venerdì 24 ottobre 2014

Paese che vai...


Segnatevi questo nome... Yuko Obuchi. Trattasi di una ministra dell'industria giapponese che in questi giorni è stata colta con le mani nei conti pubblici. Pare che la signora abbia speso 10milioni di yen in prodotti di bellezza. 
Circa 74 mila euro sottratti allo stato ed utilizzati per scopi personali. 
Risultato. Costretta a dimettersi e a scusarsi pubblicamente davanti al popolo giapponese con un inchino, ammettendo le sue colpe.
Ora capite bene che post come questi sono come tirare un rigore a porta vuota ( la maggior parte dei consigli regionali italiani e altro sono composti da persone indagate), quindi non mi voglio dilungare troppo e concludo dicendo solamente che da noi certe disavventure giudiziarie fanno curriculum e solitamente valgono una tessera di partito, un incarico da ministro o un riciclo in qualche comodo piano alto di un'azienda.
Sayonara.

21 commenti:

  1. però poteva almeno comperarsi un paio di mutande verdi con tutti quei soldi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e Sara ma quelle sono esclusive italiane...

      Elimina
  2. E pensa che hanno pure costretto la sua collega Midori Matsushita a dimettersi per... aver regalato dei ventaglietti alle elettrici!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qui da noi si regalano gli Ipad a norma di legge....

      Elimina
  3. Com'è lontano il Giappone, Ernest...per altri versi , meglio così, il loro scintoismo non mi attira.
    Come direbbe Razzi-Crozza "Il Giappone è bello, ma non ci vivrei!
    Sayonara a te
    Fata C

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che ogni paese abbia lati positivi e negativi... i nostri li sappiamo. La cosa certa è che casi del genere da noi sono impossibili

      Elimina
  4. Che delusione! con una bella uscita di scena con HARAKIRI si sarebbe potuta riscattare..

    RispondiElimina
  5. sai che stavo per fare un post anch'io su questa cosa? in Giappone hanno i loro bei casini, però almeno hanno la decenza di dimettersi e chiedere pubblicamente scusa. sarà anche una magra consolazione, però a me piacerebbe avere dei politici che almeno si dimettono XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si immagino, ogni paese poi nello specifico ha la sua dose di problemi... però ricordo altri esempi di politici che dopo essere stati colti sul fatto si sono dimessi. Da noi nn c'è verso

      Elimina
  6. già solo sayonara perché come dice Mr Hyde in altri tempi ci sarebbe stato grande autospargimento di budella

    RispondiElimina
  7. In Italia invece non si dimette mai nessuno, anzi qualcuno si auto premia.

    RispondiElimina
  8. Si è solo dimessa? Di solito non finisce così nella terra del Sol Levante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il suicidio rituale è passato XD

      Moz-

      Elimina
    2. io mi accontenterei che nel nostro paese la parola responsabilità tornare a valere qualcosa

      Elimina
  9. Manco con tutto l'oro di Paperone avrebbe potuto diventare bella. Che spreco XD

    Moz-

    RispondiElimina
  10. Figurati se in Italia uno si dimette per una roba del genere! Come diceva il buon vecchio Cuore: hanno la faccia come il culo.
    Chiedo scusa per il francesismo.

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;