giovedì 23 gennaio 2014

C'è posta per voi

State ben attenti e soprattutto non lasciate le vostre case il 26 gennaio prossimo. 
Qualcuno potrebbe obiettare che è domenica... ma lui è in grado di fare miracoli come questi.
Non perdete di vista la strada perché il postino potrebbe arrivare da un momento all'altro e magari potrebbe spuntare il vostro vicino e rubare la copia destinata a voi. Se avete un cane chiudetelo per un attimo in una stanza perché potrebbe far scappare chi ve la sta portando. Non sia mai.
Fate posto in libreria. Uno scaffale a parte illuminato da faretti in stile Louvre, per poterlo ammirare nei giorni bui, nelle giornate piovose, quando dalla lettura di quelle pagine potrete prendere la forza per andare avanti.
Tutto questo perché?
Perché da Arcore stanno per inviarvi il tomo II di "Una Storia Italiana", pubblicazione che ogni cittadino ha potuto leggere (io l'ho rispedita al mittente) vent'anni fa con la discesa in campo di Silvio. 
Titolo diverso, la data scelta è quella dell'anniversario della sua entrata in politica (che corrisponde al definitivo declino di questo paese), "La Verità" per raccontare vent'anni di aggressione giudiziaria.
Occhio che potrebbe esserci la prefazione scritta da Renzi.

30 commenti:

  1. Senza pudore!
    Ti auguro una serena giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pudore abitava qui anni fa... ha lasciato il paese
      buona giornata anche a te

      Elimina
  2. Mai bruciato libri in vita mia. Ma un falò con con questo tomo mi aiuterebbe contro i rigori dell'inverno oscuro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora li mettiamo tutti insieme casomai...

      Elimina
  3. ma quanti soldi ha da spendere quell'uomo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. direi parecchi visto la velocità con la quale ha depositato la cifra da dare a De Benedetti... queste sono briciole per l imperatore

      Elimina
  4. Più che d'accordo per il falò. Lo so che è peccato bruciare i libri ma questo libro non è.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma questi nascono proprio per fare riscaldamento

      Elimina
  5. Oddio non vedo l'ora, anche perché i TdG non sono più passati a lasciarmi la Torre di Guardia e quindi ho terminato le mie letture trash!!
    Ottima notizia, spero mi arrivi!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. occhio che i TdG sono sempre in agguato... magari te lo portano loro il libretto di Silvio l'unto del signore

      Elimina
  6. Non mi dire, Ernest!
    Ulteriore prova che quell'uomo è senza vergogna.
    Cristiana

    RispondiElimina
  7. Bella questa nuova veste!
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazieeeeee abbiamo fatto un po' di pulizia sui diari

      Elimina
  8. A me il silvio non ha mai spedito niente, per fortuna.
    Speriamo continui così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me purtroppo si... come dimenticare certe pagine di pura poesia. Non ricordo si avere mai letto nulla di simile.... ahhhh

      Elimina
  9. Türna??? Ma dai!!! Non ho i faretti tipo Louvre e manco i moccolotti rossi cimiteriali: seguirò le orme di Giorgio Iacono e Alberto Cane. Per il barbeque manca sempre la carta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhhh il turna non me l'aspettavo.... eh si tieniti pronta che arriva la Verità 2014

      Elimina
  10. Non c'ho il caminetto, la stufa o il barbecue da accendere... credo che andrò a rimpinguare il cassonetto della carta da riciclare con quello spreco di fogli.
    (Devo dire, però, che le porcomaialate scritte e pubblicate dal caimano nella mia zona non sono mai arrivate, per fortuna.)

    RispondiElimina
  11. Noooo vuoi dirmi che mi perdo questa chicca letteraria, queste perle di saggezza?Tu credi che se scrivo alla casa editrice me lo spediscono, a mie spese certo, fin qui? Speriamo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chiedi chiedi perché certe cose non si possono perdere... :-)

      Elimina
  12. ah davvero? il 26 gennaio? ricorre il giorno più brutto dell'anno per me in quella data, anniversario maledetto. A cui aggiungiamo questo.
    sono provvista di caminetto e stufa a legno e a metà quaresima da noi si può accendere il falò per "brusar a vecia". Cosa scelgo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cmq sia da non leggere... per ora non mi è arrivato niente

      Elimina
  13. Ove arrivasse lo manderò indietro come il precedente.

    RispondiElimina
  14. devo essere su una lista nera perché non mi arrivò il primo e spero non arrivi neanche il secondo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una lettura indimenticabile.... :-(

      Elimina
  15. brutti momenti qegli anni, quando i Brigatisti Rossi" credettero di poter fare una rivoluzione armata e permettere a quegli altri di governare...

    RispondiElimina
  16. un racconto davvero toccante. Bravo. Ti seguo. Ti aspetto da me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. credo che questo commento si riferisca al post su Guido Rossa... arrivo

      Elimina

Latest Tweets

 
;