martedì 15 giugno 2010

Addio bocca di rosa con te se ne parte la primavera



"E' un fatto vero un episodio che è accaduto a me personalmente nel 1962 a Genova. Il paesino di Sant'Ilario citato nella canzone è in realtà la stazione di Nervi. Fu lì che sbarcò la mia Bocca di rosa"... "Proprio come nella canzone, lei lo faceva per piacere, per passione, non per denaro"

Queste le parole di Faber in un'intervista di qualche tempo fa a Repubblica.
Mito, realtà, racconto o storia.
Aveva 88 anni, si chiamava Liliana ed è morta ieri nell'ospedale di Sampierdarena a Genova.
Nell'intervista Faber l'aveva indicata come la sua "bocca di rosa" nonostante le smentite di oggi della moglie Dori Ghezzi e dell'amico Villaggio.
Chissà, forse non lo sapremo mai e forse è giusto così.
La poetica di Fabrizio ha accompagnato l'immagine di bocca di rosa fino ad oggi e lo farà ancora e per sempre, parole che rimangono scolpite e indelebili.
Parole che risuonano ancora di più in un mondo che ha dimenticato di "mettere l'amore sopra ogni cosa", un paese che nonostante gli anni continua a rimanere chiuso e ancora troppe volte ipocrita, un paese dove i perbenisti invesicono ma "alla stazione c'erano tutti dal commissario al sagrestano alla stazione c'erano tutti con gli occhi rossi e il cappello in man0".

C'era un cartello giallo
con una scritta nera
diceva "Addio bocca di rosa
con te se ne parte la primavera"





A noi piace pensare che sia sempre li a far parlare le comari del villaggio...

29 commenti:

  1. Bocca di Rosa: una favola eterna! abbiamo sempre fatto il tifo per te, sperando che non ti facessero salire su quel treno!
    Però detto tra noi Ernest, adesso che ho quasi 40 anni e sono sposatissima, mi diverto un mondo a dar buon consigli non potendo più dare il cattivo esempio...

    RispondiElimina
  2. @sara. ciao sara
    vero uno favola eterna che ci porteremo sempre dietro. Eh per i buoni consigli effettivamente arrivati ad un certo punto ci si diverte davvero a darli... :)

    RispondiElimina
  3. Che vogliamo fare una classifica delle poesie di Faber? ;-))

    Bocca di Rosa è la più conosciuta assieme alla Canzone di Marinella, ma dove metti "La città vecchia" ? ;-))

    Le comari si perpetueranno sempre, i buoni consigli?
    Cosa sono i buoni consigli? ;-))

    Buona giornata Ernest

    RispondiElimina
  4. @tina. ciao tina
    Eh mi sa che la classifica è davvero difficile non potrei mai farcela dire... :)

    Me ne vengono in mente una marea non finirei davvero più

    Eh mi sa che i buoni consigli sono quelli che per "loro" sono i brutti! ;)
    Diamoli sempre...

    Buona giornata Tina

    RispondiElimina
  5. La musica fatta a poesia, o viceversa...
    Anche se la mia preferita è il Testamento di Tito.
    Un saluto!

    RispondiElimina
  6. @maraptica. Fantastica quella... non avrai altro dio all'infuori di me!

    RispondiElimina
  7. Mai mi scorderò di quel pezzetto di testo dove Faber dice:
    Si sa che la gente dà buoni consigli
    sentendosi come Gesù nel tempio,
    si sa che la gente dà buoni consigli
    se non può più dare cattivo esempio.

    RispondiElimina
  8. @dalle8alle5. direi un pezzo davvero emblematico, si sale sul pulpito quando ci si ritira!

    RispondiElimina
  9. andremo alla stazione per salutarla.

    RispondiElimina
  10. @ed*. e come sempre ci sarà la fila...

    RispondiElimina
  11. Addio Bocca di Rosa, con te se ne parte la primavera.

    RispondiElimina
  12. @absinto. rimane come le parole di faber, un saluto!

    RispondiElimina
  13. ciao amico..era un pò che non passavo..che bravo un omaggio alla nostra città..eh si fabrizio è grande difficile trovare uno come lui..chissà cosa penserebbe della attuale situazione politica che stiamo vivendo eh?..mah a tal proposito mi viene in mente quell'altra perla scritta in "via del campo".."dai diamanti non nasce niente dal letame nascono i fior"...beh speriamo che da quel cumulo di merda che occupa il palazzo possa nascere un giorno un bel prato fiorito dove si possa tornare a correre liberi!!..eh lo so..you may say i'm a dreamer, but i'm not the only one...

    RispondiElimina
  14. vera satira messa in forma poetica...

    allo stesso livello di "don raffaé"...

    ma non fra le mie preferite

    RispondiElimina
  15. Grazie Ernest, mi hai fatto star bene con questi due video dove Faber docet et impera.

    Il secondo video, nello speciale, il giornalista gli fa una domanda e De Andre risponde con una frase sul proprio padre. In quel momento mi sono commosso perché anch'io, come lui, ero molto attaccato a mio padre.

    RispondiElimina
  16. Fare grande poesia parlando degli ultimi, dei devianti, degli esclusi, dei diversi.
    Ora Bocca di Rosa è morta e lei e Faber in qualche modo si reincontreranno. So che non andrà così, ma mi consola il pensarlo.

    RispondiElimina
  17. Lo ammetto, anche se per Faber era la preferita, per me Bocca di rosa è sempre stata fra le meno belle! Più per la musica che per le parole però (non si possono non amare versi del genere), tanto è vero che sentendola rifatta dalla PFM la mia sensazione è migliorata.
    Ho letto qualche commento relativo all'articolo che hai "linkato", e devo dire che secondo me non ha tutta questa importanza che Liliana Tassio sia stata o non sia stata Bocca di rosa. La cosa importante è che Faber abbia scritto!
    Ciao Ernest, a presto

    RispondiElimina
  18. Mi sa che la Città Vecchia la batte, forse perchè meno popolare, quindi non cantata da cani e porci :)

    RispondiElimina
  19. ne parlassero le viper...ma niente..non si va più in là della Pausini

    RispondiElimina
  20. Faber è il mio guru, tutte le sue canzoni sono e saranno un punto di riferimento che vanno aldilà della semplice canzone.

    RispondiElimina
  21. vent'anni fa il tg1 faceva speciali su de andrè, oggi lo stesso canale affida la conduzioni di un programma a gigi d'alessio.
    abbastanza esemplificativo di come sta il paese, no?

    RispondiElimina
  22. "Una specie di micidiale laureato in matematica pura" :D Grande Faber, la tua lucidità e la tua poesia sono irrangiungibili!

    RispondiElimina
  23. @tyler durde. dire di si molto emblematico, un'analisi perfetta del paese

    @harmonica. sottoscrivo

    @reanto. eh... tempi molto duri!

    RispondiElimina
  24. @giudaballerino. quella frase mi ha colpito incredibilmente, in poche parole dipinge l'uomo del futuro (questo) al potere

    @dannox. me ne vengono in mente parecchie anche meno famose di faber, conosciute ai pochi e di un valore incredibile. Un saluto

    @niko. esatto niko l'importante rimangono e sono quelle parole, quella storia vera o non vera, una storia che comunque sia accade ogni giorno dove regna l'ipocrisia.
    un saluto

    RispondiElimina
  25. @silvano. già sappiamo che non sarà così ma lo speriamo davveo tutti.

    @il monticiano. eh aldo un punto davvero importante quello, commovente e toccante. Credo proprio che più si va avanti nella vita più si fanno riflessioni del genere.
    un saluto

    RispondiElimina
  26. @itsas. una poesia che dipinge la realtà quotidiana

    RispondiElimina
  27. @cugi. continuiamo ad essere "dreamer" amico mio, il mondo ha bisogno di queste cose, come dice faber un uomo senza utopia non può vivere, non ha senso, un'uomo che abbassa la testa al potente, alle ingiustizie non vive la propria vita totalmente. Continuiamo a farlo ognuno anche nel proprio piccolo, solo in questa maniera credo si potrà uscire da questo tunnel buio che sembra non finire mai!

    RispondiElimina
  28. una delle nuvole più vere che ha oscurato il mio cielo… questi è Fabrizio De Andrè! e quella frase 'metteva l'amore sopra ogni cosa' come tu giustamente sottolinei è una delle frasi più belle e dolci che io abbia mai ascoltato! grz

    RispondiElimina
  29. @petrolio.ciao un saluto
    una frase davvero importante che dovremmo rileggere ogni giorno e ripeterla scoprendo in quella tutto ciò che sarebbe necessario per far andare bene il mondo
    un saluto

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;