lunedì 12 luglio 2010

I diari... di bordo


Niente curve, ma onde.
Niente acceleratore ma vele, con tanto di alberi dei quali conosco solo "il maestro".
E poi tanto tanto mare, niente asfalto.
Soprattutto uno, cioè io, che non è mai salito su una barca a vela.
Già questo è il programma per i prossimi giorni fino a domenica, naturalmente per il sottoscritto. Quindi fino a quel giorno niente diari dello scooter ma "di bordo".
No niente paura non voglio imitare Briatore, no. La mia è un avventura di lavoro. Come qualcuno sa già, non perchè sono famoso chiaro ma perchè ne abbiamo parlato in altri post, sono un educatore-riabilitatore per ciechi e ipovedenti e ogni anno verso l'estate organizziamo i campi estivi. L'anno scorso trekking (aiuto!!!!) e quest'anno giusto per non farci mancare niente... Velaaaaaaaaaaaaaaaa, progetto TenderToNaveItalia! Ma non una barchetta un veliero (credo che si dica così) di circa 40 metri con tanto di equipaggio (non credo in stile Jack Sparrow) destinazione il centro Italia con tappa molto probabilmente all'Isola del Giglio e l'Elba.
Un'avventura nuova per i ragazzi che seguiamo e anche per noi riabilitatori. Non vi nego che la preoccupazione c'è per quello che ci aspetterà ma anche questo fa parte dello spirito dei campi che ogni anno organizziamo.
Quindi qualche cerotto nella valigia per non patire (spero!!!) assieme ai chewingum oppure, mi hanno detto, il rimedio storico dell acciughe. Mah... della serie che se si inclina come nella foto mi vedo già ad implorare il capitano di tornare a terra (ce la devo fare ce la devo fare! Come dicevano a Rocky non fa male non fa male...).
Naturalmente sulla nave la giornata sarà organizzata come un vero equipaggio con tanto di sveglia presto, preparazione a turno della colazione, pulizia del ponte, riunione col capitano e tanti tanti laboratori con il mare come argomento. Figuratevi io che non ho fatto neanche il militare...
Comunque ci ritroviamo al ritorno vi saprò dire come è andata continuate a lottare contro questo regime io intanto vado a lottare contro le onde...

47 commenti:

  1. Altro che se sei famoso, amico mio! Almeno per me, ormai ti nomino spesso quando parlo con altri miei amici. Non è raro che, quando sto discorrendo con qualcuno, mi capiti di dire "come direbbe un mio amico" oppure "anche il mio amico ernest direbbe questo", eccetera eccetera... Più famoso di così? :-)))
    L'Elba l'ho già vista più volte, e ogni volta mi affascina, il Giglio mi manca, ma al più presto ci andrò, me lo sono ripromesso di portarci Maria!
    Un abbraccio, con un po' di invidia positiva per quello che racconti di fare
    Nico

    RispondiElimina
  2. Accipicchia Ernest! ma che bello! Ci racconterai tutto! intanto un grande in bocca al lupo a te e a tutto l'equipaggio! Sara

    RispondiElimina
  3. Sono salita solo una volta su una barca a vela ma mi ricordo ancora le vesciche che mi hanno adornato le mani per dieci gg.
    In bocca al lupo!
    Anzi, in c... alla balena!
    :-))

    RispondiElimina
  4. Ma che spettacolo, non avevo minimamente capito di cosa ti occupassi. Sono convinta che, per quanto difficile, tu faccia un lavoro splendito e ti invidio (perchè no?!).... anche per la "gita" a vela. Oh... il rimedio antico per il mal di mare è, buttarti in acqua! ;) Tieniti forteeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee :)

    RispondiElimina
  5. Buona avventura, marinaio! :)

    RispondiElimina
  6. Bella 'sta cosa!
    Leggo meglio di che si tratta, mi documento e torno.

    RispondiElimina
  7. buon viaggio e torna presto in sella al tuo scooter...

    RispondiElimina
  8. @sara. sicuramente sara, ci saranno parecchie cose da raccontare grazie grazie!!!
    un abbraccio

    @nico. caspita nico sei troppo buono e sono anche arrossito. Non sono mai stato nè all'elba ne al giglio e come ho detto soprattutto mai in barca, sarà tutto nuovo anche per noi operatori e per i ragazzi. Ancora grazie amico mio
    un abbraccio

    @dall38alle5. ecco! alle vesciche non avevo pensato, quindi aggiungo quelle alla lista delle preoccupazioni. Comunque dai anche in questo caso resistere, resistere resistere!
    Grazie grazie

    @maraptica. E' un lavoro che faccio da ormai dieci anni, ci sono capitato facendo l'obiettore e poi ho dato continuità. Devo dire che mi ha cambiato parecchio facendomi apprezzare di più anche piccole cose della vita. Logicemente terrò presente il tuo consiglio contro il mal di mare (non ci avevo pansato!?!?!)
    grazie e un abbraccio

    @ross. :)))))) via per i mari! Mamma miaaaaaaaaaa...
    un saluto e grazie!

    RispondiElimina
  9. @giulia. ok! A presto allora

    @itsas. sarà fatto lo tengo sempre in moto pronto per partire!
    grazie un saluto

    RispondiElimina
  10. wow più ti frequento e più ti stimo ^^

    RispondiElimina
  11. @laVolpe. la stessa cosa vale per me, e ti ringrazio per le tue parole. Come ho scritto anche prima anni fa non avrei mai pensato di fare questo lavoro poi la vita ti porta a fare scelte che incanalano verso una direzione. E' un lavoro che sicuramente da molte soddisfazioni quando si raggiungono obiettivi porta però anche a scontrarsi con parecchia ipocrisia delle istituzioni e molta indefferenza della gente, ma d'altra parte questo succede un po' ovunque.
    Ancora grazie amico mio
    un abbraccio

    RispondiElimina
  12. Girare con lo scooter in barca, può essere scomodo.
    Mettigli le pinne..

    RispondiElimina
  13. @magocamillo. sarà fatto mago è una promessa!

    RispondiElimina
  14. be', in bocca al lupo.
    spero che almeno per un po' di tempo non penserai a berlusconi: staccare ogni tanto fa bene.
    però non troppo, o si fa la fine del pd.

    RispondiElimina
  15. che il vento vi sia amico...
    un abbraccio

    RispondiElimina
  16. Non posso che fare a te ed a tutto l'equipaggio (anche se in ritardo)i miei auguri ed i complimenti per la magnifica iniziativa. Bello vedere e sentire parlare d'altruismo in questo mondo sempre più egoista.
    Bravo Ernest e bravi tutti!!!

    RispondiElimina
  17. Sei una continua rivelazione.
    Ti ammiro molto !
    Cristiana

    RispondiElimina
  18. Oh.. non sapevo che lavoro facessi...ma la tua tempra da lottatore faceva intuire che non facessi un lavoro d'ufficio..;-)
    Se vuoi puoi lasciare lo scooter nel mio garage..
    Cerca di staccare..non pensare al Berlusca..
    Fai VEDERE il mare ai ragazzi...
    Buon viaggio COLOMBO..
    Un forte abbraccio!

    RispondiElimina
  19. compliments e buona fortuna!
    (io che soffro di mal di mare temo -soprattutto teme il mio stomaco- già solo al pensiero di un'ora su una barca...)

    RispondiElimina
  20. Buon lavoro-vacanza ?! suddai dicono che il mal di mare dopo un po' passi. Io l'ho sofferto tutte le volte che ho preso una barca/nave...per cui so cosa temi. L'impressione è che avrai talmente tante cose da fare che non avrai il tempo di star male. Comunque in bocca al lupo.
    ciao.

    RispondiElimina
  21. Tanto di cappello al lavoro che svolgi.Ti stringo la mano ed hai tutta la mia ammirazione e stima.Ce l'avevi già ,ora di più ,)
    Passi da Livorno?

    RispondiElimina
  22. Fai un lavoro davvero degno, ti invidio molto!

    RispondiElimina
  23. @reanto. Grazie amico e io la stringo quella mano!!! Sai che mi cogli impreparato... Non so di preciso se passiamo da Livorno comunque se per caso prendesse la rete da qualche parte lo scriverò!
    Ancora grazie davvero per le tue parole

    RispondiElimina
  24. @ed. Ok promesso stacco ma non fino ai livelli del pd!!!

    @berica. Grazie mille amico!!!

    @chit. Grazie chit le tue parole mi rendono Felice! Un abbraccio

    @cristiana. Davvero troppo buona ti ringrazio. Un abbraccio!

    RispondiElimina
  25. @grace. Dalle tue parti lo sai che lo lascerei volentieri li scooter... Allora continuo la lotta sulle onde. Sara' un' avventura bellissima per loro
    un abbraccio da colombo!

    @marcoCannubalKid. Grazie mille!!! Effettivamente le onde mi preoccupano...

    @Silvano. Grazie Silvano, quello che dici mi rassicura un po'. Effettiivamente mi sa che ci sara' da fare. Grazie ancora

    @harmonica. Starò attento amico! Magari mi faccio dare due dritte sulle scommesse...

    @alecava. Grazie Ale, un saluto

    RispondiElimina
  26. gasp! gulp... bellissimo: spero tu abbia un tatuaggio (ai marinai porta fortuna) e che la vostra barca voli; lasciate stare gli squali e occhio ai pirati (come sono tranquillizzante, eh?)
    ciaoooooooooooo

    RispondiElimina
  27. io sono basita.
    Ernest un lupo di mare!?!... insieme ai suoi ragazzi!
    La Minu oggi (se è possibile) ti apprezza ancora di più. Sana invidia, vivo apprezzamento

    RispondiElimina
  28. ciao Ernest, i miei complimenti: persone come te fanno migliore il mondo.
    In culo alla balena per il vostro viaggio! :D

    RispondiElimina
  29. Bello! Sono sicuro che il tuo piglio ti farà essere all'altezza della situazione.
    Complimenti sinceri, orza e cazza la randa :)))

    RispondiElimina
  30. @ilgiardino di enzo. Ok allora cerchero' di evitare di fate come fantozzi!!! :))) grazie mille

    @vittoriobond. Non so come ringraziarti per le tue parole sei troppo buono!

    @minu. Grazieeeeeeeeeeeeee minu!!!! Sto arrossendo
    un abbraccio

    @angie. Eh eh eh!!! Direi che ira sono tranquillo aiutooooooooooo!!!!
    Per i tatuaggi sono a posto... :)))
    un saluto e grazie

    RispondiElimina
  31. ehrm.. se dovesse andare male la traversata e non torni... posso avere il tuo stereo?

    RispondiElimina
  32. Ernest, l'esame l'ho fatto ieri: iiiièèèèèèèèèè!!!!!

    RispondiElimina
  33. quanti complimenti amico...sempre più fiero di te e di quello che fai..ci vediamo presto braccio di ferro..il tuo amico...brut-t-o

    RispondiElimina
  34. Qualcuno prima di me te l'avrà detto: quanto t'invidio!

    Grazie per il tuo commento al mio ultimo post.

    Ciao,
    aldo il monticiano.

    RispondiElimina
  35. Siamo a metà settimana e quindi di cose ne saranno già successe. Sarebbe bello che pubblicassi al ritorno anche qualche foto. Esperienza davvero invidiabile. Ciao.

    RispondiElimina
  36. Ultimo per motivi tecnici.
    Complimenti per il tuo impegno.
    Ormai è tardi, sarai già in alto mare: per il rollio volevo consigliarti un ingrandimento del sottotestata di puntolineasuperfice (ReAnto, per farla breve). C'è un figuro che fa talmente schifo che il rollio del vascello ti sembrerà una panchina ai giardini. Ogni volta che apro il blog mi vengono i conati. Oltretutto ho notato che ci vogliono diversi secondi per toglierlo dalla vista.
    Cielo, è pur vero che per togliercelo dalle palle i secondi non si contano più, però...

    RispondiElimina
  37. era ora di una bella navigata senza blog!
    l'evento merita poesia

    "Per correr miglior acque alza le vele
    omai la navicella del mio ingegno,
    che lascia dietro a sé mar sì crudele;

    e canterò di quel secondo regno
    dove l'umano spirito si purga
    e di salire al ciel diventa degno"

    Purgatorio · Canto I

    buon lavoro!

    RispondiElimina
  38. Ehi Capitano, quanto ci vuole a descriverci la ciurma e il periodo?
    Credo che ne avrai da raccontare, esperienza unica quando si lavora con un tessuto umano che pochi sanno quanta capacità nasconde ;-))

    Un abbraccio Ernest

    RispondiElimina
  39. Sono strabiliata!!! Non sapevo che facessi questo lavoro (tutta la mia stima, anche perché una delle mie figlie fa l'operatrice sociale con i detenuti e i rifugiati e so quanta dedizione e forza ci vuole), e mi fa divertire molto pensarti in "balia delle onde". Tienici al corrente e buona fortuna. Mi hai fatto divertire!

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;