sabato 27 febbraio 2021

Tutti pazzi per Draghi

La sensazione è quella di essere nel Limbo. Un silenzio strano ci circonda. Siamo passati dall'indignazione quotidiana alla pace politica. 

In questi giorni abbiamo letto i nomi dei sottosegretari del governo dei "migliori". Strano paese il nostro dove chiamiamo le cose con nomi ad hoc per cercare di convincere la gente. Verrebbe da dire "se questi sono i migliori". Soliti nomi riciclati, una su tutti la Sottosegretaria alla Cultura targata Lega che ha confessato di non leggere un libro da tre anni. Ma evidentemente il paese è questo e la sua espressione deve essere ciò che abbiamo sotto gli occhi. 

Draghi sembra non proferire parola. Silenzio assoluto. Nel frattempo le cose procedono come prima. Sostanzialmente stessi provvedimenti. Ora però non leggiamo più post indignati dei politici di turno. Lungi da me voler difendere Conte, ma veramente vogliamo far finta di niente? Dovevano solamente togliere di mezzo qualcuno per occupare i posti di comando. Chissà magari Renzi vede del Rinascimento anche in questo caso. 

Comando è una parola grossa. Già perché continuiamo a delegare decisioni fondamentali ai cosiddetti "governatori" di Regione. Quindi ordine sparso e via così. Bonacini che si fa prendere dal salvinismo e prima vuole aprire tutto poi dichiara che siamo nella terza ondata quindi scherzava non apriamo niente.  Lombardia con solo un centinaio di insegnanti vaccinati, Campania con scuole chiuse, Veneto che prima dice di aver trovato dei vaccini poi magicamente sparisce il fantomatico venditore. Della Liguria che dire, noi siamo particolari. Abbiamo un presidente che sostanzialmente è sempre a Roma, che ha tenuta la delega alla Sanità ma che non si fa mai vedere in Consiglio. Ha annunciato che dall'8 marzo inizieranno a vaccinare gli Under 65, bene! Piccolo problema, si è dimenticato la fascia 65-80, gli "improduttivi" come disse qualche mese fa, quelli "che devono stare a casa" e che dovevamo proteggere, si è dimenticato gli oncologici, i disabili. 

Si è dimenticato, che sarà mai. 

La verità è che la macchina organizzativa fa acqua da tutte le parti e i vaccini ormai sembrano finiti all'asta. 

Chissà cosa scriveranno i libri di Storia di questa Pandemia. Avevano la soluzione ma hanno preferito lasciarla la mercato.


18 commenti:

  1. Ciao, la non lettrice leghista è solo un pietoso caso di questa compagine di riciclati.
    Spero ancora in Draghi altrimenti siamo nella cacca.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  2. Spero che Draghi se ne freghi dei sottosegretari, della serie sta lasciando qualche osso alla plebaglia. Le decisioni le prende lui. E se tra quelle che prenderà riuscirà, come dice, ad estorcere vaccini alla guerra di mercato europea. Ben venga Draghi. E ben resti anche.
    Con i sottosegretari "politici" a razzolare in cortile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io so solo che siamo allo sbando, con governatori di Regione che fanno come vogliono

      Elimina
  3. Non ho nessuna fiducia in questo governo almeno Conte mi dava un senso di onestà e di responsabilità. Certo anche Draghi si presenta come persona seria ma penso che le sue decisioni tenderanno a favorire i grossi gruppi economici e finanziari ma non il popolino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi pare sia cambiato poco, in più abbiamo degli impresentabili al governo

      Elimina
  4. La sottosegretaria alla Cultura direi che è molto rappresentativa dei non lettori di casa nostra.

    RispondiElimina
  5. Draghi è un pragmatico, ha la certezza di avere la maggioranza in caso di voti di fiducia: di qua o di là.

    Per il Veneto: il governatore sta cavalcando la tigre dell'opinione pubblica e spara cazzate per il popolino.

    Il ducetto toscano che sparisca seppellito dalle sabbie dei petrodollari sauditi.

    RispondiElimina
  6. Mah, io sto pensando ai rave party sui Navigli.
    Mi sembra che la sottosegretaria alla cultura(volutamente in minuscolo) rispecchi in pieno i giovani che ieri erano a far bagordi nei centri delle città "perché oltre la salute fisica c'è anche quella emotiva (non mentale eh...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le immagini dei Navigli fanno davvero male

      Elimina
  7. Ho voluto dare a Draghi il beneficio del dubbio, sperando che certe figuri li abbia inseriti come contentino sennò non sarebbe riuscito a formare un governo. Resta il fatto che ho una certa età e questi giochini mi hanno nauseato da un pezzo. La mia speranza quindi ora è che almeno riesca a combinare qualcosa! Noi da martedì siamo arancione scuro, mio suocero (95 anni) oggi va a fare la prima dose di vaccino. Un passo avanti e uno indietro, insomma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci sono dei nomi davvero imbarazzanti, almeno evitare di chiamarlo governo dei migliori

      Elimina
  8. Chissà cosa scriveranno i libri di Storia di questa Pandemia
    Il Presidente non ha niente da dire... sa che sui libri di Storia, con il senno del poi, scriveranno che è stato un enorme affare per i pochi dell'elite dell'1% ai danni dei più.

    RispondiElimina
  9. Non mi fido di questo governo, si fanno solo e sempre gli interessi dei potenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. verrebbe da dire… da quanto tempo non ci fidiamo di un governo?

      Elimina

Latest Tweets

 
;