mercoledì 7 aprile 2010

Habemus Copertura





Ghigno che incute timore.
Veste sempre di bianco.
Accento che ricorda molto il fumetti Sturmtruppen.
E quando lo interrogate nega sempre tutto...

Un uomo molto potente che nonostante tutti gli scandali riesce ancora a aggregare in piazza parecchi seguaci che non devono chiedere mai.
Non è solo.
La sua cupola è composta da personaggi ancora più pericolosi, che da anni tramano alle spalle dello stato, muovono soldi e capitali, aprono e chiudono banche, allungano caffè e non gradiscono quei pochi che mettono i bastoni tra le ruote...

...vestono di rosso, ma è solo un diversivo, e uno dei loro maggiori divertimenti è spostare voti poco prima delle elezioni.
Il sesso è il loro punto debole... non si riproducono, dicono, ma vogliono occuparsi di quello che fate voi...
Ma la storia insegna che forze come queste hanno sempre un esercito...


...e dei giornali...



Vedete in questi giorni c'è chi ha avuto il coraggio di definire le denunce "chiaccericcio"...




...di non prendere in considerazione minimamente le segnalazioni di coperture avvenute da parte della chiesa, da parte del papa. Non prenderle in considerazione solo perchè si tratta del papa.
Ma milioni di bocche non si possono chiudere e ancora oggi continuano ad arrivare segnalazioni di abusi...


...ma ancora c'è chi sostiene che gli attacchi alla chiesa provengono da chi vuole il male di quella istituzione, contro la politica del pontefice.

In questi giorni parecchie cose mi hanno colpito, racconti, testimonianze, interviste. Più di tutte una cosa mi è rimasta scolpita nella mente. Un elenco dell'orrore, pubblicato da Il Manifesto, emerso dalle indagine in dieci diverse scuole degli stati canadesi della British Columbia e dell'Ontario. Testimonianze di decine e decine di sopravvissuti alle torture inflitte tra il 1922 e il 1984...


Stringere fili e lenze da pesca attorno ai genitali

Inserire aghi nelle loro mani, guance, lingue, orecchie e genitali

Tenerli sospesi sopra tombe aperte minacciando di seppellirli vivi

Costringerli a mangiare cibo pieno di vermi o rigurgitato

Dire loro che i genitori erano morti e che stavano per essere uccisi

Denudarli si fronte alla scolaresca riunita e umiliarli verbalmente e sessualmente

Costringerli a stare eretti per oltre 12 ore di seguito fino a quando non crollavana

Immergerli nell'acqua ghiacciata

Costringerli a dormire all'aperto durante l'inverno

Strappare loro i capelli dalla testa

Sbattere ripetutamente le loro teste contro superfici in muratura o in legno

Colpirli quotidianamente senza preavviso tramite fruste, bastoni, finimenti da cavallo, cinghie metalliche decorate, stecche da biliardo e tubi di ferro

Estrarre loro i denti senza analgesici

Rinchiuderli per giorni in stanzini non ventilati senza acqua né cibo

Somministrare loro regolarmente scosse elettriche alla testa, ai genitali e agli arti


Nel riportare queste torture le mie mani tremavano. Come dovrebbero tremare quei luoghi di potere che hanno coperto per anni, questi crimini, non solo Ratzinger, ma anche chi prima di lui che ha sempre sostenuto che tali abusi fossero da ritenere come PECCATO non CRIMINE...
Un'altro esempio di potere, quello che decide cosa è lecito e cosa no, quello che decide chi si deve sottoporre alla legge, ciò che dovete chiamare solo peccato e ciò che invece è un crimine. Quello che condanna in maniera evidente la pillola RU ma poi tace di fronte agli abusi.
Troppo semplice rimandare al giudizio divino, troppo semplice...

18 commenti:

  1. Di abusi, violenze e storie di potere è piena la Chiesa cattolica. Ma gode della protezione di una costruita, ma generalmente accetta, legge ultraterrena e non viene giudicata da quella umana.

    RispondiElimina
  2. @minuccio. esatto si tratta sempre di storia di coperture!

    RispondiElimina
  3. Comincio a pensare che davvero papi e vescovi siano ATEI. Se credessero nell'esistenza di un dio Giusto, come potrebbero non tremare e pisciarsi addosso ogni volta che lo nominano?

    RispondiElimina
  4. Da brivido. Compiere queste aberrazioni é orrendo: Coprirle é vergognoso.

    RispondiElimina
  5. "In quel momento i discepoli si avvicinarono a Gesù dicendo: “Chi dunque è il più grande nel regno dei cieli? ”. Allora Gesù chiamò a sé un bambino, lo pose in mezzo a loro e disse: “In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli. Perciò chiunque diventerà piccolo come questo bambino, sarà il più grande nel regno dei cieli.

    E chi accoglie anche uno solo di questi bambini in nome mio, accoglie me.

    Chi invece scandalizza anche uno solo di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata da asino, e fosse gettato negli abissi del mare. Guai al mondo per gli scandali! È inevitabile che avvengano scandali, ma guai all’uomo per colpa del quale avviene lo scandalo! (Matteo, 18,1-10)

    Forse dovrebbero rileggersi il vangelo....se mai lo hanno fatto !

    RispondiElimina
  6. Sono sconvolto! A cosa si riferirebbe di preciso l'elenco alla fine?! Cose avvenute in scuole cattoliche?!

    RispondiElimina
  7. @sciuscià. Anche io la prima volta che le ho lette non ci volevo credere... Si si tratta di abusi avvenuti in una decina di scuola cattoliche .
    Senza parole

    RispondiElimina
  8. @harmonica. Questi non l hanno nemmeno aperto il Vangelo gli sarebbe bruciato in mano!

    RispondiElimina
  9. @rockpoeta. Le parole in questi casi non bastano mai!

    RispondiElimina
  10. @zioscriba. Zio hai detto proprio bene... Sarebbero i primi a sparire

    RispondiElimina
  11. Non mi stupisce l'elenco, li conosco più e meglio di quanto avrei voluto, ho un fratello materno prete e le scuole di base me le hanno imposte in scuole cattoliche, prima da esterna e poi in convitto, sono riuscita a farmi buttare fuori (abbiamo messo bucce di anguria dietro la porta della camera della monaca al solo scopo di farle rompere il collo, troppo carogna per averne pietà), si è spaccata la fronte e il giorno dopo, quelle che pagavamo una retta siamo state espulse, goduria, sono sadici e frustrati, diciamo che sono con Voltaire, se vuoi avere un popolo cosciente, radi al suolo le chiese, impicca preti, monache e erigi scuole con insegnanti laici.
    Non mi stupiscono loro Ernest, mi stupiscono quelli che si radunano a osannare questo partito politico che pensa solo a come godersi la vita facendo pagare il conto a noi.
    Porta Pia era una festa nazionale, Mussolini la cancellò, la sogno una seconda Porta Pia, ma senza lasciare sopravvissuti.
    Notte buona amico mio.
    Tina

    RispondiElimina
  12. La Santa Inquisizione non è mai morta.

    RispondiElimina
  13. Lo schifo celato dietro a certe vesti è sempre stato palese, quello che è inaccettabile è (come per tutte le cose del resto) l'informazione che ne arriva. Voui assicurarti l'intoccabilità? Fatti uomo di chiesa o politico...

    RispondiElimina
  14. @triboluminescenza. vive e comanda in mezzo a noi!

    @maraptica. esatto si tratta di prevaricazione, di potere

    RispondiElimina
  15. All'estero gliene importa una cippalippa della "copertura". Hanno in corso cause milionarie e altre stanno per arrivare. E dovranno pagare quattrini sonanti qui, non nell'aldilà. Il che li spaventa parecchio.
    Bene.

    RispondiElimina
  16. @dalle8alle5. io me lo auguro davvero, in passato c'erano già processi imbastiti contro il vaticano e in particolare ratzinger ma al momento della sua elezione il potere della chiesta è stato più forte della giustizia come sempre.
    La speranza c'è sempre

    RispondiElimina
  17. Nel vangelo è scritto 'perdona loro perchè non sanno quello che fanno'. Invece questi sanno benissimo cosa fanno. Ieri sera ho visto un servizio a 'Le Iene' che mi ha scandalizzato ulteriormente, una manifestazione di come queste cose siano evidenti e di quanto facciano schifo sti preti che si difendono dicendo che 'la confessione è sufficiente'.
    Ti ringrazio per questo bel post

    RispondiElimina
  18. @matteo. purtroppo le parole per descrivere la rabbia e la vergogna di fronte a queste cose non bastano mai e poi mai!
    Grazie matteo

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;