giovedì 15 aprile 2021

Non siamo rimasti umani



Dieci anni fa veniva assassinato Vittorio Arrigoni, Vik, aveva i miei stessi anni. 

Concludeva tutti i suoi articoli scrivendo "restiamo umani" da zone in un cui di umano c'era davvero poco. Ho sempre amato questa foto, un'immagine di un uomo, un ragazzo,  che ha dedicato la sua esistenza per una causa, presente in zone di guerra con il suo taccuino e la sua penna. Strumenti che hanno dato voce agli oppressi, ai dimenticati.

Quel messaggio apparentemente semplice, restiamo umani, che abbiamo dimenticato, ma non solo in questo tragico momento. 

Da sempre. 


25 commenti:

  1. Il fatto è che c'è poco da RESTARE umani, perché forse umani non lo siamo mai stati, gli uni per gli altri...

    Moz-

    RispondiElimina
  2. A venti minuti dal tuo, un altro bel post su Vittorio: www.maridasolcare.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. Il tuo "da sempre" non consola... Un 'da sempre' che indica un radicamento nel non essere più (esseri) umani. Questa pandemia ha esacerbato una situazione che era già in evoluzione peggiorativa. Ha solo anticipato i tempi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un "da sempre" che conferma che l'uomo è così, almeno per la maggioranza dei casi, purtroppo. Poi la speranza si coltiva sempre

      Elimina
  4. Esiste un'umanità apparente. E poi un sottobosco di cattiverie e ipocrisie che imperversano. E siamo tutti fintamente attaccati a quel sottobosco, tanto da non distinguerlo neanche più, tanto di definirci innocenti davanti a qualsiasi specchio. Tanto da continuare a considerarci umani senza che il minimo dubbio ci sfiori.
    Siamo una razza patetica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si vero, è lo spostare sempre il dito verso l'altro, noi non siamo mai, a noi non interessa... così

      Elimina
  5. Gli dedicherò il prossimo sabato di poesia. Restare umani ormai mi pare pura utopia.

    RispondiElimina
  6. Da Diego alligatore ho commentato: già dieci anni, ma saremo rimasti umani? Mah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no Amanda non lo siamo, e forse purtroppo non lo saremo mai

      Elimina
  7. Lui, come tanti altri, resterà per sempre una persona da cui imparare a “restare umani”.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, assolutamente. Rileggere la sua storia dovrebbe insegnarci qualcosa

      Elimina
  8. Purtroppo l'umanità peggiora sempre di più.

    RispondiElimina
  9. Copio qui il mio commento al post di @Alli:
    Continuiamo a "non essere umani" di fronte ai giovani assassinati.
    Vik, Giulio con Patrick che soffre in prigione, sono la nostra meglio gioventù violentata e assassinata... questa non è "umanità" intesa come qualità della nostra specie ma feroce violenza di regimi tanto autoritari quanto deboli nell'incapacità di affrontare un qualsiasi dissenso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e spesso, troppo spesso con quei regimi noi ci facciamo affari

      Elimina
  10. Dovremmo riprendere ad essere umani in un mondo che è diventato commerciale e insensibile ai problemi sociali.Buon fine settimana a te.

    RispondiElimina
  11. Restiamo umani, un grido di protesta e di speranza, io lo ricordo cosi.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
  12. Non dimentico. Restiamo Umani.

    RispondiElimina
  13. Bisogna, bisogna rimboccarsi le mani e raccoglierne il testimone, almeno in parte che non siamo eroi. Ma molto possiamo fare

    RispondiElimina
  14. Giustissimo ricordare Vik e sarebbe bello se tanti mettessero in pratica il "restiamo umani".

    RispondiElimina

Latest Tweets

 
;