mercoledì 19 gennaio 2011

Quando a guidarvi c'è un telecomando



La notizia buona, se in questi casi si può dire così, è che molto probabilmente questo programma non andrà più in onda.
La prima brutta notizia è però che la decisione è stata presa perchè 2 milioni di spettatori sono troppo pochi.
La seconda è che ci sono 2 milioni di italiani che lo hanno seguito, e la terza è che probabilmente la D'Urso continuerà a fare danni da qualche parte.
Quello che è andato in onda è solamente uno degli orrori dei palinsesti televisivi, uno dei tanti show del dolore che mangiano audience...


...un potere che si è impossessato di troppi italiani, che non riescono probabilmente più ad uscire dal vortice della spazzatura, avendo al posto del cervello un decoder e al posto della mano un telecomando come prolungamento del braccio.
La cultura italiana è sotto attacco da anni, lo sappiamo, quel viso di Franceso Nuti usato come veicolo per fare ascolti è il simbolo di ciò che è diventato questo paese che sarebbe bene ricordare non è un cosa a sè, lontana, ma siamo noi.
Un NOI che si sta facendo sconfiggere da un telecomando.

30 commenti:

  1. Tele-rac-comando..!

    RispondiElimina
  2. Sono tanti i frutti della sconfitta della cultura italiana. Il più grande è certamente quello di ritrovarci Berlusconi al potere.

    RispondiElimina
  3. Arrivati giù giù alla fossa delle Marianne si scopre che hanno preparato delle belle pale con cui scavare ancora. Ellagggente scava scava scava....

    RispondiElimina
  4. Ho letto la recensione del programma fatta da Grasso sul Corriere.
    Vien da domandarsi sino a che punto uno è disposto pur di comparire in tv.
    Una consolazione c'è: per un po' non si vedrà la D'Urso sul teleschermo.

    RispondiElimina
  5. Non ho voluto guardare il video. Mi fa incazzare e mi disgusta anche solo intuirlo.

    RispondiElimina
  6. @ross. hai fatto bene ross, il disgusto è entrato nei palinsesti, fisso.

    RispondiElimina
  7. Il panorama televisivo è triste e del degrado e della sua tristezza persone come Barbara D'Urso altro non sono che le regine di questo trash!!
    Vergogna a lei ed ancor più a chi ha permesso ed esposto quello che comunque è stato un artista ad una figura barbina come questa!

    RispondiElimina
  8. Non posso, dev'essere una mia patologia, guardare la televisione. A volte mi capita di passare davanti ad un televisore acceso ma immediatamente mi giro da un'altra parte. Persino su you tube sto molto attenta a non finire su qualche canale rai e peggio ancora mediaset.
    Penso che sia da qui che è partito il totale lavaggio del cervello degli Italiani.
    Pasolini ed anche altri (pochi) avevano ragione!
    Ciao Ernest,
    Lara

    RispondiElimina
  9. ho spento la TV quasi completamente, rarissime eccezioni, da anni. Da un anno ho spento anche la radio me l'ha stuprata Mucciante, resta la rete

    RispondiElimina
  10. Fortunatamente internet sta distruggendo la tv. Fra una cinquantina d'anni sarà finita.

    RispondiElimina
  11. ce ne sarebbero di cose da dire! L'audience costruita con mattoncini di lacrime, scandali e pettegolezzi mi disgusta, eppure la tv che sguazza nel dolore è seguitissima, sono poche le persone che la spengono per leggere un buon libro, ad esempio. E quel che è peggio è che non credo siamo ancora arrivati al fondo...P.S. ma gli "amici" di Nuti che hanno mandato il video-messaggio, negli ultimi anni, quante volte saranno andati a trovarlo? :(

    RispondiElimina
  12. Non posso che condividere il disgusto, e la reazione di cui parla Lara. La D'urso è da prendere a scaracchi nelle gengive 24 ore al giorno. Ho letto di un infame paragone del suo video con Nuti con l'appello di Piergiorgio Welby, a suo tempo.
    E non posso ancora una volta non meravigliarmi dell'immenso intuito di Pasolini, per quello che diceva in tempi che oggi sembrano non sospetti, dato il letamaio in cui siamo sprofondati.

    RispondiElimina
  13. La cosa brutta è che culturalmente questi figuri hanno vinto e anche se il berlusca abdicherà, la strada per ricostruire sarà lunga e tortuosa.

    RispondiElimina
  14. @webrunne. si la lungimiranza di Pasolini è impressionante!

    @turistadimestiere. si incomprensibili davvero anche loro

    @amanda. hai fatto bene amanda

    @absinto. me lo auguro proprio

    @lara. cervelli ormai andati

    @chit. e poi si scandalizzano perchè solo 2 milioni!

    @dalle8all5. uhmmm ho paura che spunterà da un'altra parte!

    @silvano. sempre più giù!

    RispondiElimina
  15. @harmonica. si qui direi che bisogna citare Gaber... è il Berlusconi in noi il grande problema!

    RispondiElimina
  16. @forsenontutti. una cultura che sta sprofondando

    @magocamillo. decisamente!

    RispondiElimina
  17. Conoscevo già la triste e trista vicenda. Non posso che concordare con te!

    RispondiElimina
  18. Vi meravigliate? Io no.
    Tra poco avremo "Rubi rubacuori" a condurre un programma.

    RispondiElimina
  19. L'ho visto, non in diretta, naturalmente.
    Sono 4 anni che non uso il telecomando per chiamare uno dei canali mediaset.Mi piacerebbe vedere 'zelig', ma ormai ne ho fatto una questione di principio.
    Purtroppo quelle sono le 'RETI' da cui si sono fatti pescare milioni d'italiani,gente semplice e ignorante - nel senso etimologico della parola- grazie alle quali 'lui' sta ancora lì, 'lui' che ci ha visto giusto in questo caso, purtroppo.
    Cristiana

    RispondiElimina
  20. Qualunque cosa andiamo a dire è di troppo.
    Due milioni di individui hanno guardato in diretta lo scempio della dignità di un povero personaggio: sono tanti, sono troppi!

    RispondiElimina
  21. Non per fare lo snob, ma mi viene da dire che più che un noi è un LORO, e loro hanno quello che si meritano. Che si sveglino, 'ste amebe lobotomizzate!

    RispondiElimina
  22. Posso dire una cosa politicamente scorretta? non capisco le critiche per aver mandato in onda Francesco Nuti in quelle condizioni, sono anni che quasi ogni giorno vediamo in tv Umberto Bossi... :) si fa per scherzare eh...

    RispondiElimina
  23. Il programma non andrà più in onda e la conduttrice difende in un'intervista a spada tratta il suo operato. Sento adesso che stasera ci sarà Ruby dallo scendiletto Signorini. Il frullatore continua a frullare.

    RispondiElimina
  24. Come Ross non ho guardato il video, come Cristiana non guardo i canali mediaset, da sei anni, rai 1 non la guardo dal 2001, sto cominciando a tenere spenta la tv per non correre il rischio del califfo a reti unificate.

    Nel caso specifico ho un appunto, quelle trasmissioni sono una fogna e concordo con voi tutti...ma la famiglia di Nuti che c.... ha nella testa?

    buona serata Ernest

    RispondiElimina
  25. Ma i suoi parenti? ci sarà qualcuno che deve tutelare la sua integrità?
    Mi ricordo il ragazzo simpatico che era agli esordi e cos'è diventato oggi nelle mani altrui: che disgrazia!

    RispondiElimina
  26. Concordo con Sara... Pover Nuti. Guardiamoci "Caruso Pascoski", va'.

    RispondiElimina
  27. Il mio commento è sparito Ernest, mi limito a darti la buona notte.

    Tina

    RispondiElimina
  28. Anche Gap non ce l'ha fatta e ha pubblicato un post su Nuti. Era impossibile non farlo! Che schifo, che vergogna. Nessun senso del pudore, del rispetto, della decenza!

    RispondiElimina
  29. @luz. si luz non si riesca a capire la fine di questo schifo!

    @tina. oops ho guardato nelle mail ma non me lo ha messo come spam...
    buongiorno

    @laVolpe. si hai ragione Volpe!

    @sara. si una tristezza incredibile

    @alberto. e in mezzo al frullatore ci siamo noi

    @barabba marlin. si può dire si può dire

    @zioScriba. zio un sonno profondo

    @gattonero. esatto, due milioni sono proprio troppi

    @cristiana. si ma anche il resto direi che è meglio lasciar perdere

    @inneres auge. la vedrei bene al Gf

    @adriano maini. :(

    RispondiElimina
  30. A proposito, oggi ne ho sentito parlare a "TV Talk" ed hanno intervistato proprio la D'Urso. Lei ha detto che non era tv spazzatura e che nella puntata c'erano degli intellettuali e un operaio FIAT.
    Comunque il flop di questo programma secondo me sta a significare che le persone normali finora dipendenti dalla tv berlusconiana si stanno stufando. Sono stufi delle risse, delle tette siliconate, delle volgarità.

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;