuni commenti.
Era tutto finto.
Roba da tv commerciale.
Un'americanata.
Ma cosa guardavi!
Lo so e non ci posso fare niente. Era la fine degli anni 80 e avevo 13 anni. Io e mio fratello aspettavamo ogni sera quella mezz'ora di Wrestling con tanto di telecronaca di Dan Peterson, per me numero uno. Quella sera l'accento alla Oliver Hardy ci portò in una nuova dimensione... un nuovo personaggio... Ultimate Warrior. Uno che fin dall'inizio mise in discussione il tifo sfrenato per Hulk Hogan, il nostro preferito. 
Per colpa sua ho dovuto buttare via parecchie canottiere, volevo imitarlo mentre se le toglieva strappandole. Ultimate Warrior entrava sul ring a 200 all'ora, almeno a me sembrava, scuoteva le corde e urlava come mia madre quando non riusciva a svegliarci per andare a scuola. 
Lo so state scuotendo la testa. Capisco.
Poi il big match. Warrior contro Hulk Hogan e il passaggio dello scettro dal vecchio campione al nuovo, con due spettatori, io e mio fratello increduli e indecisi per chi tifare. Problemi adolescenziali
Poi il mistero del suo ritiro... qualcuno diceva fosse morto... poi la ricomparsa e poi ieri la sua morte quella vera per infarto.
Lo so era finzione, un baraccone di spettacolo, un perfetto mix americano capace di inchiodare adolescenti alla tv. Ma i personaggi si dice non muoiono mai soprattutto quelli dei tredicenni.

24 commenti:

  1. Non lo conoscevo, ma probabilmente l'avrò intravisto. Alcuni lottatori sono diventati dei veri eroi popolari ... e questa la dice lunga sugli anni '80 e dopo.

    RispondiElimina
  2. Anche io - più che ventenne - mi appassionavo a guardare il wrestling commentato da Dan Peterson.
    E non sapevo per chi fare il tifo quando Hogan combattè contro Ultimate Warrior.
    Mi piacevano anche Undertaker, Antonio Inoki e Andre The Giant, quest'ultimo è morto da più di vent'anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh anche l'Undertaker con quella musica di ingresso pazzesca! Per non parlare di quello che entrava con il serpente credo si chiamasse Jake the Snake Robert. Mamma mia gli anni 80!

      Elimina
    2. Undertaker l'altroieri ha perso il primo Wrestlemania della sua vita :)

      Moz-

      Elimina
  3. Vorrei dire una parola a difesa della categoria delle mamme...;)
    Però giuro che non avrei mai detto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh ma anche Ernest è stato tredicenne!

      Elimina
  4. Mai avuto il piacere ma è stupido denigrare personaggi che hanno lasciato sì piacevoli ricordi.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. facevano spettacolo... quando si è piccoli si pensa sia tutto vero

      Elimina
  5. Pensa che io ero fan anche del mitico Macho Man Randy Savage! :(
    Rip, Guerriero. Ho visto alcuni pezzi di Wrestelmania 30 di due giorni fa, e appare anche lui in giacca e cravatta, entrato nella hall of fame!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia Macho Man con la fidanzata!!!

      Elimina
  6. A me il wrestling ha sempre fatto sgarrare dalle risate.. lo vedevo ogni tanto, ma tanto per rendermi conto di quanto potessero essere ridicoli, cosi come quando leggevo Diabolik.. non ce n'era uno con una storia plausibile.. l'avrei visto bene Ultimate Warrior volare sopra Macchia Nera Diabolik e spiaccicarlo (tutto per finta ovviamente...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh vero. Guarda c'erano altri personaggi che sembravano proprio usciti da un fumetto

      Elimina
  7. Nostalgia canaglia.
    Io mi commuovo quando sento le sigle dei cartoni animati degli anni '80.
    Vedi tu!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh io penso alla focaccia mangiata davanti alla televisione...

      Elimina
  8. L' ho seguito di sfuggita, ero più grandetto, il Wrestling.Conosco l'inconfondibile Dan Peterson per le telecronache di Basket.Però era anche divertente ed era inevitabile che facesse presa sui ragazzini, me ne sono accorto da mio figlio.I ricordi più intensi risalgono a quella età...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dan Peterson con quella voce lo avrò imitato 200 volte!

      Elimina
  9. Che tenerezza che mi è venuta a pensare a voi fratelli adolescenti accaniti sul wrestling! Pensa che io invece ero così ignorante in materia che di Hulk Hogan ho sentito parlare tante volte, ma pensavo fosse qualcosa tipo Al Coughan...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si io e mio fratello siamo stati sempre molto amici anche

      Elimina
  10. Ero più grandicello all'epoca e, forse, con un occhio più critico al genere di spettacolo. Però ricordo che mi domandavo spesso come facessero a sopravvivere alle pestate che si davano. Sarà stato anche uno spettacolo "finto" ma.... volare fuori dal ring e atterrare su un mucchio di gente seduta oppure essere sollevati in aria e poi sbattuti a tappeto senza troppi riguardi, un qualche dolore doveva comunque provocarlo. O no?

    Ciao Ernest, un saluto e buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh Carlo quei voli incredibili e le ferite!!! La gente che urlava di tutto... uno spettacolo all'americana vero e proprio.

      Elimina
  11. Allora, dopo essere andato al Burghi ti sparavi la puntata del wrestling.

    Quand'e' che hai ricevuto il trauma per diventare l'eccezionale persona che sei?

    Hasta
    Zac

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh intanto grazie Zac! Precisamente non c'è stato un trauma ma una lenta trasformazione che mi ha portato ad essere quello che sono adesso... cosa non si sa... ma quello che sono ora.
      hasta

      Elimina
  12. belin Ernest, mi immagino i tuoi vicini di casa deliziati da te e tuo fratello emuli dei vostri eroi!

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;