venerdì 2 settembre 2011

Dai su trovategli una destinazione

Non aveva davanti l'antica scrivania con tanto di antico vaso procurato dal fido Vespa con accanto un bicchierino di amaro da ingurgitare nel dopo firma del contratto con gli italiani.
Non aveva nemmeno delle televisioni pronte a registrare il sorriso a 15mila denti quando disse "e aboliremo l'Ici" come solo quel telepromotore di Aiazzone sapeva fare.
Non aveva nemmeno il mandolino con microfono incorporato da kit del trombeur du mer, ossia fancazzista da crociera.
Nulla di tutto ciò.
Solo una cornetta. Un collegamento con una linea panamense, e chi non ce l'ha su dai!
Un Lavitola dall'altra parte eh parola sua...

"...Anche di questo non me ne può importare di meno... perchè io... sono così trasparente... così pulito nelle mie cose... che non c'è nulla che mi possa dare fastidio... capito?... io sono uno... che non fa niente che possa essere assunto come notizia di reato... quindi... io sono assolutamente tranquillo... a me possono dire che scopo... è l'unica cosa che possono dire di me... è chiaro?... quindi io... mi mettono le spie dove vogliono... mi controllano le telefonate... non me ne fotte niente... io... tra qualche mese me ne vado per i cazzi miei... da un'altra parte e quindi... vado via da questo paese di merda... di cui... sono nauseato... punto e basta..."

Dunque, vado via dice.
Dove potrebbe andare vediamo.

In Libia... di questi tempi i dittatorelli di seconda categoria non vengono visti molto bene.
Marocco... Tunisia... Egitto... idem come sopra e poi girano ancora fotografie del pianista sull'oceano con le zeppe mentre stiringe mani ai dittatori della zona.
In Russia... ultimamente sembra essere una po finita la spinta al berlusconismo anche perchè il lettone di Putin non è mai stato cambiato e si sa dopo tanto uso le molle scricchiolano.
In Germania... non gli farebbero nemmeno dare il calcio d'inizio delle partite di Oberliga (lega regionale).
In Spagna... forse solo per un giorno, libero di correre nelle strade di Pamplona vestito di rosso in un vicolo cieco.
In Francia... hanno già un suo simile quindi o trovano una collocazione nel giardino delle Tuileries per tutte e due o non se ne fa niente.
In Olanda... la paura di una privatizzazione dei canali di Amsterdam li allontana dal pensiero di ospitarlo.
In Cina... non ci pensano nemmeno, rovinerebbe l'economia,li vogliono solo capitalisti veri.
In Australia... hanno già i 150 animali più pericolosi del pianeta.
In Brasile... non sopporterebbero i suoi goffi tentativi di ballare la samba.
In Agentina... dopo i Bond chiedono pietà.
A Cuba... solo quando ritornerà l'isola dell'azzardo.
Nei peggiori bar di Caracas... non c'è posto tutti prenotati dai colleghi delle prossime P5 P6 P7.
In America... ne hanno già messo uno in cella per evasione fiscale anni fa quindi non conviene.

Quindi rimane l'Italia, unico paese dove un personaggio del genere ha potuto fare tutto ciò.
Però effettivamente un'idea dove potrebbe andare ce l'ho...

22 commenti:

  1. appena erutta... lo buttiamo dentro l'etna, che dici?

    RispondiElimina
  2. @robydick. Guarda roby vendevano giusto prima un pacchetto del genere su Groupon!

    RispondiElimina
  3. Non importa dove, l'ìmportante è che vada via. E porti con sé tutti i suoi amici, compagnucci di merenda et similia.
    Il prima possibile e non sarà mai abbastanza presto.

    RispondiElimina
  4. A Case Passerini:
    http://www.quadrifoglio.org/notizia_standard.php?IDNotizia=54&IDCategoria=24

    Ciao Ernest, ben ritrovato.

    RispondiElimina
  5. scusatemi.
    Ma l'opzione
    "Che se ne vada sotto a tre metri di terra"
    a me sembrerebbe la piu' decente.

    io non ho goduto quando Craxi e' scappato ad Hamammet, ho goduto quando e' morto.

    Io lo voglio morto.

    punto.

    ciao
    Zac

    RispondiElimina
  6. @harmonica. bentrovato anche te amico! grazie per il link!

    RispondiElimina
  7. Ciao Ernest,splendido blog.Tornerò spesso a trovarti.
    Per quanto riguarda il nano,dovunque,purchè se ne vado.se serve,ce lo porto io a braccia.

    RispondiElimina
  8. @blackswan. allora a presto e grazie!!!

    RispondiElimina
  9. Meno male, che fine hai fatto? Dimmi che ti sei goduto delle meritatissime ferie :)
    Io stavo mica pensando allo stesso "posto" a cui stavi pensando tu? ;)

    RispondiElimina
  10. @maraptica. esatto proprio quello! Per le ferie uhmmm... ufficialmente lo ero ma in realtà le ho passate tra burocrazia, calcinacci e pacchi da trasloco ma non mi lamento di sicuro!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  11. @magocamillo. li si troverà sicuramente bene...

    RispondiElimina
  12. Ciao Ernest. Mi permetto di caldeggiare come meta, Pamplona!! Devo fare uno sforzo immane, anche ora che commento, per non immaginare la scena, altrimenti mi piego in due dalle risate!

    Comunque e seriamente, per come la vedo io sarebbe il colmo se dopo i danni che ha fatto, se la "svignasse" in qualche posto esotico a godersi la vita mentre noi, qua, dovremo sperare di non rimanere sotto le macerie!

    Io gli riserverei lo stesso trattamento che vorrebbero tributare certi rivoltosi al di là del Mediterraneo, ad un suo amico colonnello!

    Da me si dice "... oltre al danno pure la beffa..." E no, lui, nel "Paese di merda" ci deve affogare come sta accadendo a tanta povera gente!

    RispondiElimina
  13. Non sarebbe male riaprire i manicomi ... ad personam ...

    RispondiElimina
  14. anche io avrei un'idea del dove possa andare....

    RispondiElimina
  15. Sottoscrivo in pieno ZacForever, sotto due metri di terra, è l'unica cosa che mi fa sentire al sicuro da un eventuale suo ripensamento ;-))

    Ben ritrovato Ernest ;-))

    RispondiElimina
  16. non è l'Italia che gli ha permesso di fare le sue porcate, sono stati purtroppo gli italiani !

    RispondiElimina
  17. Io sarei contento se andasse a "quel paese".

    RispondiElimina
  18. siamo degli ingrati, con tutto il bene che ci fatto in questi anni...brrrr!

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;