martedì 25 gennaio 2011

Travolto da un insolito destino nell'infinito mare delle telefonate

E fu così che Ernest preso da una incredibile voglia di comunicare trovò la sua mission.
Telefonare a tutti, a prescindere.

"Pronto"
"Si..."
"Macelleria da Silvio?"
"Certo dica?"
"Ecco, allora può dire a quelle cosiddette signore che tutti i giorni si accalcano davanti al suo bancone pronte a saltarsi addosso per avere il pezzo di carne migliore, che è una vergogna! Anzi invito mia madre ad alzarsi dalla sedia e andarsene!"
CLICK

Parlare, parlare, parlare farsi sentire!

"Pronto"
"Biblioteca comunale."
"Ecco, lei lo sa che lavora in un postribolo di comunisti!!!"
CLICK

Dire, dire, fare fare e poi fare, lettere non se ne fanno più e testamento lasciamo perdere... dire dire...

"Pronto"
"Ministero dell'Interno, dicaaaaaaaaaaaa!"
"Ho chiamato perchè volevo complimentarvi con voi, avete appena vinto il premio come assidui frequentatori de "I diari dello scooter""
"Cheeeeeeeee?"
"Eh già... ore 11.15.17 c'eravate voi l'ho visto! Ah... giusto per farmi risparmiare qualcosa potrebbe chiamare lei il ministero della Difesa e ringraziarli per la visita delle 11.38.33, sa le tariffe costano e non ho abbastanza credito e poi ora devo chiamare il tabacchino davanti per insultare il padrone perchè il suo locale è pieno di individui ripugnanti e turpi, che poi non so nemmeno che cazzo vuol dire ma ieri sera l'ho sentito in Tv e tutto quello che passa da li è bello quindi lo uso.!
CLICK

"Telefono. Infernale invenzione che elimina parte dei vantaggi inerenti alla saggia abitudine di tenere a distanza le persone sgradevoli."
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

20 commenti:

  1. Ormai che cavolo c'è più da commentare Ernest! Da rimarcare solo la prima cosa buona che ha fatto la Zanicchi in tanti anni, quella di non ascoltare il suo dittatore, sempre più vicino a 4x7-5allaseconda-radicequadratadi9. Bisognerebbe regalargli un altro cellulare, così può telefonare meglio!

    RispondiElimina
  2. @ Nico

    E no amico mio, bisognerebbe staccargli le linee telefoniche ;-))

    L'ho ascoltato in diretta, questa volta gli si è ritorta contro, beccarsi del CAFONE in prima serata è equivalso a una miniatura del duomo in bocca, mi spiace solo che l'Infedele sia una trasmissione per pochi.

    Quel suo difendere la minetti non passerà in maniera indolore, a Milano come a Torino si vota per il sindaco, i vertici dei due maggiori contenitori politici stanno facendo di tutto per far vincere la parte avversa.
    Buon pomeriggio Ernest

    RispondiElimina
  3. Domanda: se qualcuno, prima o poi, dicesse al silvio di andarsene affanc... in diretta tv, poi si beccherebbe una denuncia? Se sì, per che reato?
    Altra curiosità: il vaffanc... sarebbe coperto da un beep?

    RispondiElimina
  4. Iniziamo tutti a telefonare a lui. Il numero ce l'abbiamo ormai.
    @nico: è anche più vicino a Renato, a essere più "umanistici" e meno matematici.

    RispondiElimina
  5. Che suspance con l'Ivanona! Altro che "ti voglio senza amore"...lì s'è salvata in corner!
    Pensavo proprio stamattina :"chissà se c'è una lista dei blogger che ragionano ancora con la loro testa?"
    Con una certa apprensione, ho pensato che lì ci sarò senz'altro anch'io. In passato ho avuto anch'io visite ministeriali.

    RispondiElimina
  6. Che sorriso (bleahhhh) amaro.

    RispondiElimina
  7. L'ultima frase di Bierce è fenomenale! Per il resto... capisc a me! Blaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  8. Su Ernest, non essere così rancoroso. In fondo Berlusconi ha dimostrato molto autocontrollo ed educazione: non ha nemmeno dato a Lerner dello sporco ebreo.

    (Tu ricevi visite abituali dai Ministeri dell'Interno e della Difesa, io dall'Arma dei Carabinieri. Secondo me abbiamo ammiratori segreti negli apparati dello stato...).

    RispondiElimina
  9. tranquilli è una cosa comune, anche io ricevo visite dai comandi generali delle forze dell'ordine e dai ministeri, si tratta di impiegati che cazzeggiano su internet alla faccia di Brunetta, me ne sono convinto incrociando le loro visite con le parole chiave (parecchio poco istituzionali) e ragionando su fatto che se qualcuno vuole tenerti sotto controllo non lo fa da un Isp il cui nome è rintracciabile con qualsiasi software di statistiche, ma da un Ip al di sopra di ogni sospetto, è come se il numero e il nome di un intercettatore telefonico fosse visibile sui tabulati del traffico, ma è meglio non dare suggerimenti legislativi...

    RispondiElimina
  10. Se continua così, gli viene un coccolone.

    RispondiElimina
  11. @barabba marlin. eh eh vero vero non diamo suggerimenti! :)
    Comunque magari visto che ci frequentano facciamo cambiare idea a qualcuno...
    O.T. grazie per il link al video di Annozero, anche io ho avuto difficoltà a capire
    un saluto

    @ross. effettivamente è stato civile, che poi la cosa più triste che si è sentita è "Onorevole Zanicchi" mamma mia...
    Si abbiamo ammiratori. :)

    RispondiElimina
  12. Beh Ernest in effetti avevo idea che il tuo blog fosse molto seguito! Anche a me è piaciuto subito!
    Sara

    RispondiElimina
  13. Proprio perché ottima satira, la realtà fa troppo male.

    RispondiElimina
  14. @Dalle8alle5: in merito al 'vaffanculo' c'è una sentenza di non ricordo chi, comunque Appello o Cassazione, che aveva derubricato a "consiglio" quello che prima era considerato come 'offesa': 'consiglio' che il destinatario è padrone di seguire o meno.

    La zanicchI credo non si sia allontanata solo per non apparire seguace della santadechE', che pare le stia sulle palle poiché ha ottenuto dal maxicafone un posto più elevato del suo.
    Sai com'é, da mike in poi, 'sempre più in alto!'. Evito la battuta sul prodotto per arrivare sempre più in alto, poiché solo un puro di cuore come me ci vede solo una grappa, i bloggeristi porcaccioni ci ricamerebbero chissà quali altri servizi.

    RispondiElimina
  15. Penso che sia la prima volta che vedo e sento un conduttore rispondergli PER LE RIME. Oggi quando son tornato a casa ho visto il brano al tg di La7 e mi son sentito meglio. Venivi da una mattinata stressante, buia in un certo senso e sentire Lerner che non si fa intimidire e dà del cafone al PRESIDENTE DEL CONSIGLIo mi ha fatto stare meglio. Ho dimenticato per un po' i problemi che mi affliggono. Non siamo in un paese normale, nulla di quello che è accaduto è normale. Uno scatto d'orgoglio di un professionista

    RispondiElimina
  16. telefono-casa: forse credeva di aver fatto un altro numero...

    dire-fare-lettera... e baciare? si aspettava che le trasmissioni gli baciassero le mani?

    RispondiElimina
  17. Secondo me fa bene Santoro a rifiutare le telefonate di Berlusconi. "Se vuole dire la sua, che venga qui in trasmissione".

    RispondiElimina
  18. Ci sono cose apparentemente non di grande importanza che rimangono fissate in testa anche a vent'anni di distanza. Io ricordo benissimo che prima della discesa in campo del 1994, Iva Zanicchi disse in tv, facendo propaganda elettorale per Silvio: "Lui ha fatto bene per le sue aziende, forse farà bene anche per l'Italia. Facciamolo provare, poi se non ci piace, lo rimandiamo a casa". Chissà che non stia pensando che è arrivata l'ora... Io sì!
    Giorgio

    RispondiElimina
  19. Che poi, a dirla tutta, è come li si utilizzano questi mezzi di comunicazione. Il telefono di per sé, potrebbe essere una bella cosa. Come la radio o la televisione o i giornali. C'è qualcuno però che sta facendo in modo di farceli odiare tutti.

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;