venerdì 7 febbraio 2014

Leggete e studiate tutti... anzi no

Uno si illude che finalmente nel proprio paese spunti una legge a favore della cultura, per incentivare la lettura, aiutare le famiglie degli studenti e perché no anche le librerie in crisi e invece al posto del provvedimento salta fuori un genio del Pd che per farsi conoscere propone un emendamento che cambia tutto.
Quindi se stavate già mettendo da parte gli scontrini degli acquisti dei libri per poi usufruire degli sgravi del 19%, se quando avete sentito del provvedimento vi è spuntato il sorriso perchè sappiamo tutti cosa vuol dire acquistare i libri scolastici... tornate sul pianeta Italia e mettetevi il cuore in pace perché qui quando una legge sembra sensata viene affossata, di solito all'unanimità.
Le detrazioni ci saranno per i venditori e  riguarderanno solamente i libri di testo di scuola, per ottenere un po' di sconto ogni studente dovrà presentare nelle librerie che accetteranno di usufruire del credito d'imposta un buono sconto timbrato e numerato.
Buttate via pure gli scontrini e se per caso in mezzo ci rimane la tessera elettorale... non state a preoccuparvi troppo.

22 commenti:

  1. Lo stato italiano che incentiva la cultura? Non sia mai, poi come fanno a prendere i voti 'sti allocchi?
    Come sempre è grazie" al fai da te" che questo paese ancora sopravvive.
    Ciao Ernest e ....per una buona lettura noi ci saremo sempre.
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Continueremo a leggere nonostante questa gente... sarebbe stata una buona occasione questa per spingere a leggere e per aiutare le librerie

      Elimina
  2. Io ero sicuro, che se lo sarebbero rimangiato, come succede con tutte le ipotesi di novità più o meno intelligenti: o non si trovano "le coperture" (io qualche idea per trovarle ce l'avrei...) oppure salta su qualcuno che raglia "le priorità sono altre, le cose urgenti sono altre..."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto il genio del pd ha parlato proprio si problemi di copertura... mi vengono in mente aerei militati

      Elimina
  3. Come sempre, bravissimo il Governo ad affossare qualunque cosa a favore dei cittadini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Governo?!!?, dove come chi l ha visto?

      Elimina
  4. Certa gente non rischia di smentirsi.Alcuni hanno una ostinata affezione a continuare ad essere coglioni e sottolinerlo con le proprie (in)decisioni.

    RispondiElimina
  5. Un'altra occasione sprecata.
    Peccato.
    Un'altra occasione per andare indietro.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione sembra sempre di andare indietro...

      Elimina
  6. Com'era la frase magica? "Con la cultura non si mangia"...

    RispondiElimina
  7. nella terra dei cachi si butta ciò che è buono e sano e si tiene ed accumula tutto il resto, i soldi ci sono solo per mangiarli a colazione e dalle solite panze

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa amanda involontariamente ho cancellato il tuo commento... l ho ripubblicato incollandolo. Sorry sto invecchiando...

      Elimina
  8. forse varrebbe la pena di riscoprire le biblioteche, anzi direi che a questo punto è quasi d'obbligo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si credo proprio di si... rimane il fatto che veramente questo provvedimento sarebbe stato davvero utile

      Elimina
  9. Ernest, non ti vuoi rassegnare al fatto che il governo, di qualsiasi colore sia, vede il popolo come una mandria da capre alle quali basta una zolla di sale per farle felici.

    Guarda solo cosa sta succedendo dentro il PD, tutti contro tutti, ma se cerchi DL a favore della scuola...trovi che i Presidi si lamentano dei costi e licenziano il personale, gli insegnanti di sostegno non ci sono, un solo esempio, a luglio 2013, nella scuola elementare frequentata da mia nipote Giulia, sono andati madri, padri e Nonni a ripulirla, stava cadendo a pezzi e vuoi che non taglino sui buoni libro?

    Tra non molto scriveremo: C'era una volta un Paese che dopo la guerra si avviò alla rinascita...

    Notte buona Ernest ;-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tina,
      eh lo so... questa volta pensavo davvero in un provvedimento finalmente pro cultura e a favore anche delle librerie, invece come al solito spunta il geniale emendamento nel silenzio totale ad eliminare tutto...
      un saluto

      Elimina
  10. Con la cultura non si mangia diceva Tremorti ... questi sono come lui, solo che manco anno il coraggio di dirlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo fanno nel silenzio con emendamenti come questi...

      Elimina
  11. Forse ancora non tutti hanno capito che per i politicastri di questo nostro disgraziato paese meno i cittadini apprendono, capiscono e conoscono meglio è per loro, razza infame.

    RispondiElimina
  12. Mi sembrava strano che ci fossero dei nuovi sgravi visto che stanno allegramente tagliando quelli che già c'erano per sport, assicurazioni e sanità... :-(

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;