sabato 10 aprile 2010

Chiudiamo gli occhi e alziamo il pugno




Se credete di essere liberi dalla televisione di regime anche se fate tardi la sera, se vi addormentate sul divano e magari dopo mezz'ora con la bolla alla bocca vi svegliate, state pure tranquilli perchè il grande fratello è vivo e vegeto e vigila su di voi. Appena aprite l'occhio sinistro lui è subito pronto li a darvi del materiale per il vostro cervello...
Beh se non ci credete vuol dire che ieri sera giustamente dormivate mentre in televisione si parlava ancora una volta della moda del momento ossia del FEDERALISMO già perchè ora si sono accorti che la lega ce l'ha più duro di tutti, quindi lo vogliono tuti così, e quindi bisogna seguirli assolutamente, bisogna seguire quello che si dice nella verde padania e bisogna seguire quello che si dice tra i letti di villa Certosa... Riforme allora parliamo di riforme.... Federalismo allora parliamo di federalismo... semipresidenzialismo con sbarramento alla supercazzola... alla parliamo dello sbarramento.
Mode. Nient'altro che mode ma i e poi mai prese riflessioni seri da come uscire dalla crisi che naturalmente non esiste...
Quindi per rimanere alla moda, il fido Paragone in quella che non assomiglia neanche ad una trasmissione ieri sera parlava di Federalismo. Tra gli ospiti il Condirettore de Il Giornale Sallusti altri politici tra i quali il finiano Bocchino. Cito quest'ultimo perchè i due hanno dato vita ad un imbarazzante battibeccho tra berluscones e finiano sulla classe dirigente del sud, in quel momento Bocchino faceva più opposizione del Pd incredibile, incredibile!!!


Ma il regime non si può fermare solo ad una trasmissione come quella di Paragone e allora perchè non occupare anche l'ora dopo. La trasmissione di Marzullo, ospite Pansa con il suo libro "Cari estinti - Faccia a faccia con 40 anni di politica"... se non fosse per il sottotitolo potrebbe essere un libro sui dirigenti del pd, ma lasciamo perdere.
Quindi il Pansa revisionista illuminato sulla via di Arcore... Gabriele La porta come sempre imbalsamato in un angolo, Paolo Liguori logicamente, lo zerbino che se la tira di sinistra Sansonetti, un giornalista che ho rimosso in questo istante del quale ricordo solo il passato nel MSI (detto da lui, e con vanto tanto di questi tempi serve quella ex tessera) e poi attenzione lo sdoppiato Sallusti...
Domanda Marzullinana.
Meglio quel periodo quei politici quelle politiche o quelle di adesso?
Lasciando perdere la risposta che meriterebbe 18 pagine di post, quello che voglio segnalare sono due risposte degli ospiti in particolare...

Sallusti: beh meglio una volta, sapevamo meno ora sappiamo tutto... sappiamo anche quante volte il premier esce, con chi esce, a chi telefona....

Sansonetti: io dirò sempre meglio una volta... ora il giornalismo si fa con le intercettazioni.

Direi che ogni aggiunta di mio commento a frasi del genere sarebbe inutile e più che altro dovrei mettere un'infinità di insulti che non mi basterebbero le lettere sulla tastiera.
Comunque dopo un porta a porta che invece di parlare di pedofilia nel vaticano parla della Sindone.... Paragone con la spada di Alberto da Giussano.... Sallusti che da condirettore utilizza il concervello per sparare cazzate salva premier e soprattutto salvasuoposto... Sansonetti che candidato al premier "Miglior Cervello Omologato dell'anno"...

direi che è meglio tenere chiuso l'occhio sinistro e alzare sempre di più il braccio.


34 commenti:

  1. Sai Ernest, ieri sera bellissimo spettacolo di pugni alzati da ragazzi di tutte le età al Palapartenope di Napoli al grido di Guccini "Trionfi la giustizia proletaria!" Bellissimo davvero, soprattutto insperato! Non siamo soli amico mio! Assolutamente no!

    RispondiElimina
  2. @Nico. Uno spettacolo deve essere stato... Come lo e' stato quando guccini e' venuto qua a Genova, la speranza e' che prima o poi questi pugni si uniscano
    un saluto

    RispondiElimina
  3. Sansonetti è il più ridicolo tra i tre. Uno che dice di essere di sinistra ma non dice mai nulla 'di sinistra'. Lo vedo sempre da Sposini e dalla D'Urso (brrr). Almeno Sallusti (versione maligna dello zio Fester) si sa com'è.

    RispondiElimina
  4. Guarda questa di Vauro Erni:
    http://intollerante.site90.com/wp-content/uploads/vauro.jpg
    Calzante, no?

    RispondiElimina
  5. guccini?
    ahahahahahahah...
    che porcheria immonda...
    il problema è proprio questo: ci si ispira ancora a personaggi simili.
    Io voto SOLO partiti comunisti, ma guccini è la retorica all'ennesima potenza.
    Bleah...

    RispondiElimina
  6. Non ci sono commenti per questi personaggi mediocri e squallidi. E' vero, il federalismo adesso è di moda, ma non è solo una moda, non sottovalutiamolo! E' un'arma pericolosissima nelle mani dei padroni, penso che così come abbiamo difeso giustamente e strenuamente la costituzione col referendum di qualche hanno fa, dobbiamo opporci al federalismo, una concezione di stato reazionaria e per nulla moderna, contrariamente a quello che si vuole far credere. La rinascita della sinistra passa per la difesa dello Stato italiano, parlamentare e repubblicano e soprattutto unitario, unico mezzo istituzionale per difendere quei diritti di cui vogliono privarci.

    RispondiElimina
  7. A cavallo tra gli anni '80 e gli anni '90, dicevano che la grande risorsa per rinnovare il Paese, sarebbero state le privatizzazioni. E dai oggi e dai domani con gli autorevoli opinionisti in tv, il concetto è stato metabolizzato.
    Ora è la volta del federalismo.
    Io sono abbastanza adulta per iniziare ad aver paura quando mi dicono che operano "per il nostro bene" , "per il nostro sviluppo economico"...
    Tra un po' assisteremo a estenuanti parate di politici, giornalisti prezzolati etc, che in tv verranno a dirci che per il nostro bene è indispensabile che ci piantiamo un...pino in giardino!
    Acc. Ernest, cosa mi fai dire!
    un caro saluto!

    RispondiElimina
  8. Che desolazione di persone e di idee che c'è oggi in Italia...

    RispondiElimina
  9. Insomma, te le vai a cercare. ;-))
    Diciamo che tu le cerchi la sera e io le trovo il mattino, ieri sera avevo i capelli dritti nel sentire le giustificazioni del perchè da lunedì, non so quanti bambini saranno mandati fuori dalla scuola all'ora di pranzo, se non paghi non mangi, sindaco leghista e badate è il secondo, ho sentito la storia delle carte di credito, molti truffati a loro insaputa, troppi si lasciano tentare dal pagamento posticipato senza informarsi a cosa vanno incontro, alcune catene di elettronica offrono sconti ai limiti del sottocosto, ma la condizione è il pagamento a rate, dietro queste catene ci sono le finanziarie...e il resto è tunnell del debito senza regole, il TG3 mi psra che oggi inizia l'ostenzione della sindone e io stringo i pugni pensando alla sera che prese fuoco la cupola del Guarini, avevamo finito una riunione politica ed eravamo a 100 metri dal duomo, avrei preferito una cupola in più e un lenzuolo in meno, ora mi devo godere il caos...
    Chiudiamoli al PD gli occhi e alziamoli entrambi i pugni, andiamo a sinistra in massa o a furia di sottovalutare i danni leghisti, ci ritroveremo la trota figlia del senatur a presidente del consiglio, ormai la vince la fantapolitica...
    Ieri sera ho guardato 8 e mezzo, un vescovo a parlare...indovinate di cosa?
    Rai 3 e il mattino mi intossico con Omnibus, Rai 2 solo il giovedì e ... ragazzi, come cacchio fate a guardare la Setta, l'ex comunista Sposini, a Sallusti dovrebbe capitare tutta gente come l'Operaio Sardo che da Lerner gli ha detto:
    Lei stia zitto buon uomo, non ha il diritto di parlare di noi, non se deve dare versioni inventate come ha fatto a porta a porta.
    Lo ha zittito...per tutta la trasmissione...
    Azz...ho scaricato la rabbia da te, scusami Ernest e buona domenica, vado a postare un paio di cose al veleno in contrapposizione al lenzuolo.
    Tina

    RispondiElimina
  10. Certe trasmissioni non posso vederle per motivi di salute mentale: il mio ego rischierebbe di dilatarsi a livelli insani e pericolosi. Nel senso che il mio ego sarebbe costretto a dirsi: Se gli ospiti di vespA ecc. rappresentano l'élite politica e culturale di un paese, io in confronto che diavolo sarei, un Superdio?!

    RispondiElimina
  11. cerco di evitare certe trasmissioni, altrimenti avrei già distrutto chissà quanti televisori. proprio questo pomeriggio invece sono riuscito a vedere il documentario della bbc sui crimini pedofili del vaticano, mentre in rai parlano di sindone....per finire con sansonetti che dire, è la sinistra che piace ai padroni.

    RispondiElimina
  12. @matteo. si davvero sansonetti non si può proprio sentire soprattutto quando dice di essere di sinistra

    RispondiElimina
  13. @harmonica. quanta tristezza nel vedere che da altre parti c'è un informazione seria che prende in considerazione i problemi mentre da noi...

    RispondiElimina
  14. @Zio Scriba. esatto un po' come a dire ai bambini quando passa in tv uno come emilio fede "se ce l'ha fatta lui ce la puoi fare anche tu vedi!"

    RispondiElimina
  15. @tina. amica mia non hai scaricato rabbia ma hai mostrato ciò che è un pensiero, cosa che ultimamente dalle nostre parti viene visto cme comunista... io credo proprio che la sinistra debba riprendere lo spirito dell'operaio sardo, rispondere in questa maniera a quelli come Sallusti, ce ne sono tanti, non con inciuci, riformette, federalismo o finte prese di posizione.
    Il modo di fare sinistra di Sansonetti non ci porterà da nessuna parte, l'operaio sardo si!

    RispondiElimina
  16. @chit. una desolazione che continua inesorabile!
    @sara. eh eh ci portano a dire certe cose queste situazioni e anche peggio, sentirsi ogni volta il tema dell'anno come soluzione ai problemi del paese non ha davvero senso!

    RispondiElimina
  17. @anonimo. scusa se te lo dico ma direi che se definisci guccini retorica all'ennesima potenza forse non hai letto bene i suoi testi, fidati! E soprattutto sei sicuro di votare SOLO partiti comunisti...

    RispondiElimina
  18. @Matteo(EresiaRossa). certo hai ragione matteo è una moda dal punto di vista dell'informazione, una scusa per quei politici che non sanno parlare d'altro se non del tema del momento per farsi vedere, un pericolo per il paese visto che è usato da personaggi come quelli della lega che si presentano da soli, tenendo conto che il pericolo di querrei civili, di contrapposizioni forti tra nord e sud sono sempre presenti.
    Quindi la nostra lotta per la costituzione deve essere anche per l'unità!

    RispondiElimina
  19. @nico. direi che la vignetta di vauro è proprio azzeccata!

    RispondiElimina
  20. Molto probabilmente questa domenica la passerò meglio di altre giornate per essere passato da te e respirare un po' d'aria pura, metaforicamente parlando.
    Vedi Ernest quella gente di cui hai scritto e quelle trasmissioni o simili dove quelli straparlano io le ho bandite dalla mia vista, ma soprattutto dalla mia mente, ormai da una dozzina d'anni.
    Sembra che certi soggetti vengano scelti di proposito per far imbestialire non solo me.
    A parte un solo TG 3 - quello delle 19 - e Annozero, vedo Per un pugno di libri, Geo&Geo e, quando c'è, qualche film interessante. Per il resto zero assoluto. Credo che il mio apparecchio TV abbia i giorni contati.

    RispondiElimina
  21. Bisogna vedere le alla sinistra piace Sansonetti...:-D
    Pansa.. ormai...l'età avanza...mi fa venire in mente la Fallaci ultimo periodo . Buona domenica va anche se: Piove!!! ...governo?

    RispondiElimina
  22. Ernest,un post più interessante dell'altro!
    Peccato che a leggerli facciano male,come rimestare un coltello nella piaga.
    Però,avanti così ,in qualche maniera bisogna ribellarsi e forse,alla lunga saremo premiati.
    Cristiana

    RispondiElimina
  23. Credo che sia tempo perso guardare certe trasmissioni. Preferisco a 'sto punto un documentario sugli animali, molto più nobili.

    RispondiElimina
  24. Si può anche tener spento il televisore, ma, purtroppo la sostanza non cambia: la contaminazione delle mente daì già i suoi apatici effetti dissolventi.

    RispondiElimina
  25. Domani sarò a Genova, occhio allo scooter se passi per zona Principe!
    Ciao, ciao! Sara

    RispondiElimina
  26. Sai perchè fatico a venirti a leggere? Perchè c'ho la gastrite che sta diventando ulcera...

    RispondiElimina
  27. Quando un immigrato metalmeccanico chiama il figlio Silvio Berlusconi perchè praticamente è l'unico personaggio che conosce, direi che c'è poco altro da aggiungere...
    Non l'ha chiamato Pierluigi Bersani perchè non sa nemmeno chi sia! E non è l'unico metalmeccanico, immigrato o italiano, a non saperlo. Dov'è la sinistra?

    RispondiElimina
  28. Io alzerei anche il dito medio.

    RispondiElimina
  29. @dalle(all5. chiaramente anche io!

    RispondiElimina
  30. @nostradannus. siempre! siempre!
    @viviana. direi che oltre a quello che dici tu quel tipo ha un bel po di problemi mentali!

    RispondiElimina
  31. @maraptica. ti capisco ti capisco a volte fatico anche io a rileggermi m'incazzo ancora di più

    RispondiElimina
  32. il federalismo è una cazzata,
    pura e semplice,
    di federalismo reale ce n'è fin troppo in questo stato che non è mai stato nazione,
    peccato sia la cazzata che farà traboccare il vaso della nostra povera democrazia.

    RispondiElimina
  33. Sallusti è ovunque, ovunque io vada, qualsiasi via di fuga io intraprenda troverò lui ad attendere che la mia pupilla si dilati, è possibile trovarlo simultaneamente in più reti, secondo solo al Boss (non Bossi, eh?).

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;