venerdì 17 giugno 2011

Potrai rimuovere il video dal web, ma non dalla coscienza... se ce l'hai.



Alla fine poi quelli così vogliono anche nascondere certe cose.
Non le vogliono far sapere, si rivolgono ad un legale che chiede la rimozione di quel video, dicendo di "non aver mai autorizzato la pubblicazione del video" che "non aveva alcun interesse pubblico" e che avrebbe leso la sua immagine.
No fatemi capire.
Le pensa, le dice poi però non le devono far sentire perchè altrimenti la sua immagine ci perde.
E si incazzano anche con chi le pubblica.
Prima parla di aberrazioni genetiche, di X e Y impazzite e intrecciate poi però non la gente non lo deve sapere, perchè altrimenti lo giudicano male.
Che dire.
Abbiamo degli esempi di famiglie di NORMALI che vengono gestite in maniera imbarazzante.
Abbiamo esempi di premier che hanno più di una famiglia NORMALE.
Abbiamo esempi di padri di famiglia esemplari che si fanno chiamare PAPI.
Abbiamo esempi di pluridivorziati che sfilano col cilicio e che magari i figli non vedono nemmeno in fotografia.
Abbiamo esempi esempi esempi e questi piccoli personaggi che ogni tanto escono a dire la loro, che insultano l'amore tra le persone, la voglia di stare insieme, che non riescono a riconoscere il fatto che le etichette che altri ci hanno messo addosso si possono staccare e buttare via al vento, che non si accorgono che gli unici cromosomi sbagliati sono quelli che fanno uscire certe esternazioni, che sono i primi a creare paure, ansie, e barriere ai bambini che invece accettano tutto, e chiedono solo persone che li ascoltino, li accompagnino nella crescita e nella loro vita... ecco di questi personaggi il paese non ha bisogno. Portano solo tristezza, chiusura e odio buttatto addosso a chi chiede solo di poter vivere una vita normale... dove cosa è normale lo decide il diretto interessato.

19 commenti:

  1. ernest, prima o poi il dna di gente così, quello sì che è malato e dannoso, spero si estinguerà...

    RispondiElimina
  2. Cavolo, ma questo "è" un ragionamento normale! Ha bisogno di essere curato lui!

    RispondiElimina
  3. Il porco comunque lo giri.. resta porco.
    Se poi è in malafede..

    RispondiElimina
  4. Sono veramente sconcertato dalle parole usate,tra l'altro si dovrebbe dimettere dalla carica di sindaco.Saluti a presto

    RispondiElimina
  5. Bellissima gente, i nostri politicanti! Meritano la pubblica gogna, altro che la protezione di privacy e menate varie!

    RispondiElimina
  6. mamma mia... poco fa ho letto su Il Centro che si tratta del sindaco di una città qui vicino...
    ma cosa ci si può aspettare dai piccoli amministratori considerando gli "esempi" che vengono dall'alto?

    "MEGLIO AMARE LE BELLE DONNE CHE ESSERE GAY"

    Dobbiamo cacciarli a calci nel sedere

    RispondiElimina
  7. ma che si cure il cervello lui, 'sto stronzo.

    RispondiElimina
  8. E gli stanno già rispondendomin pratica dalla Commissione Speciale dell'ONU con sede a Ginevra. Con scorno della Russia, di Arabia Saudita e di altri stati retrogradi in modo similare. Altra triste e trista figura per i sessuofobia di casa nostra ...

    RispondiElimina
  9. se non facciamo qualcosa il medioevo è alle porte ...

    RispondiElimina
  10. ma chi l'ha sciolto quello lì?

    RispondiElimina
  11. Se gli facessero il test del Dna, non ci capirebbero niente, sarebbe un cocktail xyxyxy di merda.
    Cristiana

    RispondiElimina
  12. Non commento: sono stanco di sprecare parolacce per chi non merita nemmeno quelle...

    RispondiElimina
  13. Una merda.

    Non mi sovvengono altre definizioni.

    Ciao
    Zac

    RispondiElimina
  14. Questi sono i casi in cui mi viene voglia di dire "mettetelo in una cella e buttate la chiave". Gente simile non appartiene a nessuna categoria, minerale, vegetale o animale. E' solo merda...

    RispondiElimina
  15. Mi fa incazzare che sia un medico a parlare così, ma poi penso a Mengele e rimanco ancorata al convincimento che il medico, in troppe occasioni, è solo un maccellaio specializzato.

    Lui sa benissimo cosa può succedere nelle prime otto settimane di gestazione del feto, proprio perchè lo sa dovrebbe difendere a spada tratta i gay, le lesbiche e i trans, loro non hanno chiesto a madre natura di essere il terzo sesso, ma visto che succede, che ci sono, hanno il diritto di vivere senza vergognarsi e senza essere insultati dal primo nazista che passa.

    questo bisognerebbe ficcarlo vivo dentro una bara, il tempo bastante a farlo riflettere sulla distorsione mentale che lui rappresenta.

    Che colpa ha una splendida donna ficcata nel corpo di un uomo e viceversa?

    Ma al diavolo, alziamo le cataste e diamogli fuoco a questi fautori delle crociate dell'anno 1000.

    RispondiElimina
  16. Non solo dice cazzate, pretende anche che lo sappiano solo quelli che gli garbano a lui.
    Ma ci facci il piacere, ci facci!
    P.S. considerando che è medico, c'è da chiedersi cosa accidenti combina quando esercita

    RispondiElimina
  17. La vera aberrazione genetica, l'unica che riscontro, è quella che ha portato al concepimento di un simile essere e... mi autocensuro e mi fermo qui.

    Riguardo all'etica politica nel web 2.0 evidentemente è un male comune: vai un po' a vedere il sito di Brunetta com'è da un paio di giorni? :-) :-)

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;