mercoledì 22 giugno 2011

Egli vaneggia... quando la terza persona è molto singolare

«Il primo a prendere una posizione antinucleare ufficiale nell’Idv è stato Scilipoti. Il primo intervento in aula su questo è di Scilipoti, controllate pure sugli atti parlamentari. Lentamente Scilipoti porta Di Pietro a essere antinuclearista. È grazie a Scilipoti che oggi l’Idv ottiene la visibilità che ha. E anche sull’acqua pubblica il primo a prendere posizione è stato Scilipoti, relatore della proposta di petizione popolare in Commissione Ambiente. Controllate»
Ho preso una decisione.
Da oggi parlerò in terza persona.
Basta io di qua, io di la, i veri democratici si vedono da queste cose, pronti a sacrificare anche il loro soggetto per gli altri.

Al forno...
"Buongiorno dia a Ernest 4 panini per cortesia, 2 etti di focaccia e uno con la cipolla."
"Scusi ma chi è Ernest?"
"Guardi che è grazie ad Ernest che lei oggi ottiene la visibilità rispetto a tutti gli altri forni della zona!"

Dal Tabacchino...
"Si... Ernest vuole un pacchetto mi Malboro Light"
"E... dove gliele faccio consegnare?"
"Che fa sfotte!?! Ma non lo sa che se lei è visibile al resto del paese lo deve a Ernest!"

Alla Stazione...
"Scusi... il treno di Ernest da che Binario parte?"
"Una Candid Camera!!!"
"Una che!?! No dico ma se non fosse per Ernest lei starebbe qua tutto il tempo a non fare niente, e non avrebbe visibilità!"

Ma bisogna essere professionisti per parlare in terza persona.
Bisogna essere responsabili eh!
Chissà magari uno dei ragazzi che in questo momento sta facendo il tema...

Destra e sinistra: "I giovani e la militanza politica: riflessioni sul senso di appartenenza alle correnti politiche e sull'impegno in prima persona"

...ci piazza una bella terza persona, non un terzo polo, e uno Scilipoti non più giovane certo ma con un "senso di appartenenza alle correnti politiche" che si trova anche al fuori tutto dell'Unieuro.

22 commenti:

  1. cosa sarebbe l'italia senza di lui, fondatore dello scillipotismo, cioé il "ho la faccia come il culo e me ne vanto!"? sono domande senza risposta...

    RispondiElimina
  2. bella questa idea della terza persona

    RispondiElimina
  3. D'ora in poi userò il plurale majestatis, pronti via: noi pensiamo che scipoliti, scilopiti, sci-quel-che-è dovrebbe smetterla di spaventare i cavalli.
    (cit. Vittoria Regina)

    RispondiElimina
  4. Taglia46 si complimenta con il sig. Ernest per la genialità del titolo del Suo post e chiede al sopracitato se si è accorto della terribile omissione del giornalista sul successo dell'agopuntura in Italia grazie all'instancabile lavoro di Scilipoti ;)

    RispondiElimina
  5. Se Ernest è la terza persona, Bisignani è la P.. quarta!

    RispondiElimina
  6. @taglia46. Ernest ringrazia sentitamente Taglia46 e si darà da fare per controllare gli effetti scilipotiani sulla visibilità dell'ago puntura... su terzi.
    :)

    RispondiElimina
  7. @magocamillo. molto quarta!

    @dalle8alle5. e io ti seguo

    @nino p. :)

    @robydick. e noi dobbiamo portare il paese da altre parti

    RispondiElimina
  8. sì ho controllato, e ho scoperto anche che lo stacanovista Scilipoti è stato assente al 28,64% delle votazioni, quasi una volta su tre (dati open polis). Quanti hanno un lavoro che gli permette di andarci due giorni sì e uno no (al netto dei festivi e delle ferie)?

    RispondiElimina
  9. basta che poi non finisci per parlare con il coloro, come fa quell'essere di otelma

    RispondiElimina
  10. @Gio...Illusion. eh Belin Otelma noooooooooooooooooooooooooooooooo col rito catartico porta male!
    AHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH!

    RispondiElimina
  11. sicuro che l'uso della 3° persona non fosse per confondere Di Pietro?

    RispondiElimina
  12. @xpisp. potrebbe anche essere... un bel match direi.
    Chissà magari il colloquio per prendere la tessera l'ha fatto lui.

    RispondiElimina
  13. @Berica. e una bella pensione che li aspetta!!!

    RispondiElimina
  14. chi parla in terza persona ha un ego spropositato che poi immancabilmente dovrà scontrarsi con la realtà che lo ridimensiona proprio come è accaduto a Scilipoti (sottospecie di ominide)

    RispondiElimina
  15. ahhahaha grande post :D
    il fornaio è il meglio

    RispondiElimina
  16. AH, la terza persona senza maestà!

    RispondiElimina
  17. A parte le risate che mi sono fatta leggendoti, rimango indecisa se sia meglio usare la terza persona singolare o il plurale maiestatis. Eventualmente, ma in questo caso è più difficile,ci sarebbe anche il Voi mussoliniano.
    Ciao Ernest :)
    Lara

    RispondiElimina
  18. Una volta si diceva che chi parla in terza persona é un ritardato mentale. Giuro. E' vero.

    RispondiElimina
  19. anche Pupottina parla sempre in terza persona... ormai... non cìè più nessuno che dice io...

    RispondiElimina
  20. In effetti, in terza persona si arriva subito al quid. Pensa a Berlusconi quando usa il noi (plurale maiestatis): è superefficace.

    RispondiElimina
  21. Nel settimanale Espresso c'è un blog dedicato al "gruppo politico più ridicolo del parlamento", quando lo leggo mi chiedo se ci sono o se ci fanno...per me sono un pò e un pò.

    Oggi, a dare dare del "responsabile" a qualcuno, rischi di farti spaccare la faccia ;-)))

    Buona serata Ernest

    RispondiElimina
  22. Società sempre più surrealista.

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;