lunedì 10 giugno 2024

Per gli altri

 


Al generale ho sempre preferito un sorriso. 

Può bastare? No sicuramente. Il nero che abbiamo attorno è sempre più scuro, ma non lo scopriamo adesso e non può essere un voto a farcelo capire. Si vede dalla quotidianità, dall'individuo che prevale sulla collettività, dal menefreghismo, dalla guerra tra poveri che c'è in atto in ogni angolo del mondo. 

Arrendersi? Mai. Dovremo stringerci sempre di più per non sentirci soli e tendere una mano a chi resta indietro. Sono sempre di più. 

Iniziamo col finirla di domandare a qualcuno di fare per noi. 

E facciamo noi, per gli altri. 

3 commenti:

  1. ma in fondo dobbiamo essere grati al generale senza sorriso che ci ricorda tutto quello a cui siamo contrari, essere diversi da lui è già un buon inizio.
    massimolegnani

    RispondiElimina
  2. Esatto. Partecipiamo compatti ad una guerra tra poveri.
    E certa gente a raccattare i voti di chi vota perché sa di vincere. Ma chi non vota perché ha paura di perdere, ha già perso.

    RispondiElimina
  3. Votare è un diritto-dovere ed è giusto esercitarlo. Magari i risultati non saranno quelli sperati, ma almeno potremo dire di averci provato.

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;