lunedì 3 marzo 2014

Presi e scartati

Un ufficio, una scrivania e un uomo seduto. Una donna entra, l'uomo le fa cenno di sedersi e le chiede il nome. Beatrice Lorenzin. Bene. Titoli? Diploma classico. E? Basta. Ok... direi che c'è un posto libero come ministro della Sanità, le va bene? Uhmm intanto si inizia, si fa un po di esperienza.
Altro ufficio. Altro paese. Un ragazzo si presenta negli uffici di Facebook per un colloquio. Nome? Brian Acton. Titoli? Programmatore. E? Tante idee... Arrivederci.
Anni dopo Brian, lo scartato, vende Whatsaoo a Facebook per 19 miliardi di dollari.
Al telefono. Che facciamo, dove lo mettiamo Tonino? Ma che ne so, da qualche parte, chettefrega delle competenze. Ma non è che poi per quella questione del giornale... Ma chessaràmmai! In Italia... Mettilo nella lista, metti mettilo alle Infrastrutture e trasporti. Son voti...

10 commenti:

  1. Eh, funziona così.
    Chissà, magari un giorno venderò il Moz o' Clock per 19 miliardi di dollari (quanto me la sto tirando? :P)

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Non sapevo di questa storia .... vedi, una volta i partiti avevano delle scuole di Partito, che davano delle idee, sul mondo e la società. Oggi, con la scusa della morte delle ideolgie hanno buttato via tutto questo, passano i peggiori, senza scrupoli e magari con delle belle gambe. Non mi soprendo più di nulla. Non mi fanno manco schifo...

    RispondiElimina
  3. si, che noia l'università...

    RispondiElimina
  4. Se si va a vedere i curricula dei nostri politici c'è da farsi venire uno sciopone di rabbia.

    Non sapevo della storia del creatore di Whatsapp, sai che soddisfazione deve aver provato!

    RispondiElimina
  5. Ma si, abbiate fede: il nuovo presidente del coniglio (sic) magicamente salterà fuori dal cilindro e risolverà tutti i problemi (quelli suoi e dei suoi amici senza idee)..

    RispondiElimina
  6. è l'italiuccia nostra ed ha ragione l'Alli, almeno una volta gli insegnavano a parlare in pubblico, a sapere di cosa parlavano poi è arrivato il tempo dei politici tronisti e di noi che ci facciamo del male con i nostri "stili di vita sbagliati" che comprendono il fatto di non partecipare, di delegare e di farci infinocchiare dalle loro facce di tolla

    RispondiElimina
  7. Dove ci sono i baroni-sangue blù, i comuni mortali non possono entrare.
    Cristiana

    RispondiElimina
  8. Quando hai scritto: "Un ufficio, una scrivania, un uomo seduto" m'è venuto da pensare: "da dove cazzo mi sta guardando?"

    RispondiElimina
  9. E mi chiedi se ho cambiato Paese?

    Ernest, per sfuggire a questo bordello che ci sta calando sulla testa bisognerebbe cambiare pianeta.
    Siamo allo scuotimento della tovaglia della democrazia, abbiamo un parlamento composto da deficienti mentali e comincio a pensare che servirebbe aprire una parentisi alla legge 180, il tempo bastante a mettere una camicia di forza a tutti gli schizoidi che girano nel transatlantico.
    Hasta Ernest.
    Tina

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;