giovedì 4 marzo 2010

Non fateci caso oggi mi sono alzato dal lato complottista del letto

Queste non sono neanche più prove tecniche di regime.
Ora ci siamo in mezzo, sommersi da provvedimenti che giorno dopo giorno dovrebbero far capire ad un popolo pensante che la situazione è davvero grave.
Questo governo, questo capo del governo ormai ha abituato il paese a decisioni prese contro il volere della gente espresso anche in forme istituzionali, parlo ad esempio della LEGGE ELETTORALE CAMBIATA dopo che era stata decisa da un referendum popolare, e in un secondo il paese è passato da collegi uninominali con tanto di palese dichiarazione di chi candida un partito ad un sistema di liste bloccate con candidati impresentabili all'interno (vogliamo parlare dei vari Di Girolamo e tutto il resto del parlamento indagato o sotto accusa!?!?).
Insomma la parola d'ordine è decidere a prescindere, magari nel silenzio, facendo fuori qualche COLOMBA rimasta nel partito...
Tutto nel silenzio.
Già perché cosa c'è di meglio della par condicio per aprofittare e fare qualunque cosa...


...nel silenzio, senza quel chiasso e quelle inutili domande di quelle trasmissioni che non fanno altro che indagare, indagare e indagare.
Beh uno dice "si ma presentano tante leggi figuriamoci se la approvano"...


ah!
Ok... sta sera ne voglio sapere di più seguirò Ann... No no niente da fare.
Prove di regime superate con tanto di abilitazione ad esercitare sul popolo italiano.
Ed è quello che emerge anche dalla faccenda "FIRME POLVERINI".
Guardando i fatti da un lato, emerge quanto siano incompetenti gli elementi imbalsamati dietro i candidati pdellini, compresi i candidati che se li scelgono, e pensate che si tratta solo di firme, proviamo un attimo ad immaginarli a capo di una regione a gestire finanziamenti, appalti, lavori pubblici, assunzioni e tutto il resto. No di co pensateci....


...pensateci.
Poi oggi, si vede che mi sono svegliato con il mio lato complottista più sviluppato, leggendo dichiarazioni qua e là... ho pensato... e se questa storia delle liste della Polverini fosse stata programmata dal premier per danneggiare una candidata finiana e di conseguenza il Fini che ultimamente contraddice un giorno si e uno no l'imperatore di Arcore? Operazione che metterebbe sempre più in luce il presidente del consiglio a dispetto del presidente della camera reo di avere degli incompetenti al suo fianco. Dando anche la possibilità al premier di fare vedere quanto è generoso pensando a loro....



...con tanto di minacce di piazza...




...una leggina tanto per andare contro le norme così tanto per non perdere il vizio.
Meno potere a Fini e agli altri....

"Se non corro ai ripari, se non reagisco, il governo rischia di implodere da qui a un anno. Non può più esistere un partito in cui ognuno procede per conto proprio, il governo deve essere messo nelle condizioni di lavorare. E io devo sapere subito chi è con me e chi contro di me"

...più potere a uno solo.
L'opposizione non viene neanche citata...
Come dire, incompetenza o strategia finale per disegnare le utlime righe del regime?

Non fateci caso oggi mi sono alzato dal lato complottista del letto.

Ah comunque per non rischiare questo post si autodistruggerà tra 5...4...3...2...1...0.

32 commenti:

  1. StraLOL e applausi per il titolo.

    RispondiElimina
  2. Il provvedimento che cambia le regole per i licenziamenti è stata approvata oggi in Senato, nel silenzio quasi generale. L'Italia sta rapidamente riavvolgendo il nastro, stiamo tornando rapidamente ai cinegiornali e ai carri armati che camminano sui muri.

    RispondiElimina
  3. @sciuscia. grazie grazie è un lato che ultimamente mi vede molto protagonista nello scendere!
    @alessandrocavalotti. uno schifo senza fine, qui stiamo parlando del futuro delle generazioni

    RispondiElimina
  4. Non ti sei alzato dal lato complottista del letto, ti sei alzato con gli occhi ben aperti, senza le fette di salame (vere o di comodo) che tanti altri hanno.

    RispondiElimina
  5. "popolo pensante": qu' est-ce que c'est? (o, come dicono a oxford, cumminkya jè?)
    certo, qualche goccia d'acqua nel mare di petrolio resiste ancora... potremmo provare a contarle nei commenti a questo formidabile post... già: e poi fare diviso 60 milioni...
    Ciao Ernest!

    RispondiElimina
  6. Scendi dal lato sbagliato del letto e.. mi dai queste notizie..??
    Potevi continuare a dormire, in fondo lo fanno tutti..

    RispondiElimina
  7. Vorrei vomitare su questo velato regime, ma sarebbe come versare oro sulla merda. Peggio delle più nere aspettative... "la dittatura c'è ma "non" si sa dove sta, "non" si vede da qua...". Ed invece è palese.

    RispondiElimina
  8. @reantro. via le prove... con i tempi che corrono!
    @maraptica. ciao! è palese hai ragione, qui quello che manca e che dorme tranquillamente è il popolo!

    RispondiElimina
  9. @magocamillo. scusa mago te lo giuro domani mattina starò più attento... ma la vedo difficile

    RispondiElimina
  10. @dalle8alle5. le fette di salame sono sempre più grosse tra un po' qui non si vede più niente!
    @zioScriba. grazie Zio per il "formidabile post"! contiamoci e cerchiamo di moltiplicarci non dobbiamo gettare la spugna... vero il popolo pensante è sparito!

    RispondiElimina
  11. Il tuo lato complottista m'intriga. Il solito comunista giustizialista: mannaggia!

    Comunque tutto può essere

    RispondiElimina
  12. beato te che hai il lato complottista del letto,
    io ho il lato "caxxi amari"
    il lato "caxxi in cu_o"
    e il lato "caxxo vuoi"!

    comunque :D

    RispondiElimina
  13. @ratto. uhmm mi sa che guardando bene bene quei lati li ho anche io!
    @matteo. c'è niente da fare non riesco a guarire!

    RispondiElimina
  14. il mio complottismo sta nel ritenere la dirigenza diessina-pddina stipendiata regolarmente da berlusconi: altrimenti non so spiegarmi più nulla.

    la par condicio, ad esempio, l'ha fatta un governo di centro-sinistra ed è l'ennesima conseguenza del non aver voluto scrivere invece una legge sul conflitto d'interessi come in ogni altro cazzo di paese occidentale: ancora una volta, dunque, ringraziamo la volpe più ritardata del tavoliere.

    RispondiElimina
  15. Si è il popolo. Ma possiamo ancora avvalerci di tale nome? Siamo diventati il popolino squallido, ipnotizzato, malato... che hanno sempre desiderato. Burattini legati tutti allo stesso filo, basta una strattonata (e manco troppo pesante) e tutti abbocchiamo all'unisono. Ok, il plurale non ci sta benissimo, "non facciamo di tutta l'erba un fascio", ma i fatti parlano, gli atti si compiono e nulla cambia per una nostra valida, decisiva, azione. Esempio? Rivoluzione popolare. Ebbene si, estremista.

    RispondiElimina
  16. @ed*. il tuo complottismo è assolutamente giusto scritto a carattericubitali!!!! Se penso che quell'essere che si nasconde sotto i baffi ha parlato per anni col nano di bicamerale...

    RispondiElimina
  17. Tra tutte le cose che in questo incredibile Paese capitano ogni 5 secondi la più demenziale è quella di dover trovare una soluzione politica ad un problema ( quello delle liste di Roma ) che non esiste.Il paradosso sarà inventarsi una legge magari pure retroattiva già che ci siamo per rimediare alla sbadataggine di un coglione.

    RispondiElimina
  18. Allora: io ho iniziato a lavorare a 18 anni (ne ho 34) e sono sempre stata precaria (apprendistato, periodo di prova, co.co.co., contratto a progetto, assunta tramite agenzia interinale... devo continuare?). Mio marito era assunto con contratto a tempo indeterminato. La ditta viene acquisita da una multinazionale e vuoi sapere la bella notizia? Decidono di ridurre il personale!
    Quindi io, col mio contratto a termine, ora come ora sono quella col lavoro "sicuro". Fà un po' tu...
    E a sto punto cosa cavolo vuoi che me ne freghi della politica, del centro-destra-sinistra (che, per inciso, per quel poco che c'è stato il centro sinistra al governo ha discusso solo di indulto e pacs... non che abbia nulla contro carcerati ed omosessuali, ma non è che forse c'era qualcos'altro cui dare la precedenza? Inezie tipo il precariato, ad esempio? No, eh?), che siamo qui a tirar la cinghia per arrivare a fine mese?
    Bon, mi son sfogata. Adesso torno a cercare buone notizie e a far finta che tutto questo non sia vero.
    Ciao.

    RispondiElimina
  19. Io lo chiamo "lato incazzato fradicio".

    E guarda caso mi ci sveglio sempre più spesso da quel lato, se metti che sono due settimane che ricevo nel blog la visita del ministero dell'interno e una dell'interpool...e che c@@@o, manco fossimo al tempo in cui militavo in Lotta Continua...
    Gran bel post Ernest, resto dell'idea che saresti la persona giusta che potrebbe fare politica per la gente, noi ti appoggeremmo, come vedi non mollo. ;-))

    RispondiElimina
  20. forse stanno pensando di rimandare le elezioni e sostituirle con un plebiscito come nel 1926....

    RispondiElimina
  21. "Mancano le condizioni politiche per ricorrere ad un decreto". I progetti del premier Berlusconi si infrangono contro la riluttanza del Quirinale.
    Torna a Palazzo Chigi in serata scuro in volto, il capo del governo, pronto a studiare altre piste, deciso a tutto: "Inaccettabili certe impuntature. Ma io non mi arrendo"



    Lui NON si arrende, e noi dobbiamo ingoiare i rospi.
    Cristiana

    RispondiElimina
  22. avevate forse dei dubbi che non si sarebbero accontentati della già schifosissima soluzione che toglieva l'articolo 18 per aziende fino a 15 persone? e poi fare tutto nel maggior silenzio possibile dimostra la malafede, il fatto che forse anche chi li aveva votati potrebbe incazzarsi un tantino!
    bravo ernest, bel post! continua ad alzarti in questo modo, mi raccomando :-)

    RispondiElimina
  23. @viviana. il tuo non è uno sfogo il tuo è un racconto di vita reale, un racconto che nella stanza dei bottoni non vogliono ascoltare, non vogliono prendere in considerazione. Hai ragione la il centro sinistra non è riuscito a fare ciò che dovrebbe fare realmente un governo di sinistra. Le nostre speranze non devono essere legate ad un pd che non esiste, che non si oppone, che non alza la voce, le nostre speranze devono guardare a quelle forze che realmente vogliono prendere in cosidireazione i nostri problemi. Dobbiamo essere sempre presenti e vigili... e per prima cosa cercare di sconfiggere questo governo che sta facendo danni incredibili al paese (sono leggi Grazie per il commente e grazie per le belle notizie che ci dai sempre sul tuo sito

    RispondiElimina
  24. @nico. grazie nico! ho scoperto che il mio letto ha solo un lato

    RispondiElimina
  25. @cristiana. mi sa che a son di ingoiare non c'è più spazio!

    RispondiElimina
  26. @euterpe. questo paese è un enorme paradosso!

    RispondiElimina
  27. @Tina. amica mia si vede (e lo sappiamo tutti) che scrivi cose giuste, interessanti e scomode, visite come quelle si hanno per questi motivi! E poi siamo della gente pericolosa, siamo noi quelli che non rispettano la legge, siamo noi quelli che se ne fregano dei giudici, siamo noi che chiediamo leggi e leggine per parenti e amici...
    Non molliamo in tutti i sensi amica mia, non molliamo e continuiamo a scendere dal lato del letto che ci pare!

    RispondiElimina
  28. @maraptica. esatto siamo il popolo mediatico, il popolo virtuale, il popolo dei palinsesti e dei televoti!

    RispondiElimina
  29. Però ammetterai che sono stati bravi.
    Ci hanno ficcato in un regime, apparentemente soft, senza che nemmeno ce ne accorgessimo (o almento che se ne accorgesse la maggioranza degli italiani).
    Gli altri beh, gli altri se ne sono anche accorti ma non hanno potuto farci un granchè, proprio perchè ci sono andati giù morbidi, a piccoli passi, a forza di spot ammalianti, di trasmissioni ammiccanti.
    E così ce lo siamo presi tutti nel didietro e qualcuno è stato pure contento.
    S.

    RispondiElimina
  30. marco: fino a quando riusciremo a dare da mangiare ai nostri figli la situazione non cambierà, solo quando non riusciremo più a nutrirli dai loro occhi nascera il coraggio e la consapevolezza che è l'ora di agire......

    RispondiElimina
  31. @marco. spero che la gente si svegli prima marco, me lo auguro per tutti e per il futuro dei figli.

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;